Tipress
COMANO
12.04.21 - 12:100

Molestie e RSI: «Bisognerà chiudere i conti col passato»

Il nuovo direttore della RSI, Mario Timbal, si è presentato ai dipendenti e ha parlato del nuovo volto di radio e tv

COMANO - «Non sono stato nominato per ridurre, né per smantellare. Ma non ho la bacchetta magica. Non conosco scorciatoie». A parlare è Mario Timbal, nuovo direttore della RSI che oggi si è presentato ufficialmente davanti ai suoi dipendenti in una diretta streaming.

Incalzato dalle domande della giornalista esterna Maria Victora Haas, il neo direttore della RSI ha presentato le linee guida che intende dare all’azienda, affrontando anche questioni spinose, come ad esempio i tagli.

Licenziamenti - «Non posso escludere licenziamenti come non posso quantificarli ora, ma faremo il possibile per creare tutte le condizioni di risparmio. Cercheremo di ottimizzare, eviteremo doppioni e sprechi e faremo il massimo per trovare un margine di risparmio». Mario Timbal ha esortato i suoi dipendenti a coltivare l’idea della trasformazione, uscire insomma dai canoni tradizionali per imparare «non tanto a fare di più, quanto piuttosto a fare diversamente».

Un nuovo direttore che crede fermamente nel valore umano dei propri dipendenti. «Credo nel lavoro di squadra. Siete voi la qualità, siete autorevoli, non ho nulla da insegnarvi su questo, ma evitate di considerare la qualità come qualcosa di già acquisito». Un direttore che ha evidenziato a più riprese di voler avere un rapporto diretto con i propri dipendenti: «Non dico che la mia porta sarà aperta continuamente a tutti a qualsiasi ora, ma troverete sempre una persona disposta al dialogo». 

Rete Due - Un direttore che crede nella cultura della diversità, che non vuol dire solo quella di genere, ma anche nella capacità di lavorare diversamente nel rispetto delle opinioni altrui. Un direttore che punta sulla creatività, «creeremo il terreno fertile affinché questa venga fuori, è la nostra arma», e che invita la RSI ad aprirsi verso l’esterno, ad essere trasparente, anche di fronte alle critiche, a non aver paura di sbagliare: «dagli errori si migliora». Un uomo di cultura che si batterà per non smantellare Rete Due: «Non credo in una rete radiofonica solo musicale, il parlato è un elemento fondamentale in una radio». 

Molestie sessuali - Infine il dossier più delicato, quello delle molestie sessuali sulle quali c’è un’inchiesta aperta i cui risultati dovranno essere resi noti durante l’estate. «Aspetto i risultati delle indagini per poi decidere le misure da intraprendere, misure che serviranno anche a prevenire questi tipi di comportamento. Bisognerà chiudere i conti col passato e aprire un nuovo capitolo». Timbal ha poi invitato i dipendenti ad aprirsi, a non aver paura a denunciare, «parole come omertà e intimidazioni non esistono nel mio progetto». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
egi47 1 mese fa su tio
Che disastro, quanti soldi buttati per vedere il cane Peo e la radio 1.
dan007 1 mese fa su tio
Facile a dire il passato a segnato il presente quindi chiudere non sarebbe onesto verso coloro che hanno subito ingiustizie
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
«La TV "sfrutta" le donne? Preoccupatevi dei social»
Luca Tiraboschi, ex direttore di Italia 1, ospite di Piazza Ticino. Guarda la video intervista. 
CANTONE
4 ore
«Non sapendo chi è vaccinato dobbiamo indossarla ancora»
Negli Stati Uniti gli immunizzati possono nuovamente circolare a viso scoperto. Il tema sta tenendo banco.
FOTO
BELLINZONA
7 ore
Una panchina anti Covid fatta... ad arte
Si tratta del progetto “Point of View” di Patrizia Pfenninger presentato oggi davanti alla stazione FFS di Bellinzona
CANTONE
10 ore
Delitto alla pensione La Santa: chiesti diciassette anni
Si è aperto questa mattina il processo nei confronti dell'austriaco accusato di assassinio
TERRE DI PEDEMONTE
11 ore
Cade da un albero: ferite gravi per una trentenne
L'incidente si è verificato questa mattina nelle vicinanze del pozzo di Tegna
CANTONE
13 ore
Covid: 26 positivi e nessun decesso
Prosegue il trend positivo, anche negli ospedali. Sono solo 26 le persone ricoverate.
CANTONE
15 ore
Permesso di dimora al badante, un tempo rapinatore
Il Tribunale federale sconfessa il Tram e il Consiglio di Stato che avevano fatto obbligo al 50enne di lasciare il Paese
CANTONE
17 ore
Microbi magici made in Val di Blenio, una soluzione all’inquinamento
Scoperti dalla SUPSI dei batteri acquiferi che assorbono e neutralizzano metalli tossici.
SONDAGGIO
CANTONE
17 ore
Farmacie “sotto assedio” per andare in Italia
La vicina penisola ha riaperto le porte ai turisti stranieri. Ma solo se in possesso di un test negativo (anche rapido)
BELLINZONA
23 ore
Ciclista investito a Bellinzona in pericolo di vita
Lo riferisce la polizia cantonale. Si tratta di un 20enne svizzero del Bellinzonese.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile