Tipress (immagine illustrativa)
CANTONE
26.02.21 - 08:250
Aggiornamento : 16:05

Sulle piste ticinesi si resta in terrazza: «Questione di buonsenso»

I ristoranti situati nei comprensori sciistici continuano a beneficiare dell'eccezione, nonostante Berna

BELLINZONA - I ristoranti devono restare chiusi. È così dallo scorso 22 dicembre, come previsto dalle disposizioni federali adottare nella lotta contro il coronavirus. Eppure non mancano le eccezioni: già durante le vacanze di Natale, diversi cantoni hanno permesso la consumazione dei pasti take-away seduti ai tavoli nelle terrazze delle strutture di ristorazione situate sulle piste da sci. Una possibilità, questa, che lo scorso 11 febbraio è scattata anche in Ticino.

Ma a più riprese il Consiglio federale ha ribadito la non conformità col diritto federale di tale situazione. Lo ha fatto anche ieri, nell'ambito della conferenza stampa del Consiglio federale. Ed ecco che i Grigioni - che hanno fatto da apripista nella questione delle terrazze - hanno deciso di chiuderle. Va diversamente altrove, anche in Ticino, dove «le terrazze restano aperte» come ci conferma il Servizio dell'informazione e della comunicazione del Consiglio di Stato. D'altronde, nel nostro cantone proprio pochi giorni fa la misura era stata prolungata fino al prossimo 15 marzo.

Cosa spinge dunque le autorità ticinesi ad andare contro le indicazioni di Berna? «Si tratta di una risposta di buonsenso a chi vuole andare a sciare, tenuto conto che il Consiglio federale permettere la pratica dello sci in Svizzera» ci spiegano da Bellinzona. Si consente in questo modo agli sciatori «di non mangiare sulla neve, ma a un tavolo nel pieno rispetto dei piani di protezione previsti per la gastronomia e con controlli accresciuti che sono stati richiesti alle stazioni sciistiche».

Una situazione, quella nei comprensori sciistici, che è diversa rispetto a quella sul fondovalle: «Al contrario del contesto urbano - nel quale tra l'altro le persone possono consumare il pasto direttamente sul posto di lavoro - sulle piste non sono presenti panchine o altri spazi idonei alla consumazione».

Gli altri cantoni - Oltre al Ticino, i cantoni in cui al momento le terrazze dei ristoranti sulle piste da sci restano aperte sono Nidvaldo, Obvaldo, Svitto, Uri e Glarona. I Grigioni, che hanno invece optato per la chiusura, hanno tuttavia espresso la loro delusione: «I numeri dimostrano che l'apertura delle terrazze nei comprensori non rappresenta un problema per la situazione epidemiologica» ha detto il consigliere di Stato Peter Peyer a SRF.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Arresto "da film" sul lungolago: erano due truffatori
Le due persone fermate giovedì scorso sono sospettate di aver tentato una truffa di tipo "rip-deal".
CANTONE
3 ore
Un weekend con 38 contagi
Le strutture sanitarie accolgono 18 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
3 ore
Smaltire i rifiuti costerà meno
Dal primo gennaio 2022 il Cantone ha previsto una riduzione di dieci franchi per ogni tonnellata smaltita dai Comuni.
LUGANO
7 ore
Sempre più studenti ammassati sui bus
Grossi problemi su alcune linee. In particolare al mattino tra le 7.30 e le 8.15. La TPL cerca di correre ai ripari.
FOTO
CANTONE
7 ore
Fare del tempo libero un lavoro: alla Supsi si può
Il Bachelor in Leisure Management è un unicum in Svizzera. Ne abbiamo parlato con il responsabile Alessandro Siviero.
AUSTRIA
16 ore
Il vetraio Luca si porta a casa il bronzo
Una competizione memorabile per la Nazionale Svizzera delle professioni, che ha ottenuto 14 medaglie
CANTONE
17 ore
«C'è chi ha chiesto di entrare senza certificato, né mascherina»
Alle lamentele di alcuni familiari, che segnalano incongruenze nelle nuove normative, risponde il direttore di LIS.
CANTONE
20 ore
Guasto sulla linea e i treni vanno in tilt
Disagi importanti per chi oggi pomeriggio viaggia su rotaia con ritardi che continuano a protrarsi
CANTONE
21 ore
Matrimonio per tutti: «Ha vinto l'amore»
I Verdi applaudono quella che definiscono una «vittoria storica».
CANTONE
21 ore
Ribaltone alle urne: Ghiringhelli canta vittoria
L'iniziativa sulla legittima difesa è stata approvata dai ticinesi con il 52,4 per cento di voti favorevoli
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile