Foto lettore - archivio (dicembre 2020)
BELLINZONA
24.03.21 - 17:540
Aggiornamento : 20:50

Spunta l'ipotesi “coprifuoco” per i giovani

La consigliera comunale Lelia Guscio domanda al Municipio se intenda discutere della possibilità come “extrema ratio”

BELLINZONA - «Risse, attacchi fisici contro persone e vandalismi». La capitale, stando a Lelia Guscio, non è al riparo dalla «violenza condizionata dalla pandemia e dalle misure restrittive». La consigliera comunale leghista riferisce pure di «assembramenti di parecchie decine di persone le quali spesso non portano le mascherine in particolar modo durante i fine settimana».

Tanto preoccupante da spingerla a inoltrare un'interrogazione al Municipio. All'Esecutivo cittadino viene chiesto «che misure ha previsto per ridurre al minimo gli atti violenti» e se siano «previste delle azioni puntuali mirate ai giovani per coinvolgerli in un dialogo sereno con le autorità». Ma pure se creda «che, come “extrema ratio”, sia perlomeno da discutere la possibilità di introdurre un coprifuoco».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Kayakista 6 mesi fa su tio
Il coprifuoco penalizzerebbe tutti i giovani, anche quelli che le regole le rispettano. Basterebbero delle sonore randellate per chi invece, infischiandosene, le trasgredisce.
Lore61 6 mesi fa su tio
@Kayakista È più o meno il ragionamento (fuori di testa) della politica di confinare il 90% della popolazione insensibile a questa schifezza, per un 10% di problematici! Sanno solo rompere i marroni ai giovani, ma blindare case anziani e ospedali hanno fallito alla grande! Ora la presa per i fondelli più grande della popolazione, è il fatto che nel paese fra i più ricchi al mondo e pieno di case farmaceutiche, ancora oggi non ha vaccinato la maggior parte della popolazione... XD
roma 6 mesi fa su tio
...è incredibile che non sia ancora stato messo in atto. DIANA.
Tzozjlred 6 mesi fa su tio
Mah...a me sembra che il modo di agire delle autorità è esagerato e sta prendendo una brutta piega...insomma il coprifuoco, prendo a esempio a Lugano, è il segnale dell'incapacita del municipio. Dobbiamo dare delle risposte sensate e costruttive ai nostri giovani che, oltretutto, stanno da mesi limitati nelle loro attività. Credere e dare fiducia ai nostri nostri giovani che a parte qualche scaramucce, (che puntualmente giornalisti di parte, lasciatemelo dire,, hanno trasformato in mega risse di irresponsabili, con l'unico fine di demonizzarli). Per dindirindina,... non siamo mica nelle bidonville o in qualche quartiere malfamato. A mio parere, coprifuoco è una risposta insensata esagerata e preelettorale. I giovani meritano di vivere la loro spensieratezza dandogli fiducia, autoresponsabilit... anche in periodi covid. La stragrande maggioranza lavorano o studiano, e anche molto. Che dire invece, degli apertivi esclusivi in centro città della Lugano "bene" cui banchieri politici e avvocati partecipano tra musica tecno commerciale ad alto volume, fiumi di cocktail e ...griffes firmate. Insomma Lugano e i suoi municipali non la contano giusta e il coprifuoco e una risposta preelettorale. Buona vita a tutti
Marta 6 mesi fa su tio
Coprifuoco no perché facilmente provocherebbe reazioni ancora più violente. Il dialogo in alternativa.
Enkidu 6 mesi fa su tio
Il miglior modo per provocare una disubbidienza civile.
pillola rossa 6 mesi fa su tio
@Enkidu Esattamente, maggiore è la repressione e più si alimenta la disobbedienza.
seo56 6 mesi fa su tio
Sarebbe ora!!!!
Güglielmo 6 mesi fa su tio
sarebbe ora....
Ro 6 mesi fa su tio
Se si vuole farli arrabbiare questa è la via .... ma è sbagliato. Che soffrano per queste chiusure è lampante ma sono giovani che non gli è stata insegnata l’educazione. Questo è il grave problema ma ..... nessuno vuole inchinarsi una volta per tutte. Siamo stati giovani anche noi ma un minimo di rispetto i nostri genitori c’è lo hanno insegnato e a volte con una qualche sberla al momento giusto. Oggi, se i genitori gli fanno un rimprovero vengono accusati di violenza. Assurdo.
Yoebar 6 mesi fa su tio
@Ro Condivido.
ciapp 6 mesi fa su tio
@Ro hai perfettamente ragione
Cane93 6 mesi fa su tio
@Ro @Ro hai ragione che magari i giovani non sono stati educati bene. È proprio per questo che ora ci deve pensare lo stato ad educarli. Secondo me è giusto mettergli il coprifuoco proprio come si fa con i bambini. Perché non è affatto bello questo che sta succedendo ultimamente.
joe69 6 mesi fa su tio
@Ro Eh si... è anche vero che tanti genitori, preferiscono dire tanti e a volte sbagliati, si ....invece che dei giusti no!! perché dei no bisogna saperli argomentare e sostenere.... e questo è molto più difficile di dire si. Putroppo tanto genitori mettono al mondo i figli ignorando o fregandosene della parte pedagogica... il mondo del: tutto subito, impegno zero...
seo56 6 mesi fa su tio
@Ro No comment!! E vada per il coprifuoco 👍🏼
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BREGGIA
7 ore
Gli alberi stanno tornando in piazza
Le piante erano state rimosse lo scorso marzo per i lavori di valorizzazione a Cabbio
MENDRISIO
9 ore
Si getta ancora la spugna, niente Fiera di San Martino
La tradizionale fiera di novembre non avrà luogo per il secondo anno di fila: «Decisione sofferta, ma obbligata»
LUGANO
10 ore
Oltre 7'200 veicoli controllati durante "Bimbi sicuri"
La maggioranza degli utenti della strada si comporta con prudenza, ma c'è qualche eccezione...
LUGANO
13 ore
Arresto "da film" sul lungolago: erano due truffatori
Le due persone fermate giovedì scorso sono sospettate di aver tentato una truffa di tipo "rip-deal".
CANTONE
15 ore
Un weekend con 38 contagi
Le strutture sanitarie accolgono 18 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
16 ore
Smaltire i rifiuti costerà meno
Dal primo gennaio 2022 il Cantone ha previsto una riduzione di dieci franchi per ogni tonnellata smaltita dai Comuni.
LUGANO
19 ore
Sempre più studenti ammassati sui bus
Grossi problemi su alcune linee. In particolare al mattino tra le 7.30 e le 8.15. La TPL cerca di correre ai ripari.
FOTO
CANTONE
19 ore
Fare del tempo libero un lavoro: alla Supsi si può
Il Bachelor in Leisure Management è un unicum in Svizzera. Ne abbiamo parlato con il responsabile Alessandro Siviero.
AUSTRIA
1 gior
Il vetraio Luca si porta a casa il bronzo
Una competizione memorabile per la Nazionale Svizzera delle professioni, che ha ottenuto 14 medaglie
CANTONE
1 gior
«C'è chi ha chiesto di entrare senza certificato, né mascherina»
Alle lamentele di alcuni familiari, che segnalano incongruenze nelle nuove normative, risponde il direttore di LIS.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile