Archivio Tipress
LUGANO
19.04.21 - 12:110
Aggiornamento : 14:35

«Mettere in discussione il sindacato? Sarebbe assurdo»

Con 6'213 voti personali, il PPD Filippo Lombardi entra nella stanza dei bottoni luganese

La sua presenza in lista ha giovato anche al partito, che a Lugano è cresciuto dell1,2%

LUGANO - Dopo che nell'autunno del 2019 è terminata la sua ventennale esperienza a Berna in seno al Consiglio degli Stati, ora il PPD Filippo Lombardi si appresta a iniziare quella come municipale di Lugano. L'ex senatore è infatti stato eletto con 6'213 voti personali, staccando di 2'666 preferenze la candidata PPD Laura Tarchini (prima subentrante con 3'547 voti).

Ma a Lugano il più votato in assoluto resta il sindaco leghista Marco Borradori, che in questa tornata elettorale ha incassato 12'942 voti personali. «Sappiamo bene chi è il partito maggioritario a Lugano ed è evidente che i voti personali rispecchiano la forza del bacino iniziale» commenta a caldo il neoeletto municipale Lombardi. E ribadisce: «Non ho mai dichiarato di mettere in discussione il sindacato di Borradori, sarebbe assurdo».

La sua presenza in lista a Lugano ha comunque sicuramente avuto un effetto traino per tutto il partito. Sulle rive del Ceresio il PPD-GG (che anche stavolta correva assieme ai Verdi liberali) ha infatti guadagnato l'1,2% dei voti di lista, passando dal 13,5% del 2016 al 14,7% di quest'anno. «Nel panorama cantonale si tratta di un'eccezione» sottolinea Lombardi, dicendosi quindi soddisfatto del suo risultato, anche per quanto riguarda l'intero partito.

Ora comincerà quindi la sua esperienza in seno all'Esecutivo cittadino di Lugano. «Penso che con Marco Borradori si lavorerà bene» afferma Lombardi, concludendo: «Ci siamo sempre rispettati: le nostre strade si sono spesso incrociate, ma mai scontrate».

Per la prossima legislatura, lo ricordiamo, assieme a Marco Borradori e Filippo Lombardi, nel Municipio di Lugano ci saranno anche Michele Foletti e Lorenzo Quadri (Lega), Roberto Badaracco e Karin Valenzano Rossi (PLR), e Cristina Zanini Barzaghi (PS). In precedenza la poltrona del PPD era occupata da Angelo Jelmini, che però quest'anno non si è ripresentato alle elezioni.

Dal punto di vista delle liste, a Lugano sono cresciuti soltanto - come detto - PPD (+1,2%) e PS-Verdi-PC (+0,3%, rispetto al 2016 quando la lista non comprendeva il Partito comunista). Le altre liste per il Municipio presenti anche nel 2016 hanno invece perso consensi: Lega-UDC ha registrato un calo del 2,2%, il PLR del 7,5%.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
8 min
Colpo di spugna alla Santa Chiara: disdetta all'ex direttrice e altri 3 medici
Tre allontanati con effetto immediato. Il quarto dovrà lasciare a fine anno. Contestate loro gravi manchevolezze
Massagno
8 min
Per Elisa ci vogliono 18 milioni
L'edificio ha un valore di stima peritale di 18 milioni e mezzo
CANTONE
14 ore
L'obiettivo: ri-vaccinare trentamila anziani entro Natale
Ecco la tabella di marcia delle autorità sanitarie cantonali per la somministrazione del richiamo
CANTONE
17 ore
Mortale in pista: condanna confermata
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso contro la sentenza per l'omicidio colposo avvenuto all'aeroporto di Lodrino
BRISSAGO
18 ore
Un'intera scuola in quarantena
Le elementari in isolamento. Domani partono i test a tappeto: «Ma solo per chi vuole farli»
CANTONE
19 ore
Sono 25 i nuovi contagi in Ticino
Fortunatamente da oltre due settimane non si registrano vittime
CANTONE / SVIZZERA
20 ore
Casse malati: migliaia di franchi risparmiati con pochi trucchi
Mediamente i premi malattia per il 2022 sono scesi. Ma di fatto per molti aumenteranno, anche in modo marcato.
CANTONE
22 ore
I ticinesi pagheranno più cari i regali?
La carenza di materie prime preoccupa i negozianti. Federcommercio: «Situazione da non sottovalutare»
CANTONE
1 gior
Caro "cannone", a che prezzo sarai legale?
Settimana scorsa un nuovo sprint in avanti del Parlamento sulla via per la depenalizzazione della canapa.
CANTONE
1 gior
«Abbiamo dovuto nutrire le api o sarebbero morte»
Il presidente della Società Ticinese Apicoltori: «Possibile un aumento dei costi».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile