Ti Press
CANTONE / SVIZZERA
28.01.21 - 13:570
Aggiornamento : 14:32

Settimana prossima si testano le sirene

Mercoledì 3 febbraio ci sarà l'annuale prova generale delle circa 5'000 sirene fisse presenti sul territorio svizzero.

A causa della pandemia, quest'anno si rinuncia a percorrere gli itinerari prestabiliti con le sirene mobili.

BERNA - Le sirene, elementi fondamentali del sistema per diffondere l'allarme, vengono controllate ogni anno. In caso d'evento possono infatti dare l'allarme alla popolazione in modo affidabile solo se funzionano correttamente. Per questo motivo, mercoledì 3 febbraio 2021 avrà luogo in tutto il Paese l'annuale prova delle sirene. Come nei due anni precedenti saranno testati anche i canali d'informazione Alertswiss. Il numero di utenti dell'App Alertswiss è salito a 680'000, ciò che corrisponde a un aumento del 40% in un anno.

In Svizzera ci sono circa 5'000 sirene fisse per l'allarme generale e 2'200 sirene mobili. Grazie ad esse è possibile raggiungere con il segnale d'allarme quasi tutta la popolazione. Il 3 febbraio 2021 verrà testato in tutta la Svizzera il corretto funzionamento sia delle sirene per dare l'allarme generale, sia di quelle per dare l'allarme acqua. La popolazione non dovrà adottare alcuna misura. 

Alle ore 13:30 verranno attivate le sirene per l'allarme generale, un suono modulato e regolare della durata di un minuto. Se necessario, la prova può essere ripetuta entro le ore 14:00. Contemporaneamente ogni cantone diffonde un comunicato via Alertswiss. Dalle 14:15 ed entro le 15:00, le sirene a valle di sbarramenti idrici emettono il segnale «Allarme acqua», dodici suoni continui e gravi in sequenze di 20 secondi a intervalli di 10 secondi.

Per sgravare il personale della protezione della popolazione già fortemente sollecitato dalla lotta alla pandemia, quest'anno si rinuncia a percorrere gli itinerari prestabiliti con le sirene mobili.

Alertswiss sempre più popolare - Con l'app e il sito Alertswiss lanciati nel 2018, l'UFPP ha rafforzato il suo strumentario per la comunicazione in caso d'evento. Il numero di utenti di Alertswiss cresce continuamente. Mentre nel mese di febbraio 2020 l'app Alertswiss contava 490'000 utenti attivi, durante la pandemia questo numero è aumentato del 40% a 680'000 utenti. Durante la pandemia di COVID-19 è emerso che Alertswiss è un ottimo strumento per l'invio d'informazioni differenziate, ad esempio attraverso la pubblicazione di regole di comportamento o delle misure antipandemiche in vigore nei singoli cantoni. Contemporaneamente all'attivazione del primo segnale d'allarme generale, il 3 febbraio 2021 sarà inviato un messaggio d'informazione a tutti i cellulari abbonati all'app.

Che cosa fare in caso di allarme reale? - Se il segnale «Allarme generale» risuona in un momento diverso da quello previsto per la prova delle sirene, significa che la popolazione potrebbe trovarsi in pericolo. In questo caso i cittadini minacciati sono invitati ad ascoltare la radio o informarsi tramite i canali Alertswiss, seguire le istruzioni diramate dalle autorità e informare i vicini.   

Il segnale di «Allarme acqua» avvisa di un pericolo imminente a valle di un impianto d'accumulazione. In questo caso la popolazione deve abbandonare immediatamente la regione minacciata. Gli abitanti di queste regioni vengono informati preventivamente tramite dei promemoria sull'allarme acqua e sulle vie di fuga.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
50 min
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
53 min
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
CANTONE
1 ora
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
LUGANO
2 ore
Obbligo di mascherina in centro a Lugano
La misura scatta domani, sabato 4 dicembre, nella zona pedonale della città
SVIZZERA
3 ore
Niente test a scuola, il sindacato protesta
Il Vpod/Ssp invoca una maggiore protezione dell'insegnamento in presenza
CANTONE
6 ore
Gli anni ticinesi di Highsmith in un documentario
Le riprese del film sono di recente iniziate sul Lago Maggiore e in Valle Maggia
CANTONE
7 ore
In Ticino il booster è per tutti
Da subito tutti gli over 16 che hanno ricevuto la seconda dose da almeno sei mesi possono prenotare il richiamo
CANTONE
8 ore
In Ticino 186 nuovi contagi e altre 13 classi in quarantena
Sono 67 i pazienti Covid che attualmente si trovano negli ospedali del nostro cantone
LOCARNO
8 ore
Storia del "guerriero" Toni
Toni Milano, 40 anni, ha lasciato il ciclismo a causa della distrofia muscolare. Ma non ha smesso di lottare
CANTONE
10 ore
«In estate 50 telefonate al giorno, adesso le riceviamo in meno di un'ora»
L’hotline cantonale è sommersa dalle telefonate. Ne arrivano a raffica e per i motivi più disparati.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile