foto lettore
Uno dei vini all'asta
CANTONE
13.04.21 - 06:090

Vini all'asta per 37mila franchi: «Imbevibili»

Le bottiglie di Bordeaux messe all'incanto dal Cantone il 24 marzo sono andati a male, secondo uno degli acquirenti

LUGANO - Non è tutto oro quel che ha un'etichetta francese e un'annata prestigiosa. Il 26 marzo a Caslano circa 1200 bottiglie di Bordeaux sono state messe all'asta dal Cantone, a seguito del fallimento di un'azienda importatrice di vini. Ma chi si è aggiudicato il prezioso incanto è rimasto con l'amaro in bocca. 

Così almeno è stato, per l'acquirente di uno dei dieci lotti da 120 bottiglie, battute per 2100 franchi dal funzionario dell'Ufficio di esecuzione. «Ho voluto fare quest'acquisto per rifornire un po' la mia cantina» racconta l'intenditore. «Una volta a casa però, ho fatto la brutta scoperta»

Lo Chateau Bel Air Marquis D'Aligre, annata 1996, dovrebbe essere un vino «perfettamente equilibrato, molto concentrato, con una struttura tannica gustosa e raffinata e una grande quantità di frutta» secondo le recensioni enologiche reperibili sul web. Ma per lo sfortunato compratore il gusto è stato tutt'altro. Le bottiglie una volta aperte «avevano un odore inequivocabile di andato a male, i tappi internamente erano tutti marciti, e il vino era letteralmente imbevibile» racconta. 

Dopo avere aperto una ventina di bottiglie «tutte nelle medesime condizioni» l'acquirente ha gettato la spugna, convincendosi di avere fatto un pessimo affare. Si dice comunque «deluso e sorpreso» che il Cantone non conduca delle verifiche sulle merci deperibili, prima di metterle all'asta. «Trattandosi di un incanto pubblico, si può mettere in conto che qualche bottiglia sia andata a male, ma così è davvero troppo». 

All'Ufficio esecuzione (UE) del Cantone, tuttavia, non sono pervenute altre lamentele. In sede d'asta, ricordano dall'UE, ogni acquirente firma un verbale d'incanto «in cui è indicato espressamente che sui beni acquistati non vige alcuna garanzia». Le aste giudiziarie comportano di per sé un margine di rischio, assieme a una possibilità di risparmio, sottolinea il direttore Fernando Piccirilli. «La legislazione in materia è molto chiara riguardo le garanzie, sia per i beni mobili che immobili». Le condizioni d'asta pubblicate prima dell'incanto lo ribadiscono, e «ogni contestazione appare quindi pretestuosa e infondata».

Appassionati avvisati, mezzo salvati. Il deterioramento dei vini «è una questione delicatissima» e il consiglio degli esperti è di affidarsi a filiere verificate. «In caso di vini stranieri, l'ideale è rivolgersi a enoteche di provata serietà oppure, chi può, direttamente al produttore» sottolinea l'enologo momò Mauro Ortelli. Determinanti sono l'ambiente di conservazione e la temperatura: la regola d'oro è quella dei 13 gradi ma «vanno monitorate attentamente anche le condizioni di umidità» ricorda l'esperto. «Nell'ambito di procedure fallimentari che possono durare mesi o anni, con vari passaggi di mano, il rischio che questo equilibrio salti aumenta notevolmente - conclude Ortelli - e il consumatore deve esserne consapevole». 

Le aste di vini rari sono una rarità, in Ticino, ma capitano. Nel 2015 l'Ufficio esecuzione mise all'incanto 74 bottiglie pregiate, per un incasso complessivo di 47mila franchi. A marzo invece l'incasso complessivo è stato invece di 37mila franchi. L'asta è stata l'esito del fallimento di una società di Lugano, la GioGiu Sa, che ha chiuso i battenti a maggio. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
«TiSin mi ha promesso mari e monti»
Una iscritta delusa punta il dito contro il neonato sindacato, a seguito di una vertenza finita in niente
CANTONE
3 ore
Nez Rouge ti porta a casa, ma solo se hai il Covid Pass
«Faremo scontenti alcuni volontari e utenti, ma la sicurezza è fondamentale», così il presidente René Grossi.
LUGANO
5 ore
Condannato il cacciatore che uccise un amico
Durante una battuta di caccia, lo aveva scambiato per un cinghiale.
LUGANO
5 ore
Il cartello italiano dà fastidio
Il consigliere comunale Omar Wicht protesta per un cantiere "poco svizzero" a Lugano
CANTONE
5 ore
La prima notte sotto zero
MeteoSvizzera segnala pericolo di gelo a partire da mezzanotte nel Luganese
LUGANO
7 ore
Pandemia meno grave del previsto: gettito fiscale +12 milioni
Nonostante un aumento contenuto dei costi (+1,71%), il calo dei ricavi (-4,13%) influiscono sui conti della città.
POSCHIAVO (GR)
8 ore
Colpisce il muro e si capovolge, 19enne esce illeso dall'incidente
Il giovane, con la patente in prova, era alla guida in stato di inattitudine.
CANTONE
13 ore
Prime valutazioni per la civica a scuola
A due anni dall'entrata in vigore della modifica di legge, il Governo ha approvato il primo Rapporto di valutazione.
CANTONE
13 ore
In Ticino 25 nuovi contagi. I ricoverati restano 8
Attualmente due persone si trovano in cure intense a causa del Covid.
CANTONE
14 ore
Pochi funghi, 14 intossicati
Non è stata una stagione felice per gli appassionati in Ticino. Anche dal punto di vista sanitario. 
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile