keystone
CANTONE
21.04.21 - 12:410

Un anticorpo (in parte) bellinzonese, contro il Covid

Uno studio co-pubblicato dall'IRB di Bellinzona finisce su Nature. E genera grandi aspettative

BELLINZONA - È stato pubblicato sulla rivista "Nature" uno studio condotto da un team di ricercatori europei, al quale ha partecipato l'Istituto di Ricerca in biomedicina di Bellinzona, che ha portato allo sviluppo di un anticorpo monoclonale in grado di proteggere dalle varianti di SARS-CoV-2.

La notizia è stata rilanciata dalla Commissione Europea, ente finanziatore del progetto di ricerca.

La peculiarità di questo anticorpo monoclonale consiste nel riconoscimento contemporaneo di due diversi antigeni del virus: da qui il nome di "anticorpo bispecifico". I ricercatori hanno unito due anticorpi naturali in una singola molecola artificiale e test preclinici hanno dimostrato che protegge dalle varianti di SARS-CoV-2, inclusa quella inglese.

A differenza degli anticorpi che riconoscono un singolo antigene, il doppio legame degli anticorpi bispecifici riduce sensibilmente la selezione di varianti resistenti. L'anticorpo bispecifico ha elevata efficacia e caratteristiche che lo rendono un ottimo candidato per la sperimentazione clinica, con buone possibilità di utilizzo sia nella prevenzione della malattia sia nella cura di pazienti.

L'anticorpo è stato sviluppato nell'ambito dell'attività del progetto di ricerca ATAC (Antibody Therapy Against Coronavirus), finanziato dal Consiglio europeo della ricerca (ERC). Fanno parte del consorzio di ricerca il Policlinico di Pavia, il Karolinska Institutet di Stoccolma, l'Istituto di Ricerca in biomedicina di Bellinzona, l'Università di Braunschweig e il Joint Research Center della Commissione Europea. Ha collaborato anche la Rockfeller University di New York.

Il progetto di ricerca si proponeva di sviluppare un'immunoterapia contro il Covid-19 sfruttando tre diversi approcci per massimizzare le possibilità di successo e sfruttare i vantaggi di ciascun approccio. Il primo approccio è consistito nella "immunoterapia con plasma iperimmune", sviluppato principalmente a Pavia. Il secondo approccio, "immunoterapia con gamma-globuline", è stato seguito dal Karolinka Institutet di Stoccolma. L'approccio "immunoterapia mediante anticorpi monoclonali" è stato sviluppato dalla Technische Universität Braunschweig, e dall'IRB di Bellinzona. Quest'ultimo, ha avuto successo nel generare anticorpi monoclonali umani altamente reattivi. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
3 ore
Solduno, un giovane «psichicamente instabile»
Il 20enne che ha sparato alla ex fidanzata è accusato di tentato assassinio. Chiesta una perizia psichiatrica
SOLDUNO
8 ore
È salva la 22enne, giallo sul fucile
Sparatoria a Solduno: le condizioni della giovane sono stabili. Intanto riprendono gli interrogatori
MENDRISIO
9 ore
Il car-pooling salverà Ligornetto?
Un'interrogazione del gruppo Lega-Udc-Udf propone di puntare sulla modalità condivisa
CURIO
23 ore
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
23 ore
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
23 ore
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
1 gior
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
1 gior
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
1 gior
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
1 gior
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile