TiPress - foto d'archivio
CANTONE
17.03.21 - 15:160
Aggiornamento : 18:32

Governo favorevole alla mascherina anche all'esterno

In vista dell'arrivo dei turisti il Consiglio di Stato chiede «un approccio pragmatico»e non vuole chiusure “a leopardo”

Intende «assicurare la sicurezza sanitaria della popolazione pur concedendo, nel contempo, il massimo di libertà possibile a residenti e turisti».

BELLINZONA - «Rientra nelle competenze dei Municipi definire eventuali zone in cui vige l’obbligo di portare la mascherina in spazi pubblici aperti». Così si era espresso ieri il presidente del Consiglio di Stato, Norman Gobbi. Ma il Governo - fa sapere oggi - sostiene l’introduzione mirata dell’obbligo della mascherina negli spazi aperti molto frequentati. Ecco perché ha inviato oggi una lettera ai Municipi per fornire alcune indicazioni sulla gestione degli spazi, in vista delle festività pasquali. Ascona ha fatto da apripista.

Il numero di nuovi contagi nel nostro cantone appare in aumento (oggi sono addirittura 100) e l’evoluzione a medio termine è molto incerta. Ma la Pasqua si avvicina e con essa i turisti. I Comuni vengono quindi invitati a «ponderare attentamente le misure da introdurre sul territorio, in modo da assicurare la sicurezza sanitaria della popolazione pur concedendo, nel contempo, il massimo di libertà possibile a residenti e turisti».

Ben venga, quindi, per il Consiglio di Stato l'obbligo di indossare la mascherina in centri urbani, zone di svago, aree a bordo lago, dove è lecito prevedere un forte afflusso di persone. Ma sconsiglia «soluzioni estemporanee come la chiusura di spazi pubblici "a macchia di leopardo"» per non creare «un quadro disomogeneo fra le diverse località».

L'invito del Governo alle autorità politiche è di applicare «un approccio pragmatico», per favorire il turismo (e «il benessere fisico e mentale di tutti e degli operatori economici»), conservando, in parallelo, il controllo sulla diffusione del virus.

Allegati
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
1 ora
Violento scontro tra auto e muro durante la notte
L'incidente è avvenuto intorno all'una di mattino sulla cantonale.
CANTONE
2 ore
Gioco erotico o assassinio? Al via il processo sul delitto al La Palma
Alla sbarra un 31enne tedesco che dovrà rispondere dell'omicidio della sua compagna inglese di 22 anni.
CANTONE
2 ore
Dal vaccino alla poppata, una traversata lunga 9 mesi
Le risposte del Primario di ginecologia e del Pediatra neonatologo ai dubbi che assillano le donne incinte
CANOBBIO
8 ore
“Tutti in gioco” è sempre più in partita tra divertimento e Vip
 «È una grande gioia» spiega l'ideatrice Simona Gennari «vedere i progressi di tutti gli allievi»
CANTONE
11 ore
«Vogliamo che Agno diventi lo scalo dei furbi?»
Giancarlo Seitz sulla sicurezza dello scalo luganese: «Da due anni non c'è più nemmeno la Polizia cantonale».
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
L'estate sta finendo... è arrivata la prima neve
In Ticino il limite delle nevicate è sceso a 2'200 metri. A Goms, in Vallese, qualche fiocco è arrivato a 1'300 metri
LUGANO
13 ore
«Hanno lanciato sassi, per questo gli agenti hanno sparato»
Il Comandante della polizia di Lugano: «Tutta l'operazione si è svolta nel rispetto delle norme di proporzionalità».
CANTONE
15 ore
Semine e Locarno, nessun arbitro per tre settimane
La Commissione arbitrale della FTC ha deciso che non invierà fischietti fino al 10 ottobre.
FOTO
LOCARNO
18 ore
Tutto il Fevi in piedi per la “sua” Loredana
Un fortissimo e caloroso abbraccio ha stretto il pubblico locarnese alla cantante.
BELLINZONA
21 ore
Tensione alle stelle, rissa e partita sospesa
Doveva essere un incontro (calcistico) quello fra Semine e Locarno. Ma si è trasformato in scontro (fisico).
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile