tipress
CANTONE
10.03.21 - 15:060

Docente licenziato: «Brutta storia, la scuola non c'entra»

Manuele Bertoli sulla festa costata il posto a un insegnante delle medie di Locarno. «Caso isolato, voltiamo pagina»

Dalle verifiche del Decs non è risultato il coinvolgimento di altre persone, all'interno della scuola. «Ora c'è bisogno di serenità».

LOCARNO - Una storia assurda, «incresciosa», grave. Ma una storia chiusa, per il Decs. Il licenziamento in tronco deciso dal governo per il docente delle medie di Locarno ha messo un punto alla vicenda iniziata settimana scorsa, con le immagini - pubblicate sui social - del festino a base di alcol e droga organizzato nottetempo all'interno della scuola.  

Manuele Bertoli, al telefono con tio.ch/20minuti, commenta la decisione comunicata oggi dal Consiglio di Stato. Una decisione «importante per lasciarsi alle spalle questa vicenda» e «per riportare serenità tra le componenti scolastiche».  

Il consigliere di Stato non entra nei dettagli del confronto avuto con il docente, che si è comunque dimostrato «pienamente collaborativo». Precisa che il provvedimento, in ogni caso, non si è basato sulle risultanze dell'inchiesta di polizia. «Credo comunque che da parte delle autorità in caso di provvedimenti gravi come questi ci debba essere una riservatezza».

Dalle verifiche condotte dal Decs, aggiunge Bertoli, «non risulta il coinvolgimento di altre persone» tra il personale scolastico. Il docente aveva infatti accesso autonomamente ai locali della scuola. «Si tratta di un caso isolato e circoscritto, che non coinvolge in alcun modo l'istituzione scuola in quanto tale».

Nelle giornate di sabato e lunedì all'interno dell'istituto sono stati organizzati incontri informativi e momenti di confronto con gli allievi e le famiglie. Al momento il clima «è fortunatamente tornato alla tranquillità» conclude il direttore del Decs. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
49 min
Altri 31 contagi e un ricoverato in più
Le strutture sanitarie cantonali accolgono undici pazienti.
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
Aumentano ancora i frontalieri
A fine giugno, in Ticino i lavoratori provenienti dall'Italia erano 71'586.
LUGANO
3 ore
Pericolo di piena per il Ceresio
L'allerta di livello 3 (pericolo marcato) resterà in vigore fino alle 12 di domani
CANTONE
3 ore
«Il settore turistico deve osare di più»
Anche quest'anno gli alberghi ticinesi stanno facendo il pieno di ospiti, registrando un +27,4% rispetto al 2019
LOCARNO
11 ore
Excellence Award a Laetitia Casta: «Se un film lo scegli con il cuore, non puoi sbagliare»
L'attrice è stata premiata nel corso della serata di apertura della 74a edizione del Locarno Film Festival.
LOCARNO
14 ore
Berset apre il Locarno Film Festival
«Questa estate il cinema contribuirà a eliminare la pandemia dalla superficie dei nostri pensieri».
CANTONE
14 ore
«È diventata la pandemia dei non vaccinati»
I primi dodicenni sono stati vaccinati anche in Ticino. Ma serve farlo? Lo abbiamo chiesto all’esperto Alessandro Diana.
LUGANO
16 ore
Paghe indecenti e ambiente pessimo: tanto Casinò per nulla?
A seguito di alcune critiche mosse da sindacati e politici, la casa da gioco aveva proceduto con un audit esterno.
CANTONE
19 ore
Estinta? No, è alle Bolle
La sua presenza in Svizzera era stata osservata nel 1939 e 1942 solamente a Sierre (VS)
CANTONE
21 ore
Piove, ennesima allerta meteo
Fino a domattina sono attese forte precipitazioni su tutto il Cantone.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile