TiPress
Ronald David.
CANTONE
22.01.21 - 18:570

Scuola a distanza: quali aiuti per i ragazzi più in difficoltà?

Ronald David e Marco Noi hanno inoltrato un'interpellanza al Municipio di Bellinzona

BELLINZONA - «L'insegnamento a distanza ha palesato tutti i propri limiti già nel corso della prima ondata della pandemia e numerosi studi hanno mostrato come, soprattutto nelle scuole dell'obbligo, i risultati dell'apprendimento in questa modalità hanno portato degli scarsi risultati».

È così che Ronald David e Marco Noi, in rappresentanza dei Verdi del Ticino, hanno introdotto le argomentazioni alla base di un'interpellanza inoltrata al Municipio di Bellinzona. Un'interpellanza che giunge dopo che oggi è scattata una quarantena di classe alle scuole elementari di Belinzona Nord.

In particolare, la preoccupazione riguarda «quei ragazzi appartenenti a ceti sociali meno favoriti, che spesso si scontrano con limiti legati alle difficoltà a seguirli da parte dei genitori, come pure da difficoltà di natura tecnica». I politici si chiedono se il Municipio abbia predisposto la possibilità di ottenere il materiale tecnico necessario all'insegnamento a distanza alle famiglie che ne sono sprovviste.

Inoltre, ci si chiede quali strategie abbia in mente il Municipio per permettere agli studenti di seguire le lezioni nel caso di quarantene singole per ragazzi positivi al Covid, «che devono comunque avere la possibilità di seguire le lezioni. In caso contrario possono verificarsi notevoli problematiche nell'apprendimento legate all'assenza scolastica».

Le domande poste dagli esponenti dei Verdi al Municipio sono tre:

• Il Municipio ha predisposto la possibilità di ricevere, in caso di necessità, il materiale tecnico necessario (hardware) per permettere agli allievi di seguire le lezioni a distanza per le
scuole comunali?

• Il Municipio ha contemplato anche la possibilità di ricevere delle connessioni internet (attraverso carte SIM o tramite AMB) a quelle famiglie che ne sono sprovviste e dovesse
necessitarla attraverso una connessione sicura e limitata al solo uso scolastico?

• Come si svolge l'insegnamento nel caso in cui la quarantena disposta dalle autorità sanitarie riguarda unicamente uno o comunque pochi allievi? Quali strategie adotta o intende adottare il Municipio per permettere a questi allievi di ricevere il diritto fondamentale all'insegnamento?

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Boh! 8 mesi fa su tio
Il Municipio ha pensato di predisporre postazioni di ombrelli pubblici sul proprio territorio nel caso la popolazione venisse sorpresa dalla pioggia lontano dal proprio domicilio?
Evry 8 mesi fa su tio
Capo del Dipartimento da sostituire immediatamente, grazie e auguri
Nmemo 9 mesi fa su tio
Ronni David ha inoltrato una mozione “parassitaria” con la quale propugnava “un Municipio con un impiego a tempo pieno per i municipali”. Il nostro l'ha poi ritirata senza entrare nel merito. Avanti con il megafono, benemerito parassita della politica.
Volpino. 9 mesi fa su tio
Mi sa che qui siamo ancora nell’Alto Medioevo scolastico.
Luca 68 9 mesi fa su tio
in realtà durante la prima ondata una cosa positiva nella scuola a distanza c'è stata, una diminuzione dei contagi da covid19, ma questo alle autorità interessa poco !!!
marco17 9 mesi fa su tio
Non bastavano Pronzini e Co. per le interpellanze a raffica su tutto e su niente: adesso ci si mettono anche i Verdi.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Quella fattura piena che delude alcuni esercenti
Tasse sulla vendita di alcolici e per il promovimento turistico: niente sconti pandemici nel 2021. E c'è chi si sfoga.
Lugano
2 ore
Dalla Corea con clamore, ma non è pericolosa quanto la zanzara tigre
Per la senior researcher all'Istituto di microbiologia Supsi, Eleonora Flacio, «non comporta alcun problema»
CANTONE
6 ore
Milioni di aiuti per gli impianti di risalita
Approvato quasi all'unanimità il credito di 5,6 milioni per Airolo, Bosco Gurin, Campo Blenio, Carì e Nara.
MENDRISIO
8 ore
Ligornetto: «Una vignetta per i momò»
Per il gruppo Lega-Udc-Udf i residenti di Mendrisio devono essere esentati dal blocco del traffico
BELLINZONA
8 ore
«Non toccate le settimane bianche»
A Bellinzona l'Unità della sinistra chiede al Municipio di fare dietrofront sull'abolizione della proposta fuori sede
CANTONE
11 ore
Coronavirus in Ticino: 18 positivi e ricoverati stabili
Nelle strutture ospedaliere rimangono 7 le persone affette dalla malattia.
BELLINZONA
12 ore
Li richiami e il loro numero "non esiste"
Telefonate che arrivano da normalissimi 079, 078 o 076. Boom di recapiti "fantasma". Cosa c'è dietro?
CANTONE / GINEVRA
15 ore
Vegana in ospedale: «Mi hanno portato dal salmone alla polenta col formaggio»
Un'esperienza da dimenticare quella di P., ricoverata per quattro giorni a Ginevra.
CANTONE / SVIZZERA
21 ore
Merlot ticinesi sugli scudi al Grand Prix du Vin Suisse
Nella categoria legata a questo vitigno si sono imposti il Quattromani 2018 davanti alla Tenuta San Rocco - Porza 2018.
CANTONE
23 ore
«Una brutta faccenda di sfruttamento salariale alla ticinese»
Ghisletta punta il dito contro quei benzinai «ostili» al contratto collettivo di lavoro per chi è impegnato negli shop.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile