deposit
CANTONE
19.02.21 - 06:000
Aggiornamento : 11:32

Lo shock per la fattura salata e il grido d'aiuto

Oltre 25mila franchi per un debito di studi non saldato. Lo sfogo in rete, quindi il lieto fine

Ad oggi sono 825 le persone in Ticino che hanno contratto un debito per studiare. In media devono restituire oltre 10 mila franchi a testa.

BELLINZONA - Un grido d'aiuto affidato alla rete per un debito di studi non saldato. La fattura, salatissima (oltre 25 mila franchi), ha spinto una giovane a sfogarsi sui social generando un vero e proprio moto di solidarietà. 

Lo shock - La vicenda è sintetizzabile in pochi passaggi: scaduto il termine per la restituzione del prestito, l'Ufficio degli aiuti allo studio ha esercitato il suo diritto a riscuotere il pagamento. Non si trattava del totale del debito inizialmente accumulato, ma di poco più della metà (il resto era stato già pagato). Una cifra comunque enorme per la ragazza, tale da spaventarla. 

La chance - «In generale, per tutti i prestiti in scadenza al 31 dicembre di ogni anno che presentano un saldo a favore dello Stato, la Sezione delle finanze del Dipartimento finanze e economia procede con la procedura d’incasso. Questo vale anche per i debitori o le debitrici di prestiti di studio in scadenza, a meno che essi richiedano dilazioni o condoni», ci spiega - contattata - la direzione del Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport (Decs). 

Un problema non insormontabile, quindi. «Alcuni contattano l'Ufficio degli aiuti allo studio già prima di questa scadenza esponendo le loro difficoltà economiche, altri lo fanno dopo. Quando il debitore o la debitrice segnala delle difficoltà economiche, anche con una semplice e-mail, l’Ufficio degli aiuti allo studio concede una dilazione di pagamento e sposta il termine ultimo di rimborso». 

Insomma, il Cantone fa il possibile per andare incontro alla richiesta di aiuto. «Se questa però non viene avanzata tutto si complica di molto», viene precisato.

Il lieto fine - Va detto, il caso in questione ha avuto un lieto fine. La rateizzazione dell’importo è stata concessa mettendo la ragazza nelle condizioni di poter autonomamente saldare il debito.

Debiti per quasi 8.5 milioni - Il suo caso, chiaramente, non è isolato. Sono infatti «825 le persone che hanno contratto un debito con lo Stato avendo potuto usufruire di un prestito di studio» ci riferiscono dalla direzione del Decs. 

Ad oggi, viene sottolineato, «sono in fase di incasso prestiti di studio per un totale di quasi 8.5 milioni di franchi». Insomma, circa 10’300 franchi a testa. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
10 ore
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
16 ore
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
22 ore
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
CANTONE
23 ore
Covid di venerdì 17: altri 29 casi e una nuova quarantena a scuola
Non si registrano ulteriori decessi. I pazienti Covid scendono a 19.
LUGANO
1 gior
Tram-treno: pubblicato il nuovo bando di concorso
Quello precedente era stato annullato a seguito di due ricorsi accolti da Tribunale cantonale amministrativo
MANNO/ LOCARNO
1 gior
Ecco perché questi studenti non si vaccinano
Alla SUPSI è in corso una rivolta silenziosa. Una raccolta firme contro il Certificato Covid. Le voci dei protagonisti.
LUGANO
1 gior
Stragi, killer e vite blindate (e non): parla Michele Santoro
Il famoso giornalista italiano sarà ospite questa sera all'Endorfine Festival di Lugano. Lo abbiamo intervistato.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione, future mamme preoccupate
L'Eoc è confrontato con i dubbi delle donne in dolce attesa. Il primario Papadia fa chiarezza
LUGANO
1 gior
Un centro tamponi nel parcheggio del Casinò
La casa da gioco offre la possibilità di effettuare un test a tutti i suoi clienti che non dispongono del certificato.
CANTONE
1 gior
Le 24 misure del PS per trasformare il Ticino
Il progetto intende contribuire a costruire un Cantone «inclusivo, sostenibile e accogliente».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile