tipress (archivio)
CANTONE
28.12.20 - 20:060
Aggiornamento : 22:00

Il Covid dalle derrate alimentari? «Altamente improbabile»

Il contagio è scongiurato dalla severa regolamentazione che l'industria adotta in termini di sicurezza alimentare.

Tuttavia l'attenzione è importante specie per i prodotti non confezionati che necessitano di adeguate protezioni contro fattori di contaminazione esterni, incluse eventuali manipolazioni improprie da parte dei consumatori.

BELLINZONA - «È altamente improbabile che le persone possano contrarre il Covid-19 a seguito del contatto con le derrate alimentari o le confezioni degli alimenti». Una buona notizia, questa, che arriva dal Laboratorio cantonale. Ma cosa vuol dire di preciso?

«Questa "alta improbabilità" - spiega Nicola Forrer, direttore del Laboratori cantonale - è anche conseguenza delle norme igieniche che i produttori e distributori applicano all’interno delle loro aziende e che gli operatori sono abituati a seguire». «Gli alimenti e le loro confezioni - precisa il chimico cantonale - non sono tra le principali vie di trasmissione del virus. Gli stessi possono però fungere da veicolo per una trasmissione del virus da persona a persona, come tutte le altre superfici».

Ciò risulta particolarmente importante nei supermercati. «Se clienti e dipendenti non osservano le misure d’igiene previste dall’autorità - spiega il chimico -, non è possibile escludere un contagio per questa via. Ogni supermercato ha dovuto sviluppare un piano di protezione per impedire la trasmissione del virus da persona a persona all’interno dei propri spazi. Questo piano include misure per impedire una trasmissione via orale del virus (distanze, uso della mascherina…) e tramite le superfici (disinfettante per mani, utilizzo dei guanti, pulizia regolare delle superfici toccate frequentemente…)».

«In determinate situazioni - conclude Forrer - per i clienti può essere indicato l’utilizzo dei guanti, mentre in altre può essere meglio o sufficiente disinfettarsi le mani. Questo viene deciso nel piano di protezione. Decisivo resta però il comportamento delle persone nel rispetto delle norme igieniche accresciute, raccomandate dell’Autorità».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
7 ore
È senza terrazza, come farà?
Lorenzo Albrici, chef stellato, da quattro mesi non guadagna un soldo. E anche il 19 aprile resterà "a bocca asciutta"
CANTONE
10 ore
Le incognite sono troppe, Estival Jazz getta la spugna
A confermarlo è l'organizzatore Andreas Wyden: «Non poteva essere fatto così come lo conosciamo»
CANTONE
10 ore
Allentamenti, Lega insoddisfatta: «Riaprire subito!»
Per il partito di via Monte Boglia il lockdown «non è più sostenibile» e nemmeno sostenuto dalla popolazione.
LUGANO
13 ore
Dieci giorni all'ex Macello: «Poi la polizia»
Scatta il secondo ultimatum del Municipio. Ma si slitta a dopo le elezioni
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
13 ore
Grave incidente a Gudo, strada riaperta
Un'auto, dopo aver sbattuto contro il guardrail, è uscita di strada prima della curva a esse, finendo nella scarpata
CANTONE
16 ore
Consuntivo influenzato dalla pandemia
Il 2020 si chiude con un disavanzo d’esercizio di 165.1 milioni di franchi
LUGANO
18 ore
Nasce il movimento di chi si sente tradito… dalla Città
La piattaforma villaggitraditi.ch dedica il primo capitolo alla piscina di Carona e al controverso progetto di “glamping” 
CANTONE
18 ore
76 nuovi contagi in Ticino, un decesso
8 i nuovi ricoveri e 4 i dimessi. Salgono gli ospedalizzati, oggi a quota 89.
LUGANO
22 ore
«Non stiamo contattando artisti, troppa incertezza»
Il Covid soffoca la cultura. Carmelo Rifici, direttore artistico del LAC: «Così non si possono fare pianificazioni».
CANTONE
23 ore
La pandemia in Ticino viaggia in Tesla
Le auto elettriche e ibride hanno raddoppiato le vendite negli ultimi mesi. Chi le acquista?
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile