SwissLimbs
BELLINZONA
08.04.21 - 11:410

Aiuti ticinesi per 928 disabili del terzo mondo

Positivo il Rapporto 2020 dell'organizzazione umanitaria non a scopo di lucro SwissLimbs.

Fonte Organizzazione SwissLimbs
elaborata da Simona Roberti-Maggiore

BELLINZONA - Anche nell’anno in cui il mondo ha trattenuto il fiato, i meno fortunati non sono stati dimenticati. Grazie alle generose donazioni di fondazioni, istituzioni e privati, l’organizzazione umanitaria ticinese SwissLimbs ha continuato a lavorare, offrendo servizi a oltre 900 persone affette da disabilità, formando 30 tecnici ortopedici, riabilitando due centri ortopedici e costruendo un intero ospedale.

La pandemia non ha fermato la solidarietà, anzi: nell’anno in cui il mondo intero ha capito quanto importante sia avere dei servizi sanitari adeguati, SwissLimbs e il suo operato a sostegno delle persone affette da disabilità che vivono nei Paesi in sviluppo hanno fatto un bel balzo in avanti.

Nel suo ultimo Rapporto annuale SwissLimbs descrive il 2020 come un anno difficile, ma che al contempo ha offerto molte nuove sfide. “Il 2020 è stato l’anno delle nuove speranze, una frase che spesso ripetiamo quando vediamo un amputato calzare una protesi per la prima volta, o una bambina disabile ricevere una carrozzina che le permetterà di uscire di casa e finalmente andare a scuola”, afferma il Direttore esecutivo di SwissLimbs, Roberto Agosta.

Nuove sfide che hanno instradato SwissLimbs su un cammino fatto di nuovi progetti, nuovi Paesi, nuove opportunità. Sono 928 i pazienti che hanno potuto fruire del sostegno di servizi riabilitativi o della fornitura di mezzi ausiliari in Tanzania, Uganda, Mozambico e Kenya, mentre 30 tecnici ortopedici locali sono stati formati – tramite 1'275 ore di perfezionamento – a delle tecnologie ortopediche innovative e a basso costo che consentiranno di produrre ortesi e protesi più resistenti e al contempo più sostenibili. Inoltre, due centri ortopedici ormai in disuso sono stati riabilitati nel corso del 2020 in Uganda e Mozambico, mentre in Tanzania è sorto il primo ospedale interamente costruito da SwissLimbs.

Non solo disabilità, in questo 2020: altri progetti hanno incrociato il cammino di SwissLimbs, come ad esempio la ricostruzione di un centro scolastico distrutto dal ciclone Idai in Mozambico e l’edificazione di nuove case per delle famiglie che – a seguito di tale ciclone – non avevano più un tetto sotto il quale ripararsi. E, ovviamente, le forniture urgenti di materiali protettivi contro il Covid-19, per non abbandonare i Paesi di progetto di SwissLimbs al loro destino.

Per SwissLimbs, è stato dunque un 2020 all’insegna della solidarietà e della speranza, ma con un occhio già rivolto al 2021, per proseguire e ampliare il proprio operato.

TOP NEWS Ticino
LUGANO
5 ore
Fischi a Valenzano Rossi: il PLR Lugano li condanna «fermamente»
La sezione cittadina ha espresso «massima solidarietà» alla municipale contestata il 1° d'agosto.
LUGANO
8 ore
«Non la prendo sul personale»
Karin Valenzano Rossi fischiata in piazza Riforma si toglie qualche sassolino dalla scarpa
LOCARNO
9 ore
Ci mancavano le zanzare
Dopo gli allagamenti è boom nel Piano di Magadino. La Confederazione ha inviato una missione insetticida
URI / CANTONE
12 ore
Più di due ore per superare il San Gottardo
Al portale nord della galleria sono stati raggiunti i 16 chilometri di coda, a quello sud si è arrivati a sette
LUGANO
13 ore
«Ci danno degli imbecilli, ma ciò dice più di loro che di noi»
Per gli organizzatori, la "cifolata" di ieri è stata un successo. E non solo per la presenza dei molinari.
FOTO
ITALIA
14 ore
L'A9 diventa un lungo cantiere, Como a rischio collasso
Le prossime settimane saranno di sofferenza per chi viaggia, sia in direzione sud che nord.
CANTONE
15 ore
Un'altra settimana di maltempo
Piccole parentesi di sole, molte di pioggia.
CANTONE
17 ore
Ottanta positivi in 72 ore
Dal decesso di giovedì non si registrano nuove vittime a causa del virus
FOTO
LUGANO
17 ore
Raccolta una montagna di occhiali usati
L'iniziativa del Lions Club Lugano è stata un successo: «Le 9'517 paia raccolte vanno oltre ogni più rosea aspettativa».
LUGANO
18 ore
L'eco dei "cifolatori" di Piazza Riforma
L'inedita cornice di fischi durante l'allocuzione di Karin Valenzano Rossi non ha mancato di generare reazioni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile