Immobili
Veicoli
Archivio TiPress
La protesta dell'8 marzo 2019, co-organizzata dal Coordinamento donne della sinistra.
CANTONE
17.01.21 - 20:230

2020? «Un anno duro per le donne»

Lo sostiene il Coordinamento donne della sinistra, riunitosi oggi in assemblea

LUGANO - «Il 2020 è stato un anno particolarmente duro per le donne. Un anno che ha rafforzato le disuguaglianze sociali e le discriminazioni di genere. Infatti, se da una parte le donne sono state duramente colpite a livello sociale ed economico dalla pandemia, dall’altra non sono state per nulla rappresentate nei media e considerate nei tavoli di discussione».

È con queste parole che l'anno appena passato è stato ripercorso durante l'Assemblea annuale del Coordinamento donne della sinistra, tenutasi per questa volta in via virtuale.

Nei temi del giorno si è anche riflettuto sulla tematica "Donne e (post-)Covid", momento nel quale «è emersa tanta preoccupazione, paura, frustrazione e rabbia, ma anche voglia di reagire per portare delle alternative all’attuale sistema capitalista, che è la causa principale sia della pandemia, che delle conseguenze sanitarie, economiche e sociali che ne derivano», si legge in un comunicato, condiviso in serata dal Coordinamento.

In particolare, si è discusso delle crescenti discriminazioni che hanno colpito le donne, le quali hanno avuto un ruolo «fondamentale durante la crisi sanitaria», e per questo loro impegno «hanno ricevuto applausi, ma non migliori condizioni salariali o di lavoro». Al contrario, è stata esacerbata dalla pandemia anche «la violenza domestica, a causa del maggiore tempo trascorso a casa».

Inoltre, il sentimento comune delle presenti è che le «esperienze e sensibilità» delle donne «vengono sovente dimenticate dai media e dagli organi decisionali, dove prevalgono soprattutto le personalità al potere e quindi uomini». Qui un appello ai media: «di donne competenti ci sono in ogni ambito della società e vanno coinvolte».

Al termine dell'assemblea, il Coordinamento ha dato uno sguardo all'agenda 2021, «un anno importante, poiché si festeggerà il 50° anniversario del suffragio femminile in Svizzera». Il focus sarà sulla parità, sulla tematica della dissimulazione del viso («un'iniziativa alla quale bisogna opporsi»), e sulla campagna per le comunali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
SVIZZERA
19 min
Oltre 87mila contagi e 35 decessi nel weekend svizzero
In salita i pazienti ricoverati a causa del virus, che occupano ora l'8,3% dei posti letto complessivi.
CANTONE
4 ore
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
MENDRISIO
4 ore
Truffano un'anziana, fermati con 40mila franchi
I "falsi poliziotti" tornano a colpire in Ticino. La Polizia mette in guardia
CANTONE
6 ore
Diciotto nuove sezioni in quarantena
Nelle ultime 24 ore si registrano poco più di mille contagi e nessuna vittima dovuta al Covid
CANTONE
8 ore
«Dopo 20 anni di lavoro, mi hanno lasciato a casa con una videochiamata»
La testimonianza di un ex quadro di UBS, "vittima" della riorganizzazione prevista dalla banca.
CONFINE
8 ore
Frontalieri con il reddito di cittadinanza
Nuovi furbetti smascherati dai finanzieri del luinese
CANTONE
10 ore
«Contact tracing: così è ridicolo»
Duro attacco della dottoressa Daniela Soldati, ex direttrice della Santa Chiara di Locarno, al sistema di tracciamento.
CANTONE
10 ore
Il pane non seguirà la pasta nella folle corsa dei prezzi
Il direttore del Mulino di Maroggia parla dei rialzi in atto sul mercato dei cereali
FOTO
CANTONE
20 ore
A 2'500 metri, meno neve del solito
L'inverno con le vette bianche si fa ancora attendere. Fino a metà febbraio non sono, per ora, previste precipitazioni
PURA / CASLANO
1 gior
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile