TIpress
CANTONE
04.03.21 - 15:070
Aggiornamento : 17:59

Un vero flop l’idea dei ristoranti trasformati in mense

Massimo Suter, presidente di GastroTicino: «In Ticino manca la massa critica»

LOCARNO - Un vero e proprio flop, o una fregatura a tutti gli effetti. Chiamatela come volete ma la possibilità data ai ristoranti di aprire come mense per i lavoratori si sta rivelando un buco nell’acqua. La conferma arriva per bocca di Massimo Suter, presidente di GastroTicino, che oggi - intervistato da RadioTicino - ha fatto capire che all’entusiasmo iniziale per chi in questa possibilità poteva intravedere un margine di guadagno, ha preso il sopravvento la rassegnazione. «Il santo non vale la candela - ha dichiarato Suter - ad iniziare dall’iter burocratico insostenibile che i ristoranti devono affrontare per poter riaprire agli operai. Ma poi le giornate si stanno allungando, le temperature sono piacevoli e non c’è più quella necessità di rinchiudersi al caldo per mangiare». 

Insomma non ci sono i numeri critici per poter attuare una soluzione di questo tipo. Su questo punto Massimo Suter ha le idee chiare: «Bisogna essere onesti e riconoscere che qui in Ticino non c’è questa grande concentrazione di lavoratori in un solo punto. Viviamo in un Cantone abbastanza mobile, al mattino sei a Lugano, al pomeriggio a Chiasso. E poi i cantieri non sono pieni di operai».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 6 mesi fa su tio
Ül piangina!!!
Volpino. 6 mesi fa su tio
... e poi non siamo a Zurigo dove i soldi piovono dal cielo e anche le aziende e i lavoratori devono rispettare le distanze di sicurezza per poter lavorare.
Capra 6 mesi fa su tio
Effettivamente! Flop
Busca 6 mesi fa su tio
Di fatto ogni ristorante è una “mensa” perché offre a lavoratori che non possono rientrare al domicilio per il pranzo la possibilità di consumare il pasto.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
9 min
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
23 min
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
10 ore
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
16 ore
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
23 ore
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
CANTONE
1 gior
Covid di venerdì 17: altri 29 casi e una nuova quarantena a scuola
Non si registrano ulteriori decessi. I pazienti Covid scendono a 19.
LUGANO
1 gior
Tram-treno: pubblicato il nuovo bando di concorso
Quello precedente era stato annullato a seguito di due ricorsi accolti da Tribunale cantonale amministrativo
MANNO/ LOCARNO
1 gior
Ecco perché questi studenti non si vaccinano
Alla SUPSI è in corso una rivolta silenziosa. Una raccolta firme contro il Certificato Covid. Le voci dei protagonisti.
LUGANO
1 gior
Stragi, killer e vite blindate (e non): parla Michele Santoro
Il famoso giornalista italiano sarà ospite questa sera all'Endorfine Festival di Lugano. Lo abbiamo intervistato.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione, future mamme preoccupate
L'Eoc è confrontato con i dubbi delle donne in dolce attesa. Il primario Papadia fa chiarezza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile