Immobili
Veicoli
tipress
LUGANO
28.02.21 - 20:300
Aggiornamento : 01.03.21 - 08:21

«Immobili in centro a Lugano? Certo che ne ho»

L'ex presidente del PLR Fulvio Pelli si oppone al nuovo Polo Sportivo. E punta il dito contro il Municipio

L'avvocato pronto al ricorso «Battaglia personale e politica. Il progetto residenziale impoverirà il centro città. E ci sono grossolani errori di pianificazione»

LUGANO - Opposizioni, probabili ricorsi, attacchi a mezzo stampa e risposte piccate. La partita sul Polo sportivo di Cornaredo si infiamma, e oggi è il turno di Fulvio Pelli di salire sul ring. Il noto avvocato ed ex presidente del Plr svizzero è accusato dal Mattino della Domenica di avere «interessi personali» per osteggiare il nuovo stadio. 

In una lettera inviata al Municipio - riferisce il domenicale - Pelli avrebbe chiarito i motivi della propria opposizione: sarebbe proprietario di «palazzi» in centro i quali «rischierebbero di perdere inquilini» se accanto allo stadio dovessero sorgere (come da progetto) anche due lotti di uffici e appartamenti. 

L'ex consigliere nazionale, secondo il Mattino, non perseguirebbe dunque «gli interessi della città» ma avrebbe «solo paura di perdere incassi». Gli affitti più bassi attirerebbero a Cornaredo aziende e inquilini, "rubandoli" al centro cittadino. A danno di Pelli ma - afferma il domenicale leghista, vicino al Municipio - a vantaggio della comunità.

Un'accusa che il destinatario rimanda al mittente. Raggiunto da tio.ch/20minuti, Pelli conferma il contenuto della lettera. «Sono proprietario d'immobili in centro a Lugano, è vero. Proprio per questo ho diritto di presentare un'opposizione formale al progetto, in quanto ho un interesse diretto che verrebbe danneggiato».

L'opposizione di Pelli - già espressa pubblicamente - riguarda in particolare due delle cinque domande di costruzione: quelle relative agli appartamenti e agli uffici, appunto. Non il palazzetto e l'arena. Fatta salva la parte sportiva, dunque, il timore è che «la costruzione di spazi commerciali e abitativi, questi ultimi per altro non previsti dal piano regolatore, porti a un impoverimento e a una perdita di attrattività del centro cittadino» spiega l'avvocato. 

Un problema che non riguarderebbe solo Pelli, ma «come me tutti i proprietari d'immobili nel centro di Lugano». All'opposizione - fondata su elementi di diritto ed errori «anche grossolani» - l'esecutivo ha risposto finora con una "non entrata in materia". «Non sarei legittimato a oppormi perché non ho interessi diretti, secondo il Municipio». La lettera citata dal Mattino - e che Pelli si ripromette di pubblicare online a breve - chiarirebbe il contrario. 

Se non dovesse bastare, l'avvocato promette ricorso. «La mia è una battaglia personale ma anche politica, dettata da considerazioni generali sul futuro della città e sull'interesse collettivo» conclude Pelli. «Il risultato è che sono fatto bersaglio di attacchi scorretti, e di tentativi di screditarmi. Mi stupisce, in particolare, che una lettera destinata al Municipio venga pubblicata sul Mattino, a cui non era indirizzata. È una violazione delle regole». Segno che la battaglia è entrata nel vivo, e non prevede esclusione di colpi. 

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
2 ore
Il tamponamento in coda dà fastidio
Le file costanti fuori dai drive-in Covid generano malumore. Il vicinato: «La polizia non interviene»
FOTO
CANTONE
4 ore
In processione in vetta al Monte Boglia
Con la neve che si fa attendere e le giornate quasi primaverili, escursionisti “all'assalto” delle vette
BRISSAGO
7 ore
Fiamme nei boschi, il rogo è spento
Questa mattina degli elicotteri hanno perlustrato l'area interessata.
CANTONE
10 ore
Altri 1221 positivi. Sono 19 le persone in cure intense
Per il secondo giorno consecutivo non si registrano nuovi decessi.
CANTONE
11 ore
L'onda d'urto del vulcano è arrivata in Ticino
Tra le 19 e le 21 di ieri i barometri hanno registrato un'oscillazione importante
BRISSAGO
1 gior
Incendio nei boschi sopra Brissago
Sono rapidamente intervenuti i pompieri, che monitoreranno la situazione anche durante la notte
CANTONE
1 gior
In Ticino altri 1312 contagi
Stabile l'occupazione delle terapie intensive. In lieve calo i ricoveri
CANTONE
1 gior
Adescava i minorenni sui social per ottenere foto pornografiche
Una cinquantina le vittime finite nella rete di un 31enne del Luganese tra il 2016 e il 2020.
CANTONE / SVIZZERA
2 gior
La polizia alle prese con quarantene e isolamenti
In Ticino l'operatività è garantita. Ma a Ginevra le assenze sono molte. I corpi sono pronti a scenari d'emergenza
AIROLO
2 gior
Addio a Luca Ceresetti, vicesindaco di Airolo
Il municipale è scomparso improvvisamente, dopo breve malattia, nel giorno del suo 47esimo compleanno
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile