Tipress
LUGANO
11.01.21 - 06:080
Aggiornamento : 11:17

La dogana lo fa entrare, la polizia lo multa

Le perplessità di un automobilista ticinese sanzionato per essere entrato nella "zona gialla" italiana

Lo sfogo: «Mi sembra assurdo che i doganieri abbiano una direttiva e gli agenti un'altra». Ma la giustificazione non gli evita la sanzione di 390 euro

CREMENAGA - Un conto è Conte, un altro l’interpretazione delle direttive. Lo ha scoperto a caro prezzo un nostro lettore che lo scorso 7 e 8 gennaio si è recato per due volte in Italia. Per fare spesa. Credeva di avere il DPCM dalla sua. Per quei giorni il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri aveva infatti reso “gialle” tutte le regioni d’Italia, autorizzando gli spostamenti anche per motivi di non comprovata necessità. Ma limitando lo spostamento tra regioni...

La rassicurazione - Per essere certo di poter varcare il confine senza sorprese Mario (chiameremo così il nostro lettore) ha chiesto informazioni al servizio centrale delle dogane a Roma… Ricevendo rassicurazioni che, se si fosse spostato munito di tampone negativo, avrebbe potuto entrare senza problemi in territorio italiano.

La sorpresa - L’intoppo si è presentato venerdì sulla strada del ritorno verso il Ticino. A ridosso del valico di Cremenaga una pattuglia della polizia italiana ha fermato la vettura su cui viaggiava Mario. È stato a quel punto che, con un misto di stupore e rabbia, il nostro interlocutore ha scoperto che gli agenti avevano altre direttive. «Mi hanno detto che non era vero che c’era questa possibilità di spostarsi per i ticinesi. Mi hanno multato dicendomi che avrei potuto fare ricorso. Cosa che farò».

Il salasso - Un’ammenda oltretutto salata, dopo essere stato trattenuto un’ora in polizia per la stesura del verbale. «Se pago entro cinque giorni sono 390 euro. Cifra che salirebbe a 600 euro se versata entro due mesi. Mi sembra assurdo che i doganieri abbiano una direttiva e la polizia non ne sappia nulla» dice Mario. Il giallo nella zona gialla gli lascia infine un dubbio: «Hanno preso di mira solo me?».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
58 min
Massimo Suter passa all'UDC
La conferma arriva da un post pubblicato sulla pagina Facebook della sezione ticinese del partito
CANTONE
5 ore
Gobbi è diventato più permissivo
Permessi di residenza agli stranieri, il Ticino ha detto meno "no". Un ammorbidimento «per adeguarci alle sentenze»
FOTO
MAGLIASO
5 ore
Tre nasua albini allo Zoo al Maglio
Sono figli di un esemplare albino confiscato e che ha trovato accoglienza in Ticino.
CANTONE
7 ore
Delitto di Muralto, chiesti diciannove anni e sei mesi
Secondo l’accusa nella notte del 9 aprile 2019 all’Hotel La Palma si consumò un assassinio
CANTONE / SVIZZERA
10 ore
Il Ticino perderà due deputati... nel 2051
Colpa del calo della popolazione. La previsione dei politologi
CANTONE
11 ore
«L’ha strangolata, non erano tipi da asfissia erotica»
Nel processo per il delitto di Muralto, la procuratrice ha ribadito che la versione dell’imputato è «una menzogna».
CANTONE
13 ore
Il delitto in hotel, poi tutta una serie di menzogne
Si è riaperto con la requisitoria il processo nei confronti del 32enne accusato di assassinio
CANTONE
14 ore
Controlli di polizia nella fascia di confine
Si tratta di una campagna congiunta che mira a rendere le strade più sicure. Avrà luogo domani.
CANTONE
14 ore
In Ticino altri 27 contagi
Un paziente è stato dimesso dall'ospedale. Resta stabile l'occupazione delle cure intense
AGNO
18 ore
Alla ricerca della falla da cui il nonno di Eitan è volato via
Non si spegne la polemica sui controlli doganali all'aeroporto di Lugano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile