keystone
CANTONE
21.04.21 - 12:410

Un anticorpo (in parte) bellinzonese, contro il Covid

Uno studio co-pubblicato dall'IRB di Bellinzona finisce su Nature. E genera grandi aspettative

BELLINZONA - È stato pubblicato sulla rivista "Nature" uno studio condotto da un team di ricercatori europei, al quale ha partecipato l'Istituto di Ricerca in biomedicina di Bellinzona, che ha portato allo sviluppo di un anticorpo monoclonale in grado di proteggere dalle varianti di SARS-CoV-2.

La notizia è stata rilanciata dalla Commissione Europea, ente finanziatore del progetto di ricerca.

La peculiarità di questo anticorpo monoclonale consiste nel riconoscimento contemporaneo di due diversi antigeni del virus: da qui il nome di "anticorpo bispecifico". I ricercatori hanno unito due anticorpi naturali in una singola molecola artificiale e test preclinici hanno dimostrato che protegge dalle varianti di SARS-CoV-2, inclusa quella inglese.

A differenza degli anticorpi che riconoscono un singolo antigene, il doppio legame degli anticorpi bispecifici riduce sensibilmente la selezione di varianti resistenti. L'anticorpo bispecifico ha elevata efficacia e caratteristiche che lo rendono un ottimo candidato per la sperimentazione clinica, con buone possibilità di utilizzo sia nella prevenzione della malattia sia nella cura di pazienti.

L'anticorpo è stato sviluppato nell'ambito dell'attività del progetto di ricerca ATAC (Antibody Therapy Against Coronavirus), finanziato dal Consiglio europeo della ricerca (ERC). Fanno parte del consorzio di ricerca il Policlinico di Pavia, il Karolinska Institutet di Stoccolma, l'Istituto di Ricerca in biomedicina di Bellinzona, l'Università di Braunschweig e il Joint Research Center della Commissione Europea. Ha collaborato anche la Rockfeller University di New York.

Il progetto di ricerca si proponeva di sviluppare un'immunoterapia contro il Covid-19 sfruttando tre diversi approcci per massimizzare le possibilità di successo e sfruttare i vantaggi di ciascun approccio. Il primo approccio è consistito nella "immunoterapia con plasma iperimmune", sviluppato principalmente a Pavia. Il secondo approccio, "immunoterapia con gamma-globuline", è stato seguito dal Karolinka Institutet di Stoccolma. L'approccio "immunoterapia mediante anticorpi monoclonali" è stato sviluppato dalla Technische Universität Braunschweig, e dall'IRB di Bellinzona. Quest'ultimo, ha avuto successo nel generare anticorpi monoclonali umani altamente reattivi. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 min
Vaccino nell'orario di lavoro, le aziende fanno le difficili
Per recarsi all'appuntamento è necessario prendere delle ore libere o, per chi può, fare uno scambio di turno.
FOTO
MENDRISIO
4 min
L’osservatorio non c’è più: «La montagna ora è un po' più povera»
La smantellamento del telescopio aperto al pubblico più grande del Ticino è terminato. Verrà trasferito nel Canton Berna.
ORIGLIO
7 ore
Test a tappeto alla scuola Steiner
Negli scorsi giorni presso l'istituto di Origlio sono stati riscontrati diversi casi di coronavirus.
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
9 ore
Un rimorchio si ribalta a Camorino
L'incidente è avvenuto questa sera nei pressi della rotonda degli svincoli autostradali. Nessuno è rimasto ferito.
LUGANO
11 ore
Ex Macello: la Città prosegue sulla via dello sgombero
La municipale Valenzano Rossi: «Aspettiamo l'inizio della prossima settimana per essere certi che non ci siano ricorsi»
CANTONE
11 ore
Il Caffè verrà chiuso quest'estate
La notizia è stata anticipata da LeTemps che raccoglie giudizi preoccupati per la decisione
GNOSCA
12 ore
«La polizia ha stufato con questi spari»
Al poligono di Gnosca è una "sparatoria continua" per i residenti. Che puntano il dito contro la Comunale di Bellinzona
FOTO
CANTONE
14 ore
Oltre il 13,7% dei ticinesi è completamente vaccinato
Stamani la prima dose è stata somministrata anche al presidente del Governo Manuele Bertoli, che rientra tra gli over 55
DALPE
15 ore
Lavori di carpenteria in barba alle norme di sicurezza
Durante un'operazione di polizia effettuata ieri presso una stalla di Dalpe sono state controllate cinque persone.
SVIZZERA / CANTONE
17 ore
Fossili da record dal Monte San Giorgio
I resti di cinque esemplari di ittiosauri sono rispuntati dalle cantine di musei di Zurigo, Milano e Tubinga
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile