Deposit - foto d'archivio
LUGANO
04.03.21 - 16:230
Aggiornamento : 19:42

«Denunciate chi avvelena i cani!»

L'invito è del Municipio e del sindaco Borradori ai suoi cittadini. Anche ai 151 che hanno firmato la raccomandata

«Solo la denuncia potrà avviare la procedura di ricerca dei colpevoli». La legge prevede pene detentive fino a tre anni e pene pecuniarie per maltrattamento di animali.

LUGANO - Sono ben 151 i luganesi che hanno firmato la raccomandata indirizzata al Municipio di Lugano denunciando un problema: bocconi avvelenati per strada che mettono in pericolo i cani. L'input era stato l'ennesimo episodio, di cui abbiamo riferito su Tio.ch, a Viganello. La questione è stata affrontata anche da atti parlamentari, inoltrati sia all'attenzione del Municipio sia del Consiglio di Stato.

Ma c'è un dettaglio che lascia il Municipio sorpreso: nonostante le molte segnalazioni, solo una denuncia è giunta al Ministero pubblico (quella, appunto, di Viganello). Mentre nessuno si è rivolto al veterinario cantonale per animali domestici deceduti per avvelenamento. «Si tratta di un reato di rilevanza penale», ha detto oggi il sindaco di Lugano, Marco Borradori. E per dare alle autorità preposte gli strumenti per poter intervenire occorre che chi si imbatte in questi gravi episodi documenti il ritrovamento, prelevando se possibile il boccone, e sporga denuncia contro ignoti al Ministero pubblico o alla polizia, così da poter avviare la procedura di ricerca dei colpevoli.

Il sindaco, quindi, condannando questi «spregevoli atti», si rivolge alla popolazione: «Denunciate». D'altro canto la Città sensibilizza anche i veterinari sul territorio che dovessero affrontare casi di sospetto avvelenamento a informare il veterinario cantonale. La Legge federale sulla protezione degli animali sanziona il reato di maltrattamento di animali con pene detentive fino a tre anni e con pene pecuniarie.

TOP NEWS Ticino
FOTO
CHIASSO
1 ora
Sassaiola contro la palestra di arti marziali
Presa di mira la porta d'ingresso dello stabile in via Vincenzo d'Alberti. Accertamenti in corso da parte della polizia.
CANTONE
4 ore
Quante aziende hanno chiuso in Ticino?
Meno del solito, nell'ultimo trimestre del 2020. L'indagine dell'USI
CANTONE
7 ore
Mascherine trasparenti a scuola per leggere il labiale
Permettono di vedere la bocca, ma anche di "leggere" le emozioni della persona che le indossa
CANTONE / SVIZZERA
7 ore
Premiati gli scatti sul Covid-19 di Pablo Gianinazzi
Il fotografo ticinese è tra i sei vincitori dello "Swiss Press Photo 2021".
CANTONE
8 ore
78 nuovi casi di Coronavirus in Ticino, nessun decesso
I nuovi ricoveri sono invece 7, mentre 7 persone hanno potuto lasciare le strutture ospedaliere.
CANTONE
12 ore
Vini all'asta per 37mila franchi: «Imbevibili»
Le bottiglie di Bordeaux messe all'incanto dal Cantone il 24 marzo sono andati a male, secondo uno degli acquirenti
CANTONE
12 ore
Il lavoro che c'è, ma che tutti ignorano
Skyguide cerca controllori del traffico aereo per l'aeroporto di Lugano-Agno. I residenti però non rispondono.
FOTO
CANTONE
21 ore
«Le donne non sono “consenzienti per default”»
Protesta del collettivo “Io l'8 ogni giorno” contro la revisione della legge in materia di crimini di natura sessuale
CANTONE
22 ore
Vino e birra si potranno acquistare anche alla sera
Il Parlamento ha approvato il controprogetto relativo all'iniziativa che chiedeva di togliere il divieto di vendita
LUGANO
23 ore
Borradori: «Dico no ai profeti del declino»
Il sindaco critica la corsa elettorale in cui spicca «chi riesce a dipingere la città nel modo più brutto e decadente»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile