supsi
CANTONE
12.01.21 - 10:550

Iolanda Pensa nominata presidente di Wikimedia Italia

La ricercatrice del Laboratorio cultura visiva della SUPSI è alla testa di un team di 328 persone

La ricercatrice del Laboratorio cultura visiva della SUPSI Iolanda Pensa è stata nominata presidente di Wikimedia Italia.

Nata a Ginevra, Pensa è ricercatrice senior e responsabile del settore “Cultura e territorio” presso il Laboratorio cultura visiva della SUPSI (Dipartimento ambiente costruzioni e design). Storica dell’arte con due titoli di dottorato, uno in Antropologia sociale e uno in Urbanistica, è membro del Consiglio SUPSI in rappresentanza del corpo accademico e consulente Open Science per la SUPSI.

Wikimedia Italia è un’associazione di promozione sociale collegata a Wikipedia, ai progetti Wikimedia e OpenStreetMap, nata nel 2005 con lo scopo di favorire l’avanzamento del sapere e della cultura libera. Promuove cioè la produzione, la raccolta e la diffusione di contenuti liberamente consultabili allo scopo di aumentare la consapevolezza riguardo alle questioni sociali e filosofiche collegate alla cultura libera e del pubblico dominio.

Volontaria dal 2006, Iolanda Pensa, ha iniziato la sua attività su Wikipedia commentando una voce sull’arte senegalese. «È partito tutto da lì» dice la neo-presidente, da questo commento e dagli studi sull’arte africana coltivati sin dal 1998 e con la sua specializzazione sulla Dak’Art, Biennale di arte contemporanea africana che si tiene a Dakar. In seguito direttrice scientifica del progetto WikiAfrica, è anche co-fondatrice di Wiki in Africa, un’organizzazione non-profit sudafricana che sostiene in Africa l’uso di Creative Commons (licenze che permettono la distribuzione e il riuso di contenuti e dati) per le istituzioni culturali al fine di sviluppare e diffondere contenuti educativi liberi e arricchire Wikipedia, i progetti Wikimedia e OpenStreetMap.

Oggi Iolanda Pensa è alla testa del capitolo italiano della Wikimedia Foundation che coinvolge attualmente 328 soci e sostiene il movimento del sapere libero con collaborazioni istituzionali e progetti a sostegno dell’educazione e della cultura.

TOP NEWS Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile