Ti Press
MORBIO INFERIORE
17.01.21 - 14:360
Aggiornamento : 17:08

Due settimane di quarantena, ecco come si organizzerà la scuola

Lezioni sospese per due giorni, poi si riprenderà a distanza secondo le modalità previste dallo Scenario 3

Sospese anche le verifiche sommative pianificate per le prossime due settimane. Non sarà previsto un servizio di accudimento.

MORBIO INFERIORE - Due settimane senza lezioni in presenza. La scoperta di almeno due casi riconducibili alla variante inglese del virus ha costretto il DECS a ordinare la quarantena per i circa 500 allievi e la settantina di docenti della Scuola media di Morbio Inferiore. Fra il 20 e il 29 gennaio, le lezioni proseguiranno dunque a distanza, secondo le modalità previste dal cosiddetto Scenario 3. Per quanto riguarda i primi due giorni della prossima settimana (lunedì 18 e martedì 19), le lezioni saranno invece sospese per permettere a tutti - docenti e allievi - di organizzarsi al meglio.

Computer per tutti - Entro la sera di lunedì, la scuola contatterà infatti le famiglie degli allievi che nel corso del mese di ottobre avevano segnalato la necessità di ottenere un PC in prestito, allo scopo di concordare la modalità di ritiro del materiale informatico. Nel corso della giornata di martedì, invece, i docenti di classe prenderanno contatto (via MS Teams o via telefono) con tutti gli allievi, in modo da sincerarsi che tutto sia stato predisposto per lo svolgimento della didattica a distanza.

Sempre presenti, ma non per forza online - Le lezioni vere e proprie scatteranno quindi solamente mercoledì e seguiranno la normale griglia oraria, comprensiva di tutte le materie. Ogni allievo, durante le ore di lezione previste dalla griglia, dovrà essere presente e operativo secondo le indicazioni del docente di materia. Questo non significa dunque che dovrà essere perennemente collegato con il docente di riferimento: «Ogni docente cercherà di garantire un contatto regolare con gli allievi attraverso le lezioni a distanza, al minimo una volta alla settimana», si legge sulla circolare inviata a tutte le famiglie. I docenti di matematica e italiano (materie che hanno una dotazione oraria maggiore) terranno dal canto loro lezioni a distanza almeno due volte a settimana. 

Le lezioni "speciali" ci saranno - I docenti di classe svolgeranno la loro ora di classe via MS Teams secondo l’orario assegnato. La stessa cosa varrà per i docenti di sostegno pedagogico, per quelli di lingua e integrazione e per gli operatori per l’integrazione.

No a verifiche e accudimento - Per quanto riguarda le verifiche sommative che erano state fissate per le prossime due settimane, queste sono sospese. Il loro recupero verrà concordato al rientro con i docenti interessati. Non è inoltre previsto alcun servizio di accudimento.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
31 min
Aeroporto, il Municipio ha scelto con chi prendere il volo
Licenziato il messaggio per l'autorizzazione a intavolare trattative con Amici dell'aeroporto e Marending-Artioli
CANTONE
1 ora
Un vero flop l’idea dei ristoranti trasformati in mense
Massimo Suter, presidente di GastroTicino: «In Ticino manca la massa critica»
CANTONE
2 ore
Si cerca Miguel Rozalen Jover
Residente a Chiasso, ha fatto perdere le sue tracce dal 10 di febbraio.
FOTO
BELLINZONA
3 ore
Luce verde al semi-svincolo di Via Tatti
Il Consiglio di Stato ha comunicato la crescita in giudicato della parte cantonale del progetto.
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
I ticinesi si fanno scartare
L'idoneità al servizio è del 68,5%. Tra i cantoni, il Ticino viene dopo solo Vallese, Neuchâtel e Glarona
CANTONE
6 ore
I nuovi positivi sono 50, ma c'è una vittima
Viene segnalata una nuova classe in quarantena, per la precisione presso la Scuola media di Viganello.
VIDEO
CANTONE
6 ore
La sfida dei musei: «La gente ha bisogno di cultura»
Coi recenti allentamenti delle restrizioni, i musei hanno riaperto i battenti. È ripartita anche la Da Vinci Experience
CANTONE
10 ore
A caccia di clienti del sesso in Ticino
Qui i locali erotici sono chiusi. Altrove c'è chi può restare aperto. Il direttore dell'Oceano: «Una totale incoerenza»
CANTONE
10 ore
Pediatra evitato per paura, e ora per assenza d'influenze
Bambini portati tardi dal dottore o non portati per niente.
CANTONE
17 ore
La corsa al vaccino un po' rallentata: «Ci aspettavamo di più»
Al Centro cantonale di Giubiasco sono state somministrate le prime dosi alle persone sopra i 75 anni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile