Tipress
LUGANO
01.04.21 - 18:390

La foce resta aperta, ma non per gli oggetti pericolosi

Assieme al rafforzamento dei controlli di polizia, la misura viene introdotta a causa dell'aumento degli assembramenti

Per oggetti pericolosi si intendono anche le bottiglie di vetro, come si legge in una nota della Città

LUGANO - Anche durante le vacanze di Pasqua si potrà accedere agli spazi della Foce di Lugano. Ma soltanto se non in possesso di oggetti pericolosi. Lo fa sapere la Città di Lugano, che introduce tale misura a causa dell'aumento degli assembramenti nel weekend e in previsione delle festività pasquali. Si parla anche di un rafforzamento dei controlli di polizia e di azioni di sensibilizzazione nelle aree più animate del centro.

Per oggetti pericolosi si parla per esempio di bottiglie di vetro: «I cocci di bottiglia, anche di piccoli dimensioni, rappresentano infatti un pericolo per i numerosi frequentatori della foce, in particolare i più piccoli» si legge in una nota. Sarà quindi possibile portare con sé solo bevande in bottiglia di PET oppure in lattina.

Il ponticello che collega il Parco Ciani alla foce sarà inoltre chiuso al pubblico a partire da domani (venerdì), dalle 20 alle 8.

L'obbligo d'indossare la mascherina nelle aree pubbliche più frequentate e a rischio di assembramento (stazione, centro storico, lungolago compresa la Foce) sarà in vigore dal 2 all’11 aprile, dalle 10 alle 19. È fondamentale rispettare queste norme a tutela dell'intera popolazione. La Città richiama l’attenzione dei cittadini e dei turisti al rispetto delle disposizioni cantonali
e federali volte a limitare la propagazione del virus Covid-19.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Pochi funghi, 14 intossicati
Non è stata una stagione felice per gli appassionati in Ticino. Anche dal punto di vista sanitario. 
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
I tempi cambiano e il 162 va in pensione
Alla fine del mese verrà disattivato il bollettino meteo consultabile telefonicamente.
LUGANO
4 ore
«Cornaredo fa paura perché gli appartamenti in centro non sono più funzionali»
PSE: il dibattito si sposta sugli sfitti già presenti. Perché? Lo spiega Gianluigi Piazzini, presidente della CATEF.
CANTONE
11 ore
Certificato Covid, le proposte che non convincono il Ticino
Il Consiglio di Stato ha risposto alla consultazione del Consiglio federale sullo sviluppo del pass.
SVIZZERA
17 ore
L'aereo è partito senza Chiesa
Il presidente Udc doveva partecipare a un viaggio di rappresentanza negli Stati Uniti. Ma è rimasto bloccato al check-in
CANTONE
18 ore
Donazione di sangue: a decine tra politici e dipendenti cantonali
Per 27 di loro si è trattato della prima donazione.
LUGANO
23 ore
Infortunio sul lavoro a Cadro, 59enne in fin di vita
L'uomo è caduto da un'altezza di circa un metro e mezzo, battendo la testa. La sua vita è in pericolo.
BELLINZONA
23 ore
Altre 28 postazioni per il bike sharing di Bellinzona
Il Municipio intende aumentare ulteriormente il numero di biciclette disponibili sul territorio comunale
CANTONE
23 ore
I nuovi contagi in Ticino sono 36
Quattro le sezioni in quarantena nelle scuole ticinesi
CANTONE
1 gior
Tecnologie: «Si sta creando una tribù di esclusi»
Il "divario digitale" si è amplificato con la pandemia. Serenella Morinini, 73enne valmaggese, suona la carica.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile