Deposit (immagine illustrativa)
CANTONE
23.04.21 - 09:420

Ticino&Lavoro si batte per il personale sanitario

L'Associazione ha lanciato una raccolta firme online per ottenere «migliori condizioni» nel rinnovo del CCL.

LUGANO - Anche Ticino&Lavoro ha deciso di scendere in campo a fianco del personale sanitario per ottenere «migliori condizioni» nel rinnovo del loro contratto collettivo di lavoro (CCL). «Abbiamo lanciato una petizione online e scenderemo in piazza a raccogliere firme», precisa il direttore dell'Associazione Omar Valsangiacomo. 

La tematica del contratto collettivo in questo settore, rilanciata da Ticino&Lavoro, si trascina ormai da tempo. «Sono 21 anni - ricorda Ticino&Lavoro - che i salari stagnano e non sono più adeguati al carovita». 

Gli applausi, scrosciati nel periodo più cupo della pandemia, non bastano quindi più. «Ora ci vogliono i fatti», continua l'Associazione ricordando come ai molti ticinesi impegnati professionalmente in ambito ospedaliero in Svizzera interna non venga riconosciuta l'esperienza fatta una volta tornati a casa. «Troviamo assurdo che un sanitario che rientra in Ticino debba partire al livello salariale più basso della scala di riferimento».

Per ovviare a questa «ingiustizia», Ticino&Lavoro propone sei proposte per il nuovo CCL (vedi box).

- Aumento di una classe salariale per tutto il personale sanitario.

- Riconoscere con uno scatto salariale il ruolo di responsabile di Stage.

- Riconoscere gli anni d’esperienza professionale del personale sanitario in altre strutture non EOC (esempio in altri ospedali Svizzeri) con i giusti scatti salariali e non partendo dall’inizio della scala salariale.

- Aumentare da 4 a 5 le settimane di vacanza annue.

- Implementazione di strutture quali asili nido e baby sitting.

- Sostegno alle proposte di miglioria contrattuali da parte dei sindacati a favore del personale sanitario.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
M70 5 mesi fa su tio
ringraziamenti a questa associazione che si batte x il lavoro in Ticino e sperando che riesca a fare qualcosa x i nostri giovani che non riescono a trovare neppure un primo impiego dopo il diploma...grazie al nostro governo che fa finta di non vedere nulla..
F/A-19 5 mesi fa su tio
@M70 Ed intanto nel nostro territorio si infiltra il malaffare con la compiacenza della politica, tanti di lungo corso, attenzione ai nuovi, alcuni con i larghi sorrisi sono dubbiosi. Spero che chi di dovere si svegli un po’ perché qui si pensa che sia tutto rose e fiori ma non è affatto così.
Noir88 5 mesi fa su tio
spero che si riesca ad ottenere,.. ma per tutto il personale che lavora in strutture sanitarie.. come il servizio tecnico, economia domestica...ecc...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
2 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
17 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
18 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
18 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
21 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
1 gior
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
1 gior
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
1 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
1 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile