foto Tasis
Alunni all'interno del campus della Tasis a Montagnola.
CANTONE
20.01.21 - 06:080
Aggiornamento : 11:20

I tamponi a scuola sono un lusso

Mentre il Decs è alle prese con la variante inglese, gli istituti privati fanno da sé. Il caso "esclusivo" della Tasis.

LUGANO - Al rientro dalle vacanze, gli allievi della Tasis di Lugano sono diligentemente passati da un check-point medico, allestito all'interno della scuola. Tampone obbligatorio per tutti. Risultato: 28 positivi e asintomatici, su 900 persone (collaboratori compresi). «Non potevamo permetterci di sbagliare» spiegano dalla direzione dell'istituto. «Dobbiamo tutelare la nostra comunità».

Con la seconda ondata, l'esclusiva scuola luganese ha introdotto misure "di lusso" contro il Covid. Gli studenti positivi o provenienti da paesi a rischio - l'istituto ospita allievi da 60 nazioni - sono stati alloggiati in un vicino hotel: la Tasis ha riservato una quarantina di camere. Ha ingaggiato un medico specialista - Vincenzo Liguori di LuganoCare - come responsabile dei monitoraggi.

A questo si aggiungono termocamere, tablet forniti dalla scuola, depuratori d'aria (una quindicina) sparsi per tutto il campus. E mascherine obbligatorie a partire dal secondo anno. Ma il dato più interessante è numerico. Il test "a tappeto" della Tasis ha rilevato un tasso di positività del 3 per cento. «Non esiste un sistema perfetto» afferma la direzione. «Abbiamo fatto il possibile e crediamo di avere ridotto al minimo i rischi». 

Nelle scuole cantonali invece settimana scorsa ammontavano a 51 gli studenti in isolamento domestico. Su circa 50mila studenti totali la percentuale (lo 0,1 per cento) è decisamente inferiore. I contagi - precisa il Decs - sono «avvenuti al di fuori della scuola, durante le vacanze natalizie». A questi si aggiungono 13 allievi positivi nella scuola media di Morbio Inferiore, messa interamente in quarantena da lunedì. 

Le misure di protezione adottate finora sono insufficienti?  Se lo chiedono le associazioni dei docenti e dei genitori, preoccupate per le sfide poste dalla cosiddetta variante inglese. Secondo il Decs, effettuare tamponi a tappeto al rientro dalle Feste sarebbe stato «sproporzionato». In ogni caso «la decisione sarebbe spettata al Consiglio di Stato».   

In quanto a prevenzione insomma, il Cantone non prende lezioni (per ora). Le scuole private non parificate - come la Tasis - hanno mano libera, e possono «adottare le misure supplementari che ritengono opportune purché conformi alle norme». Ma testare 50mila allievi della scuola pubblica è un altro paio di maniche. Fatte le debite proporzioni, il rischio sarebbe di ritrovarsi con oltre 1500 studenti positivi e in isolamento. Un calcolo ipotetico, certo, ma già abbastanza preoccupante. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Pedaggi italiani, ticinesi nel mirino: «Meglio pagare»
Diversi automobilisti ricevono solleciti da Autostrade per l'Italia. L'avvocato: «Fare i furbi non conviene»
CANTONE
3 ore
«Se le cifre crescono ancora dovremo preoccuparci»
L'infettivologo Christian Garzoni sulla crescita dei positivi in Ticino: «Un'oscillazione da tenere d'occhio».
GIUBIASCO
5 ore
Sit-in per i lavoratori di DPD: «Condizioni insostenibili»
Esponenti del mondo politico esprimono solidarietà: «Occorre una soluzione».
CHIASSO
7 ore
Tenta di attraversare la frontiera con cinque chili di eroina in auto
La droga era nascosta nel veicolo, con targhe tedesche, in panetti da 500 grammi
CANTONE
7 ore
Il Ticino spinge BPS Suisse a un 2020 da record
Nonostante l'anno particolare, sono aumentati sia il risultato d'esercizio che l'utile
FOTO E VIDEO
CHIASSO
9 ore
Rapina in un distributore di benzina a Pedrinate
Due malviventi con il casco e armati di pistola hanno minacciato una commessa e un cliente facendosi consegnare i soldi.
BOSCO GURIN
10 ore
I comuni “riaprono” le piste a Bosco Gurin
È arrivato ampio appoggio anche dai privati, che daranno sostegno contro le «diatribe con Comune e Patriziato»
CANTONE
11 ore
Aumentano i positivi, 72 in 24 ore
Viene segnalata anche una nuova classe in quarantena presso il Liceo di Lugano 2.
LOCARNO
13 ore
La lezione del Municipio sul burkini. Divieto "bocciato"
Per l'Esecutivo la regolamentazione non sarebbe nemmeno conforme alla costituzione.
CANTONE
16 ore
«Sfiorata la reclusione per gli anziani»
Un anno di Covid sotto la lente di Giampaolo Cereghetti, presidente dell’ATTE: «Giovani non abituati all'incertezza».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile