Ti Press
CANTONE
21.03.21 - 09:590

Il cupo inverno che è finalmente finito

Gli ultimi mesi sono stati ricchi di precipitazioni ed estremamente poveri di sole.

Per Locarno Monti e Lugano si è trattato rispettivamente del terzo e del quarto inverno meno soleggiato dal 1961.

LOCARNO - A sud delle Alpi, l'inverno che astronomicamente parlando si è concluso ieri è stato nel suo complesso ricco di precipitazioni e poco più mite della norma 1981-2010. Come conseguenza del tempo spesso perturbato, la stagione è risultata estremamente scarsa di sole. Insomma, i mesi che ci stiamo lasciando alle spalle non sono stati cupi solamente a causa della situazione pandemica che stiamo vivendo.

Inverno diviso in due - L’inverno appena trascorso, sottolinea MeteoSvizzera, può essere diviso in due periodi: i mesi di dicembre e gennaio sono stati caratterizzati da precipitazioni frequenti, scarso soleggiamento e temperature spesso inferiori alle medie del periodo, mentre gran parte di febbraio si è mostrato asciutto, soleggiato e con temperature generalmente superiori alla norma.

Poco più mite della media - A sud delle Alpi è stata registrata una temperatura media stagionale più elevata della norma 1981-2010 di 0.3 °C. Questa piccola anomalia positiva delle temperature è stata determinata da un mese di dicembre sostanzialmente nella norma (scarto termico di -0.1°C), un gennaio freddo (-1.4°C) e un mese di febbraio particolarmente mite (+2.5°C).

Precipitazioni abbondanti - Sul versante sudalpino le precipitazioni invernali sono state pari al 173% della norma 1981-2010 e si sono verificate soprattutto in dicembre e gennaio. L’inverno è iniziato subito all’insegna delle precipitazioni: fra il 4 e il 9 dicembre sono caduti quasi il doppio dei millimetri di pioggia normalmente attesi nell’intero mese di dicembre. In particolare il 4 dicembre, le precipitazioni hanno assunto carattere nevoso anche alle quote più basse, dove sono stati misurati da 10 a 35 cm di neve fresca. A Lugano, ad esempio, in un giorno sono caduti 22 cm di neve fresca, il quarto valore più alto dal 1931 (anno d'inizio delle misure).

Soleggiamento molto scarso - Mentre i primi due mesi dell’inverno sono stati molto poco soleggiati, addirittura dicembre è stato il meno soleggiato dal 1961, il mese di febbraio ha fatto registrare un numero di ore di sole in linea con la norma 1981-2010. La stagione invernale, nel suo insieme, è così risultata molto povera di sole: per Locarno Monti e Lugano si è trattato rispettivamente del terzo e del quarto inverno meno soleggiato dal 1961 (anno d'inizio delle misure).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
27 min
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
CANTONE
57 min
La “pandemia dei bambini”... anche nelle scuole ticinesi
In molti si dicono favorevoli all'introduzione dei test ripetuti e alla mascherina obbligatoria dalla quarta elementare
CANTONE
3 ore
Alle medie mancano professori di francese
Formazione dei docenti, il DECS e il DFA hanno fatto il punto della situazione tra passato, presente e futuro.
CANTONE
6 ore
Esplosione di casi nelle scuole
Durante il weekend sono state segnalate ben ventidue quarantene di classe (sedici alle elementari).
CANTONE
7 ore
Le novità sui cantieri delle FFS in Ticino
Dal nuovo cantiere di Riviera-Bironico fino alla chiusura (temporanea) dei lavori a Maroggia-Melano
CANTONE
8 ore
Altri 344 contagi e due decessi nel weekend
Salgono a settanta i pazienti ricoverati in ospedale. Sette si trovano nel reparto di cure intense.
LUGANO
9 ore
L'acqua potabile luganese costerà di più
Il 1. gennaio 2022 la tariffa aumenterà del 20%, sia per la tassa di base sia per quella di consumo
CANTONE
10 ore
L'USTRA «irrispettosa» nei confronti del Mendrisiotto
I deputati PPD della regione interrogano il Governo sul progetto per la corsia destinata allo stazionamento dei tir
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
«Senza l'IPG Corona, passeremo un bruttissimo Natale»
Tassisti e altri indipendenti restano senza aiuto economico: con le attuali restrizioni non sarebbe giustificato
LOSTALLO
20 ore
Contro la ringhiera, finisce nel prato
Ferite gravi per un'automobilista uscita di strada a Lostallo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile