Ti Press
BALERNA
14.01.21 - 17:280

Il "caso inglese" a Balerna ha scompigliato tutto

Il direttore della casa anziani: «I protocolli non hanno funzionato. Progressione inarrestabile»

Contagiati una trentina di collaboratori e due terzi degli ospiti. L'Mps va all'attacco, e interroga il governo: «Fallimento nella tutela degli anziani».

BALERNA - Al direttore della casa anziani di Balerna, Luca Janett, la mail di conferma è arrivata ieri sera alle 19. Variante inglese. Ma sotto sotto se lo sentiva. A cavallo delle Feste, nella struttura si sono ammalati due terzi degli ospiti e una trentina di collaboratori, tra cui anche lui. 

La notizia è stata diffusa nel pomeriggio dal Dss con un comunicato, ma nella casa anziani del Mendrisiotto - la prima in Ticino ad affrontare la mutazione del Covid - da stamattina non si parla d'altro. «C'era qualcosa di strano, era semplicemente impossibile» racconta Janett trafelato, un po' per gli strascichi (fa ancora fatica a respirare, dice) e un po' per lo stress.

Tutto è cominciato con un ospite re-infettato a fine dicembre, ma in breve le cose sono sfuggite di mano. In appena tre settimane ben sette "round" di tamponi sono stati effettuati tra i 67 collaboratori della struttura e i 35 ospiti. Uno ogni cinque giorni. Ma «nonostante l'applicazione ferrea e tempestiva delle misure di sicurezza» il virus ha continuato a correre, a una velocità insolita. 

Sull'applicazione dei protocolli, Janett mette la mano sul fuoco. «Li abbiamo seguiti alla lettera, a stretto contatto con il medico cantonale» assicura. Eppure «le misure applicate si dimostravano insufficienti, e le infezioni continuavano». Il risultato delle analisi sul paziente "x", secondo Janett, «non dà la certezza matematica, ma di sicuro la possibilità che abbiamo avuto un focolaio inglese è molto concreta».

Nel frattempo il "paziente inglese" è guarito, e l'emergenza è rientrata: ma a quale costo. «Con tutto quel personale malato, abbiamo dovuto applicare i turni di 12 ore, e appoggiarci a collaboratori su chiamata. Una situazione che dopo tre-quattro settimane diventa semplicemente insostenibile» avverte il direttore. Un dejà-vu della primavera che - senza intensificate precauzioni - potrebbe estendersi a tutto il Ticino. Con qualche differenza. 

«I sintomi del virus a cui abbiamo assistito non sono peggiori della versione normale, anzi esattamente identici» precisa infine Janett. «È la rapidità che cambia». A Balerna ora c'è voglia di tornare alla normalità, altrettanto in fretta. «Siamo stremati, e siamo usciti dalla fase acuta. Ora vorremmo un po' di tranquillità».  

L'Mps: «Fallimento sostanziale»

Non si sono fatte attendere le reazioni politiche alla notizia della "variante inglese" a Balerna. L'Mps in un'interpellanza al Consiglio di Stato riepiloga i numeri dei decessi nelle case anziani in Ticino. Sono 360 i residenti deceduti, l'8 per cento del totale. Un «sostanziale fallimento» di cui i deputati Matteo Pronzini, Simona Arigoni e Angelica Lepori chiedono al governo di prendere atto e indagare le cause. Invocando una «radicale trasformazione dei meccanismi di gestione» delle case anziani. 

TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
«Sì al Polo Sportivo, ma a sette condizioni»
La sezione del Partito socialista di Lugano pretende alcune modifiche per dare il proprio assenso al progetto.
CANTONE
1 ora
In Ticino altre 22 persone positive al coronavirus
Nelle ultime ventiquattro ore non è stato registrato nessun decesso
FOTO
LUGANO
16 ore
Fuga di gas a Breganzona, bloccate le 5 vie
Grande dispiegamento di mezzi dei pompieri e della polizia e diversi disagi al traffico
CANTONE
1 gior
In Ticino altri 63 casi e un decesso
Nelle strutture ospedaliere ci sono 69 pazienti col Covid, di cui 10 in terapia intensiva
CONFINE
1 gior
A Viggiù parte la vaccinazione di massa
Dallo scorso 16 febbraio il comune al confine col Ticino si trova in zona rossa per la presenza di varianti
BELLINZONA
1 gior
Sulla mobilità lenta le polemiche corrono veloci
I Verdi attaccano il Municipale Simone Gianini per un presunto conflitto d'interesse fra due cariche «non compatibili».
CANTONE
1 gior
I radar risparmiano solo la Leventina
Ecco le località che saranno oggetto di controlli della velocità mobili e semi-stazionari.
FOTO
CASTEL SAN PIETRO
1 gior
Schiacciata da un furgone, grave una 49enne
L'incidente è avvenuto in via Alle Zocche a Castel San Pietro.
CANTONE
1 gior
Torna il sereno nelle case anziani: visite in camera e uscite consentite
Dal 1. marzo adeguate le direttive per le strutture della terza età e per le cliniche psichiatriche
FOTO E VIDEO
AIROLO
1 gior
Guasto alla seggiovia di Varozzei, nove persone evacuate in elicottero
Operazione di salvataggio, questa mattina, nel comprensorio sciistico di Airolo-Pesciüm.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile