20min/Taddeo Cerletti
CANTONE / SVIZZERA
18.03.21 - 06:060
Aggiornamento : 10:06

«Da quasi un anno aspetto il rimborso del biglietto aereo»

Migliaia di voli cancellati a causa della pandemia. Dal gennaio 2020 Swiss ha evaso oltre 1,5 milioni di richieste

Con il versamento di circa 812 milioni di franchi, si tratta del 99% delle pratiche. Ma sono ancora in molti coloro che sono in attesa di una risposta

Volo annullato

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BELLINZONA / ZURIGO - Tutto era pronto per la partenza. Anche i biglietti aerei erano già stati acquistati. Ma poi a causa della pandemia di coronavirus il viaggio è stato annullato. Sono in molti coloro che nel corso dell'ultimo anno hanno dovuto quindi rinunciare a un volo oppure rivedere i propri piani a causa di collegamenti cancellati o restrizioni sanitarie in vigore nei vari paesi.

Un'esperienza, questa, vissuta anche da un ticinese che lo scorso giugno avrebbe dovuto partire per Brindisi. Nella città pugliese si celebrava il matrimonio di una sua amica. Ma il viaggio è poi saltato. E a lui non è restato altro che rivolgersi a Swiss per richiedere il rimborso del biglietto aereo. Si parla di un importo di circa ottocento franchi per un volo di andata e ritorno da Zurigo. Nel frattempo è passato quasi un anno e dei soldi non c'è ancora nessuna traccia. «Inoltre, dallo scorso dicembre la compagnia aerea ha anche smesso di rispondere alle mie e-mail» ci racconta il viaggiatore ticinese.

Sono milioni i passeggeri in tutto il mondo che negli scorsi mesi sono rimasti a terra a causa della pandemia. Una situazione che ha toccato l'aviazione in generale. E soltanto Swiss, tra gennaio 2020 e marzo 2021 ha trattato oltre 1,5 milioni di richieste di rimborso, versando un importo complessivo di circa 812 milioni di franchi, come ci fa sapere una portavoce della compagnia. In sostanza, la filiale elvetica di Lufthansa ha evaso il 99% delle pratiche. C'è però quell'1% che è ancora in attesa. Si parla di migliaia di viaggiatori. Al momento i tempi di elaborazione per le singole richieste - fa comunque sapere la compagnia - si sono normalizzati a un livello prepandemico.

Ma come mai Swiss non è ancora riuscita a evadere tutti i rimborsi, nemmeno quelli che risalgono a svariati mesi fa? «Si tratta di casi più complessi» afferma la portavoce, parlando - a titolo d'esempio - di collegamenti aerei con scalo che coinvolgo anche compagnie partner. Ritardi si registrano anche quando è necessario chiarire con il cliente la modalità di pagamento per il rimborso. La compagnia osserva comunque che non si arriverà mai a zero, in quanto nel frattempo arrivano le richieste per voli cancellati in questo periodo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile