DECS/DFE
BELLINZONA
03.02.21 - 17:080
Aggiornamento : 17:54

Inaugurata la nuova ala della Scuola cantonale di Commercio

Gli spazi accoglienti e tecnologicamente all’avanguardia sono stati apprezzati dal Consigliere di Stato Manuele Bertoli.

I costi d’investimento totali per le opere legate alla SCC, realizzate in quattro fasi distinte, ammontano a 36.5 milioni di franchi.

BELLINZONA - Con una conferenza stampa presso l’Auditorium, è stata inaugurata oggi la nuova ala della Scuola cantonale di commercio (SCC) di Bellinzona.

Plusvalore all'insegnamento - Nel discorso di apertura, il Consigliere di Stato Manuele Bertoli, direttore del DECS, ha sottolineato l’importanza di avere scuole di qualità sotto tutti i punti di vista, incluso quello logistico: spazi accoglienti e tecnologicamente all’avanguardia, in grado di fornire un plusvalore all’insegnamento e alla formazione in presenza, che rimane il cuore della scuola e delle relazioni che in essa si creano e la fanno vivere. Il Consigliere di Stato ha evidenziato la cura prestata ai dettagli, tra cui l’eccellente acustica, sia nell’Auditorium che nelle aule e negli altri spazi compresi nella nuova ala della SCC: elementi di pregio e di qualità della scuola. Il Consigliere di Stato, ringraziando tutti e tutte coloro che si sono adoperati per la realizzazione di questo progetto, portato a termine con successo malgrado la pandemia, ha concluso ribadendo l’impegno del Cantone per lo sviluppo logistico delle scuole sia in questo comparto, di centrale importanza per Bellinzona e il bellinzonese, che nel resto del Cantone.

36.5 milioni d franchi - Dal canto suo il Consigliere di Stato Christian Vitta, ricordando l’impegno della Sezione della logistica del DFE, ha spiegato come i nuovi spazi della SCC facciano parte della riorganizzazione logistica del comparto Torretta. I costi d’investimento totali per le opere legate alla SCC, realizzate in quattro fasi distinte, ammontano a 36.5 milioni di franchi. Vi è stato dapprima il risanamento dell’edificio principale (iniziato nel 2013 e concluso nel 2016), a cui hanno fatto seguito la ristrutturazione dell’edificio amministrativo e di collegamento Torretta e la realizzazione della palestra provvisoria (con i lavori avviati nel 2018 e portati a termine nell’inverno del 2019). Nel 2018, infine, è iniziato anche l’ampliamento degli spazi inaugurati quest’oggi. Il Consigliere di Stato ha anche sottolineato che il progetto di ampliamento non solo garantisce nuove superfici alla Scuola cantonale di commercio – si tratta infatti di un ampliamento che si estende su una superficie di 2000 metri quadrati con una volumetria di 12'830 metri cubi, contenenti 10 aule singole e un’aula doppia, 60 parcheggi, 58 stalli per biciclette e un auditorium con 266 posti – ma valorizza anche l’insieme urbanistico del comparto. Inoltre, questo progetto di risanamento e ampliamento è un esempio di intervento nell’ottica della sostenibilità, un tema sempre più centrale anche per la Sezione della logistica: lo stabile, oltre a essere certificato secondo lo standard Minergie – grazie anche a un impianto fotovoltaico sul tetto dell’auditorium – e allacciato alla rete di teleriscaldamento del bellinzonese, garantisce un comfort ottimale a livello termico, di illuminazione naturale e acustico.

Nell’intervento conclusivo, il direttore della SCC Adriano Agustoni ha ringraziato i direttori del DECS e il DFE e per il passaggio ufficiale e simbolicamente significativo dei nuovi spazi dal Cantone alla scuola, ai suoi allievi, ma anche – in particolare pensando all’Auditorium - a un’utenza diffusa, ovvero tutta la cittadinanza. Il direttore ha ripercorso i principali passi che hanno condotto all’inaugurazione odierna, ricordando il crescente numero di allievi e docenti della SCC e delle scuole annesse, concludendo con un sentito ringraziamento a tutti gli attori coinvolti per il lavoro svolto.

Presenti in sala anche il Capo della Sezione della logistica Giovanni Realini, il Caposezione dell’insegnamento medio superiore Daniele Sartori, il capo-progetto Giorgio Foiada e gli architetti Paolo Canevascini e Stefano Corecco.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
matias13 2 mesi fa su tio
Avrebbero potuto posticipare l'evento quando questi spazi sarebbero stati subito occupati, mica durante un susseguirsi di blocchi, quarantene e altre follie simili. Mah!!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
45 min
Le incognite sono troppe, Estival Jazz getta la spugna
A confermarlo è l'organizzatore Andreas Wyden: «Non poteva essere fatto così come lo conosciamo»
CANTONE
1 ora
Allentamenti, Lega insoddisfatta: «Riaprire subito!»
Per il partito di via Monte Boglia il lockdown «non è più sostenibile» e nemmeno sostenuto dalla popolazione.
LUGANO
3 ore
Dieci giorni all'ex Macello: «Poi la polizia»
Scatta il secondo ultimatum del Municipio. Ma si slitta a dopo le elezioni
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
3 ore
Grave incidente a Gudo, strada riaperta
Un'auto, dopo aver sbattuto contro il guardrail, è uscita di strada prima della curva a esse, finendo nella scarpata
CANTONE
7 ore
Consuntivo influenzato dalla pandemia
Il 2020 si chiude con un disavanzo d’esercizio di 165.1 milioni di franchi
LUGANO
9 ore
Nasce il movimento di chi si sente tradito… dalla Città
La piattaforma villaggitraditi.ch dedica il primo capitolo alla piscina di Carona e al controverso progetto di “glamping” 
CANTONE
9 ore
76 nuovi contagi in Ticino, un decesso
8 i nuovi ricoveri e 4 i dimessi. Salgono gli ospedalizzati, oggi a quota 89.
LUGANO
12 ore
«Non stiamo contattando artisti, troppa incertezza»
Il Covid soffoca la cultura. Carmelo Rifici, direttore artistico del LAC: «Così non si possono fare pianificazioni».
CANTONE
13 ore
La pandemia in Ticino viaggia in Tesla
Le auto elettriche e ibride hanno raddoppiato le vendite negli ultimi mesi. Chi le acquista?
CANTONE
21 ore
«Così possono vedere le parole e le emozioni»
Le mascherine trasparenti renderanno più semplice l'apprendimento per i ragazzi con problemi di udito.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile