I bambini hanno mandato mascherine a Gesù Bambino e Babbo Natale
La Posta
CANTONE
14.01.21 - 10:340
Aggiornamento : 10:49

I bambini hanno mandato mascherine a Gesù Bambino e Babbo Natale

In vista del Natale 2020 sono state scritte 34'286 letterine: per la Posta si tratta di un nuovo record

CADENAZZO - Sono 34'286 le letterine che nel 2020 i bambini svizzeri hanno scritto a Gesù Bambino e Babbo Natale: si tratta di un nuovo record, come fa sapere oggi la Posta. Rispetto all'anno precedente, sono aumentate del 14%.

Preoccupazione per il virus - «Queste lettere - si legge in una nota - dimostrano chiaramente quanto l'emergenza coronavirus riguardi anche i bambini». Lo conferma Irene Russo, che da tre anni lavora come elfa postina per Babbo Natale e Gesù Bambino. «Ci siamo resi conto che i temi del coronavirus e della salute danno molto da pensare anche ai bambini» dice la ticinese, spiegando che molte letterine contenevano desideri su questi due argomenti. Per esempio, i bambini temevano che Gesù Bambino si infettasse con il virus e hanno addirittura inviato mascherine affinché lui e Babbo Natale fossero protetti.

Tra Playstation e ciucci - Lo scorso anno un numero particolarmente alto di lettere ha fatto commuovere Russo: per esempio, tra i bambini c’è chi ha scritto di essere triste per il fatto di non poter vedere i nonni a causa del coronavirus, ma anche per aver perso persone care. Oltre a queste lettere commoventi, gli elfi hanno ricevuto – come già negli anni precedenti – anche numerose richieste materiali, come iPhone o PlayStation.  «Come ogni anno, abbiamo anche fatto incetta di ciucci» aggiunge Russo con un sorriso.

A scrivere a Gesù Bambino sono stati infine anche numerosi adulti. «Ci sono adulti che semplicemente si sentono soli e per questo sono felici di ricevere posta a Natale da Gesù Bambino» afferma ancora Russo.

La Posta al servizio di Gesù bambino dal 1950 - Dal 1950 il numero delle letterine per Babbo Natale e Gesù Bambino è cresciuto enormemente: se nei primi anni gli elfi postini dovevano gestirne circa 450, trent'anni dopo erano già circa 1'800 e nel 2004 addirittura 17’522.

Da anni la maggior parte delle lettere proviene dalla Svizzera romanda (59%). Qui le letterine a Père Noël, contenenti generalmente liste dei desideri e buoni propositi, hanno una lunga tradizione. Dalla Svizzera tedesca è arrivato il 19% delle lettere, dal Ticino il 15%.

La Posta
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
33 min
Altri 188 casi e nove quarantene di classe
I pazienti Covid ospedalizzati salgono a quota 83. Un nuovo positivo nelle case anziani.
CANTONE
35 min
Ecco come studiare
Sono aperte le iscrizioni per i corsi indirizzati ai ragazzi della Scuola media
CANTONE
3 ore
Parla chi non ha voluto fare il vaccino
Salgono i contagi. Si teme il ritorno del lockdown. Cinque donne over 60 raccontano il loro disagio.
LOCARNO
11 ore
Ragazzo preso a calci, l'appello della madre
L'episodio risale alla serata di sabato. Il branco che lo ha aggredito sarebbe recidivo.
ZURIGO
12 ore
«Sono giovane e sano, non ho paura». Ecco perché è un errore pensarlo
Si ha sì un minor rischio di morire, ma sono molti i fattori da valutare.
Vacallo
12 ore
Da otto anni, Edo Pellegrini chiede spiegazioni al Municipio sul fondo 451
Ci sono un sentiero impraticabile, una costruzione di utilità non specificata e delle domande rimaste senza risposta
STABIO
16 ore
Non accetta il salario fuorilegge: licenziata
Alle dipendenze della sua azienda da cinque anni, la donna è stata messa alla porta.
CANTONE / SVIZZERA
17 ore
«Spostarli nel Luganese non è una soluzione»
Simonetta Sommaruga ha risposto a Marco Romano, che si è fatto portavoce delle preoccupazioni dei comuni momò.
FAIDO
22 ore
Alcuni bimbi in sciopero: niente scuola
Genitori in protesta. Manifestazione pacifica contro l'obbligo della mascherina durante le lezioni.
CANTONE
22 ore
Otto arresti per droga
I soggetti finiti in manette sono sospettati di aver preso parte allo smercio tra Albania, Italia e Ticino.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile