DECS
Nella foto: Tamara Mammolenti, Robin Chiappa, Pietro Ceppi. Lucio Ortelli, Gianni Moresi, presidente onorario di Changins e Andrea Conconi, direttore di TicinoWine, diplomato a Changins nel 1985.
CANTONE
08.02.21 - 11:100

Quattro ticinesi diplomati all’Istituto di Changins

I giovani sono specialisti in viticoltura e enologia.

Tra loro, il ticinese Pietro Ceppi ha ricevuto il “Prix d’exellence 2021” quale miglior diplomato del curricolo formativo della scuola specializzata superiore

BELLINZONA - Quattro giovani ticinesi si sono diplomati con successo all’Istituto di Changins (VD), il centro di competenza nazionale per tutta la formazione superiore nei settori della viticoltura, dell’enologia e della frutticoltura.

Tra loro, il ticinese Pietro Ceppi ha ricevuto il “Prix d’exellence 2021” quale miglior diplomato del curricolo formativo della scuola specializzata superiore (SSS).

Durante la cerimonia, avvenuta nei mesi scorsi in forma ristretta con la presenza dei soli diplomati e della direzione della scuola, di sono complimentati con i neodiplomati il Presidente del Consiglio di fondazione, Jacques-Andrè Maire, il direttore Conrad Briguet e l’ospite d’onore Luciana Vaccaro, direttrice generale della Scuola universitaria professionale della Svizzera occidentale (HES-SO). L’istituto di Changins comprende:

  • la Scuola universitaria professionale (SUP), che rilascia i titoli di Bachelor of Science HES-SO in viticoltura ed enologia e di Master of Life Sciences in viticoltura ed enologia;
  • la Scuola specializzata superiore (SSS) che rilascia il titolo di “Tecnico/a vitivinicolo dipl.SSS” e propone i corsi di preparazione agli esami professionali per l’attestato federale professionale (APF) e per l’esame professionale superiore (EPS) di viticoltore, cantiniere e frutticoltore;
  • L’Ecole du vin, che offre corsi a tutti coloro che sono interessati al variegato mondo del vino e in particolare, per i professionisti, il corso di preparazione agli esami per l’ottenimento dell’attestato professionale federale di “Sommelier/ère con APF”.  

Questo istituto, creato nel 1948, permette ai giovani e alle giovani ticinesi di specializzarsi con un titolo di grado terziario universitario o professionale nel settore vitivinicolo, contribuendo in maniera determinante a tener alta la qualità e l’immagine del nostro vino a livello nazionale e internazionale. Fra i 34 diplomati del 2020 che hanno terminato con successo la loro formazione, ci sono anche quattro giovani provenienti dalla Svizzera italiana, con percorsi scolastici diversi ma uniti dalla passione per l’enologia e la viticoltura. Si tratta di Pietro Ceppi, di Mendrisio che ha ottenuto il diploma di “Tecnico vitivinicolo SSS” e il Prix d’exellence 2021” quale miglior diplomato del curricolo formativo SSS e Tamara Mammolenti, di Vezia, Robin Chiappa, di Locarno e Lucio Ortelli, di Corteglia che hanno conseguito il Bachelor of Sciences HES-SO di ingegnere in viticoltura ed enologia. Si sottolinea che tre di loro, prima di accedere alla scuola di Changins, hanno svolto un apprendistato in azienda in Ticino con la parte teorica assicurata dal Centro professionale del Verde di Mezzana.  

Comunichiamo a tutti i giovani e le giovani interessati/e a seguire una formazione superiore presso l’Istituto di Changins che la giornata di presentazione dei diversi percorsi si terrà il 13 marzo 2021 online. Il programma e le modalità d’iscrizione sono disponili a questo link.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
11 min
Nasce il movimento di chi si sente tradito… dalla Città
La piattaforma villaggitraditi.ch dedica il primo capitolo alla piscina di Carona e al controverso progetto di “glamping” 
CANTONE
23 min
76 nuovi contagi in Ticino, un decesso
8 i nuovi ricoveri e 4 i dimessi. Salgono gli ospedalizzati, oggi a quota 89.
LUGANO
3 ore
«Non stiamo contattando artisti, troppa incertezza»
Il Covid soffoca la cultura. Carmelo Rifici, direttore artistico del LAC: «Così non si possono fare pianificazioni».
CANTONE
4 ore
La pandemia in Ticino viaggia in Tesla
Le auto elettriche e ibride hanno raddoppiato le vendite negli ultimi mesi. Chi le acquista?
CANTONE
12 ore
«Così possono vedere le parole e le emozioni»
Le mascherine trasparenti renderanno più semplice l'apprendimento per i ragazzi con problemi di udito.
CANTONE
14 ore
«Sta fallendo più di un ristorante su cento»
I dati del Registro di commercio confermano una triste tendenza. Per Arioldi (Ire) il peggio potrebbe ancora venire
FOTO
CHIASSO
17 ore
Sassaiola contro la palestra di arti marziali
Presa di mira la porta d'ingresso dello stabile in via Vincenzo d'Alberti. Accertamenti in corso da parte della polizia.
CANTONE
21 ore
Quante aziende hanno chiuso in Ticino?
Meno del solito, nell'ultimo trimestre del 2020. L'indagine dell'USI
CANTONE
23 ore
Mascherine trasparenti a scuola per leggere il labiale
Permettono di vedere la bocca, ma anche di "leggere" le emozioni della persona che le indossa
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
Premiati gli scatti sul Covid-19 di Pablo Gianinazzi
Il fotografo ticinese è tra i sei vincitori dello "Swiss Press Photo 2021".
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile