Foto tio/20minuti
CANTONE
11.02.21 - 18:050

La svolta digitale del servizio postale a domicilio

Addio alla “targhetta” da applicare alla buca delle lettere per effettuare le operazioni sull'uscio di casa

Uno svantaggio per chi ha meno dimestichezza con le nuove tecnologie? La Posta: «È comunque possibile la prenotazione telefonica»

Servizio a domicilio

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

LUGANO - Spedire lettere e pacchi? Oppure prelevare denaro o pagare le fatture? Sono tutte operazioni che è possibile effettuare anche sulla porta di casa. Ma soltanto nelle zone coperte dal servizio a domicilio della Posta (si tratta di quelle aree che non dispongono più di un punto di accesso fisso).

Sinora per fare capo al servizio in questione bastava applicare alla buca delle lettere un'apposita targhetta. Un metodo semplice anche per chi non ha dimestichezza con le nuove tecnologie (si pensa in particolare agli utenti più anziani, che sono meno mobili). Ma ora anche nell'ambito del servizio a domicilio si sta assistendo a una svolta digitale: entro la fine di maggio 2021 la targhetta sarà infatti completamente abolita e il servizio andrà richiesto con smartphone, PC o tablet.

Una cambiamento che sta avvenendo gradualmente e che riguarda tutte le 1'700 località elvetiche in cui il servizio è disponibile (si tratta di circa 400'000 economie domestiche). Il prossimo 1. marzo, per esempio, l'abolizione della targhetta è prevista nei quartieri situati sul versante del Brè a Lugano. Ma il servizio a domicilio digitale «è già da ora in funzione in tutto il Bellinzonese, a Bedano, Bignasco, Riazzino e altre località» ci fa sapere Nathalie Dérobert Fellay, portavoce della Posta.

Telefono o penna - In generale, il servizio a domicilio viene utilizzato soprattutto «nelle valli e nelle regioni periferiche» come ci dice ancora la nostra interlocutrice. E per gli habitué ora sarà dunque necessario adattarsi, scegliendo di effettuare le richieste online. Ma se qualcuno non desidera o non è in grado di utilizzare le prestazioni digitali, la Posta mette a disposizione due alternative, assicura la portavoce: la prenotazione telefonica oppure l'impiego di una cosiddetta penna per ordini. Si tratta di uno strumento che permette di richiedere il servizio a domicilio semplicemente cliccando un pulsante (la penna è automaticamente collegata a una rete radio chiusa a bassa frequenza).

Innovazione e sostenibilità - La scelta di abolire la targhetta è dettata dalla necessità di mantenere la prestazione al passo coi tempi. Ma si parla anche di sostenibilità: «Il servizio a domicilio digitale consente al postino di evitare giri aggiuntivi, riducendo così le emissioni di CO2» spiega Dérobert Fellay, Infatti, il postino riceve la notifica dell'ordine direttamente sul suo scanner manuale e vede subito di che tipo di richiesta si tratta. «In questo modo non ci saranno più viaggi a vuoto, laddove finora il postino veniva a conoscenza della richiesta del cliente solo una volta giunto davanti alla targhetta fissata alla cassetta delle lettere» conclude.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Radar un po' in vacanza, un po' nel Luganese
L'elenco dei rilevamenti della velocità previsti dal 2 all'8 agosto
MENDRISIO
2 ore
Ferrovia Monte Generoso, esercizio sospeso
La causa sono i recenti forti temporali e l’allerta Meteo di livello 3 prevista per il fine settimana.
LUGANO
6 ore
La Città opta per i 30 all’ora nelle vie del centro
Uno studio di ingegneria esterno analizzerà la fattibilità della proposta
CANTONE
8 ore
Coronavirus: in Ticino 29 nuovi casi e 10 ricoverati in tutto
I pazienti Covid che necessitano di cure intensive scendono a 3.
FOTO
GIORNICO
11 ore
Auto contro il guard rail, incidente sull'A2
Nella notte il conducente di un veicolo con targhe tedesche ha perso la padronanza del suo mezzo.
CANTONE / SVIZZERA
12 ore
«È troppo presto per dire chi ha fatto meglio»
In Svizzera la seconda ondata è stata cinque volte più pesante della prima. In Ticino il rapporto è più bilanciato.
LUGANO
23 ore
Demolizione dell'ex Macello? Se ne parlava già a marzo
Nell'inchiesta sui fatti avvenuti a fine maggio spuntano alcune mail in cui si ipotizzava l'intervento
CANTONE
1 gior
«Sabato pomeriggio potrebbero essere violenti»
Avviso di maltempo per il weekend, preoccupa la situazione idrologica e sono in arrivo altri temporali.
FOTO
TENERO
1 gior
Sbaglia manovra e termina contro un muro, ferita una donna
L'incidente si è verificato nel posteggio di un supermercato.
FOTO
CANTONE
1 gior
Le faggete valmaggesi sono Patrimonio mondiale dell'Unesco
La riserva ticinese è stata ufficialmente iscritta nell lista, assieme a quella solettese di Bettlachstock
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile