Ti-Press (archivio)
CANTONE
15.03.21 - 18:180
Aggiornamento : 21:16

«Il Consiglio federale vuole una terza ondata in Ticino»

La Lega deplora la decisione di Berna di non voler rafforzare i controlli alle frontiere con l'Italia.

I leghisti invitano il Consiglio di Stato «a reiterare le proprie richieste di limitazioni della mobilità transfrontaliera».

BELLINZONA - Durante l'"ora delle domande”, la ministra di giustizia e polizia Karin Keller-Sutter, rispondendo a Marco Romano, ha dichiarato che, malgrado la Lombardia sia da oggi tornata in zona rossa, la Svizzera non attuerà controlli sistematici alle frontiere italiane

Una scelta, questa, che non è naturalmente piaciuta alla Lega dei Ticinesi: «Dall'Italia entrano tutti senza alcuna limitazione, né controllo», sbottano i leghisti che non si riferiscono solo agli oltre 70'000 frontalieri dichiarati, ma anche a coloro che vengono qui «per organizzare festini» - con chiaro riferimento ai fatti avvenuti alle medie di Locarno - «o per commettere reati».

I leghisti continuano sottolineando come sia «evidente» che il rischio di una terza ondata arrivi dalle frontiere. «Già un anno fa, il Ticino ha subito la prima ondata pandemica proprio a causa della libera circolazione delle persone con la Lombardia. Adesso - ammoniscono i leghisti - il Consiglio federale intende fare il bis».

Per questo motivo la Lega dei Ticinesi «condanna con forza» quello che definisce «lo scandaloso menefreghismo del Consiglio federale» e invita il Consiglio di Stato «a reiterare le proprie richieste di limitazioni della mobilità transfrontaliera».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
16 ore
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
CENERI
20 ore
Testa-coda sul Ceneri
Incidente sulla Cantonale oggi a mezzogiorno. La polizia è sul posto
LUGANO
1 gior
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
1 gior
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
1 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
2 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
2 gior
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
2 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile