DT
+6
BRISSAGO
02.03.21 - 10:410
Aggiornamento : 11:53

Come ti salvo l'Isolino dalle neofite invasive

Le specie alloctone avevano colonizzato l'Isola dei conigli, ma un intervento mirato le ha estirpate.

Il progetto, sostenuto dal Dipartimento del Territorio, mira principalmente a conservare sulle Isole di Brissago la vegetazione tipica delle sponde del Lago Maggiore.

BRISSAGO - Le neofite invasive, nemico giurato di chiunque abbia un giardino, hanno raggiunto anche le Isole di Brissago. Colonizzando in men che non si dica l'Isolino e soffocando di fatto la vegetazione tipica delle sponde del Lago Maggiore. Proprio per dare un po' di respiro al verde "nostrano", il Dipartimento del Territorio, ha avviato un progetto - iniziato lo scorso 23 febbraio - di eradicazione totale di queste specie alloctone invasive. L'attività è stata condotta dai selvicoltori del Demanio forestale del DT, a stretto contatto con l’Associazione Isola dei conigli, con la partecipazione di alcuni allievi dell’Istituto delle Scuole Speciali Cantonali del Sopraceneri accompagnati dai loro docenti.

L'operazione di ripristino - la prima fase si è conclusa oggi - verrà svolta sull'arco di alcuni anni. «È un progetto in cui crediamo fortemente», precisano dal DT, «perché rientra nel contesto della valorizzazione delle Isole, e persegue il principio della sostenibilità ambientale e sociale».

La vegetazione dell'Isola dei conigli - A differenza del Giardino botanico, situato sull’Isola di San Pancrazio (quella grande per intenderci), l’Isolino ospita sulla propria superficie della vegetazione spontanea. «In parte è autoctona», ricorda il DT, «ma il resto è formata da specie alloctone. Presumiamo - continua il Dipartimento - che la maggior parte della vegetazione presente non sia stata portata dall’uomo ma che sia il risultato della colonizzazione di specie arrivate dalle sponde».

Colonizzata - Nel corso degli ultimi decenni l’esigua superficie dell’Isolino non ha però impedito ad alcune specie di neofite molto invasive d'insediarsi e colonizzare anche le aree più sopraelevate. Tra queste figurano: l’ailanto, la robinia, degli arbusti come l’eleagno, il cotoneaster, il lauroceraso, come pure la palma di Fortune e, infine, delle liane come la lonicera di Henry. «L'eradicazione totale di queste specie - conclude il DT - è volta a preservare la vegetazione indigena già presente sull’Isola dei conigli che altrimenti nel tempo verrebbe sopraffatta».

L’Associazione Isola dei conigli - L’Associazione Isola dei conigli è attiva sull’Isolino da alcuni anni. In questo ambito, agli allievi delle Scuole Speciali Cantonali del Sopraceneri viene offerta la possibilità di svolgere delle attività concrete sul territorio di manutenzione degli spazi naturali. Nel merito di quest'ultimo progetto, la loro collaborazione è ritenuta «indispensabile» per continuare a garantire la corretta gestione delle specie invasive allorquando queste ultime si trovano ancora allo stadio di giovani piantine.    

 

DT
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
5 ore
Altre 46 persone positive al Covid-19, c'è anche un decesso
Nelle ultime 24 ore a causa del virus è stata ospedalizzata una persona, sette invece hanno potuto far rientro a casa.
FOTO E VIDEO
BIASCA
7 ore
Fiamme in un appartamento, una persona leggermente intossicata
L'incendio si è sviluppato in una palazzina di via Croce a Biasca.
CANTONE / CONFINE
22 ore
Baby gang italo-ticinese: in otto davanti al giudice
I ragazzini sono accusati di persecuzioni e bullismo.
CANTONE
1 gior
Contro "mini-esodo", prime code al Gottardo
Al portale sud della galleria autostradale ci sono almeno alcuni chilometri di colonna.
LUGANO
1 gior
La nostra lingua s'impoverisce, per fortuna che esiste Dante
L'intramontabile grandezza di Dante Alighieri viene celebrata nel 700esimo dalla sua morte
CANTONE
1 gior
Sette ricoveri e undici dimissioni negli ospedali ticinesi
Nelle ultime 24 ore i contagi notificati all'Ufficio del Medico cantonale sono stati 74. Zero i decessi.
CANTONE
1 gior
Un weekend... autunnale
Dopo il freddo di settimana scorsa e il caldo di quella precedente, ecco la pioggia.
CANTONE
1 gior
Reati finanziari: prosciolto un agente
L'ispettore di polizia era accusato di favoreggiamento, abuso di autorità e violazione del segreto d'ufficio
CANTONE
1 gior
Ecco dove potreste incappare in un radar
Tutti i controlli previsti in Ticino tra il 12 e il 18 aprile 2021
CANTONE
2 gior
Milena Folletti lascia la Rsi
La ex candidata alla direzione ha dato le dimissioni. «Nuove sfide professionali»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile