Pedibus
CANTONE
22.03.21 - 07:320

Scuole senza assembramenti grazie al Pedibus

Il progetto si è confermato uno strumento utile anche durante l'anno della pandemia

Pedibus

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BELLINZONA - Ben 110 linee e 1'430 bambini che hanno partecipato al progetto. Sono questi i principali numeri del Pedibus per il 2020. Numeri che hanno permesso, secondo quanto si evince dal Rapporto attività del coordinamento Pedibus Ticino, di risparmiare oltre 140 tonnellate di CO2.

La pandemia non ha quindi fermato questo progetto. Anzi, in un contesto di confinamento e di destabilizzazione dei legami sociali, «il Pedibus si conferma più utile che mai: è stato e continua a essere uno strumento prezioso per far muovere le famiglie» si legge in una nota.  Inoltre, permette di ridurre gli assembramenti di adulti davanti alle scuole e al contempo rinfora i legami sociali.

Durante lo scorso anno, alle proposte già conosciute e apprezzate sul territorio si sono aggiunti nuovi progetti e collaborazioni in presenza e online con associazioni, istituzioni e fondazioni anche internazionali. Ajla Del Ponte, velocista della nazionale svizzera e campionessa del mondo sui 200 metri a Doha nel 2019 continua a collezionare successi sportivi e conferma la sua presenza al nostro fianco per promuovere il Pedibus e la mobilità attiva.

 

  • 110 linee sono state attive nel 2020
  • 1'430 i bambini e 367 gli accompagnatori adulti che hanno partecipato al progetto
  • 34 i comuni e le città con una o più linee Pedibus attive
  • 45 gli eventi festivi di sensibilizzazione organizzati in occasione della Giornata internazionale a scuola a piedi
  • Oltre 140 le tonnellate di CO2 risparmiate
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
24 min
In Ticino 160 nuovi contagi e altre cinque classi in quarantena
Negli ospedali ticinesi si contano attualmente 64 pazienti Covid, di cui otto in cure intense
RIAZZINO
12 ore
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
16 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
17 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
19 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
20 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
1 gior
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
1 gior
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
1 gior
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
1 gior
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile