Ti Press
Il panorama dal Monte Generoso
CANTONE
31.01.21 - 11:490

Un mese di gennaio freddo e dinamico

Nel primo mese dell'anno le temperature (specie in montagna) sono state mediamente rigide.

Abbondanti le precipitazioni, che grazie all'aria fredda hanno portato la neve fino alle basse quote.

LUGANO - Un mese di gennaio piuttosto freddo e molto dinamico. È questo il bilancio (relativo alla situazione a sud delle Alpi) che traccia MeteoSvizzera. Nel primo mese del 2021 ci sono stati molti eventi perturbati, mediamente uno ogni due giorni, che hanno portato il totale mensile delle precipitazioni a circa il 170% della norma 1981-2010. Grazie alla presenza di aria fredda, la neve è caduta spesso fino alle basse quote. Il mese farà registrare un’anomalia termica negativa di 1.3 °C.

Temperature inferiori alla norma - A sud delle Alpi il mese di gennaio 2021 è stato il secondo consecutivo a far registrare una temperatura media inferiore alla media 1981-2010. Tuttavia, mentre in dicembre lo scarto negativo dalla norma era stato di solo 0.1°C, in gennaio ha raggiunto 1.3 °C. Le temperature sono risultate più fredde della norma soprattutto in montagna e nelle zone alpine, mentre nel Sottoceneri sono state in linea con la media di riferimento o di poco superiori ad essa. Lugano, ad esempio, chiuderà il mese con una deviazione di +0.3 °C.

Che freddo a Piotta - Fra il 6 e il 12 gennaio le temperature hanno fatto registrare valori particolarmente bassi, seppur non da primato. Solamente a Piotta, dove le misure sono iniziate nel 1979, i -17.8 °C misurati l’11 gennaio costituiscono la sesta temperatura minima giornaliera più bassa per questa località, superiore di solo 1.4 °C al minimo assoluto di -19.2 °C registrato il 7 gennaio 1985. Per ritrovare un valore più basso bisogna comunque risalire al 12 gennaio 1987, quando il termometro scese fino a -18.7 °C.

Un giorno di pioggia ogni due - A causa di frequenti condizioni di bassa pressione sull’Europa centrale alternate a fasi più stabili di breve durata, sulle Alpi il mese di gennaio è risultato particolarmente dinamico. Anche quando le correnti in quota soffiavano da nordovest, le precipitazioni hanno sovente interessato l’Alto Ticino e le vallate del Grigioni italiano. Mediamente sono state registrate precipitazioni un giorno ogni due, portando il quantitativo mensile a superare la norma 1981-2010 del 70%.

Neve soprattutto alle quote medie - Caratteristica di questo mese di gennaio è stato anche l’arrivo di aria fredda, in gran parte di origine polare, che ha permesso alle precipitazioni di raggiungere le pianure e i fondivalle spesso sotto forma di neve. Tuttavia, mentre alle basse quote e in alta montagna i quantitativi di neve fresca non sono stati degni di nota, a quote medie la somma di neve fresca giornaliera è risultata più importante. Ad esempio ad Airolo (1139 m), dove la serie storica è iniziata nel 1931, sono stati misurati 148 cm di neve fresca a fronte di una media 1981-2010 di 85 cm.

Poco sole - Come conseguenza del tempo spesso perturbato, a sud delle Alpi gennaio termina con un numero di ore di sole pari a circa l’80% della norma 1981-2010. Anche per questa grandezza, però, vi sono importanti differenze regionali: mentre nel Sottoceneri il soleggiamento è stato quasi in linea con la media di riferimento, lungo le Alpi esso è stato compreso fra il 60 e il 70% di essa.
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
54 min
Vaccinazione, neo-mamme preoccupate
L'Eoc è confrontato con i dubbi delle donne in dolce attesa. Il primario Papadia fa chiarezza
LUGANO
1 ora
Un centro tamponi nel parcheggio del Casinò
La casa da gioco offre la possibilità di effettuare un test a tutti i suoi clienti che non dispongono del certificato.
CANTONE
4 ore
Le 24 misure del PS per trasformare il Ticino
Il progetto intende contribuire a costruire un Cantone «inclusivo, sostenibile e accogliente».
CANTONE
4 ore
Città Ticino si scopre "Sfittopoli": urge ricontare
La situazione dello sfitto nei centri appariva drammatica, invece è tragica
FOTO
MENDRISIO
5 ore
Il giallo diventa più verde
L’organizzazione di recapito del Mendrisiotto è la prima in Ticino ad avvalersi di veicoli completamente elettrici.
CANTONE
8 ore
L'elettricità di 150'000 famiglie per il secondo tubo del San Gottardo
L'energia necessaria per la realizzazione del traforo sarà fornita da un consorzio che unisce AET ed EWA-energieuri
CANTONE
9 ore
L'intelligenza artificiale che tiene sotto controllo il cuore
Ecco un progetto “made in Ticino” pensato per i pazienti affetti da disturbo del ritmo cardiaco su base genetica
CANTONE
11 ore
Covid in Ticino: 21 nuovi casi, stabili i ricoverati
Non si contano nuove vittime della malattia. Sette le classi tuttora in quarantena.
CANTONE
11 ore
È scontro politico sulle ispettrici contro la disparità di genere
Iniziativa contro il dumping, la Commissione propone lo stralcio del concorso al femminile: «Sarebbe discriminatorio»
CANTONE
13 ore
Insetti nel piatto? Ai ticinesi è passato l'appetito
Da Migros saranno tolti dall'assortimento. Nei negozi Coop le vendite restano stabili
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile