Immobili
Veicoli
Tipress
La dottoressa Daniela Soldati, direttrice della Santa Chiara
LOCARNO
20.04.21 - 09:260

Santa Chiara con l'accetta taglia gli allievi infermieri, Bertoli parla di ricatto

La clinica decide di sospendere la formazione per 10 stage su 13, perché «i soldi del Cantone non arrivano»

Il direttore del DECS: «Atteggiamento semplicemente ricattatorio e vergognoso. Nessun tipo di versamento a chi si comporta in questo modo»

LOCARNO - Più che il bisturi, impugna l’accetta la dottoressa Daniela Soldati. La direttrice della Clinica Santa Chiara ha confermato alla Regione il taglio immediato della formazione di 10 dei 13 allievi infermieri. La decisione è conseguenza dei contestati “ritardi” del Cantone nel versare i rimborsi alla clinica per le spese sostenute nell’adeguare la struttura a reparto Covid. 

La stessa Soldati, interpellata dal quotidiano bellinzonese, conferma: «Siccome i soldi non arrivano, abbiamo preso in considerazione solo il 25% del contingente di apprendisti assegnatoci. Quindi 3 invece di 13. Dobbiamo giocoforza risparmiare. A noi la loro formazione costa e non abbiamo i mezzi per pagarli. Il Cantone ne è al corrente».

Al corrente, ma pure assai irritato per quello che Manuele Bertoli, direttore del DECS, non esita a definire un ricatto: «Questo atteggiamento della clinica è semplicemente ricattatorio e vergognoso - dice responsabile del Dipartimento in cui rientra anche il settore della formazione professionale - Non si possono tenere in ostaggio dei ragazzi e delle ragazze per una vertenza con il Cantone di cui peraltro il Cantone si sta occupando». Bertoli lascia intendere che la mossa della Santa Chiara potrebbe trasformarsi in un boomerang: «Se questo è il modo di affrontare le cose, non sono disposto ad entrare in trattative di nessun tipo di versamento legato al Covid a chi si comporta in questo modo». E sul destino degli allievi infermieri, rassicura: «Stiamo cercando di trovare soluzioni alternative».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LAMONE
4 min
Poliziotti sotto indagine: «Diamo massima fiducia. L'inchiesta è chiusa»
Il Municipio di Lamone e la Commissione intercomunale della Polizia del Vedeggio si esprimono sugli agenti indagati.
CANTONE/UCRAINA
1 ora
Ricostruire l'Ucraina, partendo da Lugano? «Va fatto nel modo giusto»
L'appello delle Ong svizzere al Consiglio federale: «Non decidano solo i Governi, si ascoltino le popolazioni colpite»
CANTONE
2 ore
Covid, terapie intensive vuote
È la prima volta da oltre 10 mesi. Negli ospedali ticinesi restano ricoverate 43 persone
CANTONE
5 ore
Nebbia sul frontaliere che si porta a casa l’auto della ditta
Nasce il Registro dei Veicoli Immatricolati all’Estero. Chi non si iscrive, rischia il sequestro del veicolo.
LAMONE
6 ore
Quattro poliziotti finiscono sotto indagine
Si tratta di un terzo dell'effettivo della Polizia del Vedeggio. E sarebbe coinvolto anche il vicecomandante.
CANTONE
7 ore
Il taglio record nel bosco... dopato dallo scirocco
Una notte tempestosa all'origine del primato ticinese della produzione legnosa
LOSONE
18 ore
Il "re del karaoke" insegna calcio e inglese ai ragazzini
Sfida estiva per lo showman Jimmy Smeraldi: «Abbino pallone e apprendimento della lingua. Ci divertiremo».
CANTONE
21 ore
Turisti spaventati dai lupi? «Il problema non esiste»
I lupi, contrariamente a quanto affermato da Germano Mattei, non influenzerebbero negativamente il turismo ticinese.
CANTONE
21 ore
Il vaiolo delle scimmie «non è il coronavirus»
Giorgio Merlani tranquillizza tutti sulla malattia: «Per contrarla ci vuole un contatto molto stretto e prolungato».
CANTONE
23 ore
Anche in ospedali, cliniche e case anziani si ritorna (quasi) alla normalità
L’andamento epidemiologico attuale permette di allentare ulteriormente le misure di protezione in atto.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile