deposit
CAPRIASCA
12.03.21 - 11:110

Negazione della Shoah, candidata alle Comunali denunciata

Liliane Tami, candidata a Capriasca sulla lista dell'UDC, aveva rilasciato dichiarazioni negazioniste sulla Shoah.

«È preoccupante, scandaloso e sfrontato che continui a presentarsi come candidata e non rinunci», sottolinea la Federazione svizzera delle comunità israelite

CAPRIASCA - Liliane Tami, un’esponente politica di Capriasca, ha di recente esternato, pubblicamente, pensieri negazionisti in merito alla Shoah. La Federazione svizzera delle comunità israelite (FSCI) ha ora sporto denuncia per «negazione e grave banalizzazione della Shoah ai sensi della norma penale contro il razzismo». La Federazione considera preoccupante che Tami sia attualmente in corsa per il Municipio e per il Consiglio comunale di Capriasca.

L'UDC si distanzia - Il suo nome compare sulle liste per il Municipio e per il Consiglio comunale dell’UDC. Nel frattempo, il partito ha però ritirato il suo sostegno a Liliane Tami, dopodiché lei si è dimessa dal partito. Questo non ha però alcuna influenza sulla sua candidatura, dal momento che una modifica a posteriori della lista dei candidati non è possibile.

Una vicenda che nasce nel 2016 - È di recente diventato di dominio pubblico che Tami, nel 2016, aveva partecipato a una commemorazione di estrema destra al Cimitero Maggiore di Milano. Un video dell’evento mostra ad esempio che aveva alzato il braccio, facendo il saluto romano e gridando ripetute volte il motto nazista «Sieg Heil!». In seguito, è stata accusata in Italia per apologia del fascismo, ma assolta nel 2019. Il tribunale aveva tuttavia ritenuto che l’adunanza avesse «indiscutibilmente» avuto un carattere fascista e nazionalsocialista.

In una più recente intervista televisiva, Liliane Tami ha fatto altre dichiarazioni in merito alla sua visione del mondo. Per esempio, ha detto che Hitler «aveva molto a cuore la questione ebraica» e che il genocidio perpetrato ai danni degli ebrei doveva essere visto solo nel contesto degli eventi bellici. Infine, Tami ha designato la cifra di sei milioni di ebrei assassinati come fondamentalmente gonfiata e come un semplice «numero simbolico».

Denuncia per razzismo - Negli ultimi giorni la FSCI ha visionato a fondo il materiale esistente ed è rimasta «scioccata» dalla visione del mondo a cui Liliane Tami evidentemente aderisce. La FSCI considera le affermazioni fatte «una negazione e grave banalizzazione della Shoah, che sono considerate un reato penale ai sensi della norma penale contro il razzismo di cui all’articolo 261bis CP». Con questo atto, la speranza della FSCI è che Tami sia chiamata a rispondere delle sue parole dalle autorità di perseguimento penale. «Che continui a presentarsi come candidata per gli organi democratici di Capriasca e non vi rinunci è preoccupante, scandaloso e sfrontato», viene sottolineato.

TOP NEWS Ticino
ASCONA
27 min
«Così ho perso lentamente la mia amica»
Nelly Morini racconta il dramma dell'Alzheimer nel romanzo Clarianne, ispirato a una storia vera.
MESOCCO (GR)
6 ore
Ventenni escono di strada e finiscono nella scarpata
L'incidente è avvenuto la scorsa notte in zona Alp Frach. I due occupanti del veicolo sono rimasti leggermente feriti.
FOTO
LOCARNO
10 ore
Un Nicolao tutto blu è tornato in città
Dopo lo stop dello scorso anno, il Nicolao color blu ha potuto tornare in azione, portando regali ai più piccoli.
CANTONE
11 ore
Quattro giorni consecutivi di nebbia: «Non capita tutti gli anni»
Facendo un bilancio del mese di novembre, MeteoSvizzera ha rilevato un'anomalia per quanto riguarda il sud delle Alpi.
FOTO
MELIDE
1 gior
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
CANTONE
1 gior
Un paio di cose da sapere quando si prenota la terza dose
Da «Ci si può prenotare anche se vaccinati da meno di 6 mesi?» a «Siamo sicuri che mi danno il farmaco giusto?».
CANTONE
1 gior
Qualche fiocco di neve in arrivo in serata?
Sarà in ogni caso una breve parentesi. Ma la neve, fino a basse quote, potrebbe tornare durante la settimana
Lugano
1 gior
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
CANTONE
2 gior
I più scattanti con il "booster" agli over16
A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici
RIAZZINO
2 gior
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile