TiPress
Dichiarazione di fedeltà alla Costituzione e alle leggi magistrati Cantone Ticino.
CANTONE
25.12.20 - 08:540
Aggiornamento : 27.12.20 - 16:34

Magistratura, ora la Commissione si scaglia contro la Rsi

La Commissione giustizia e diritti denuncia "affermazioni gravemente faziose e infondate" proferite a Il Quotidiano

BELLINZONA - L'elezione è avvenuta. E qualche giorno fa i venti rappresentanti del Ministero pubblico, insieme al procuratore generale Andrea Pagani, hanno dichiarato fedeltà alla Costituzione e alle leggi. Ma le polemiche attorno alla nomina del "nuovo" Ministero pubblico per i prossimi dieci anni sembrano non avere fine. È la Commissione giustizia e diritti, a giochi fatti, a esporsi contro l'operato della Rsi.

«In due occasioni, nell'ambito della trasmissione informativa "Il Quotidiano" in relazione alla nomina di 20 procuratori pubblici, ha trasformato un proprio cronista in esperto - si legge nella nota della Commissione -, permettendogli di proferire, senza il benché minimo contraddittorio, affermazioni gravemente faziose e infondate che delegittimano in modo gratuito e inqualificabile il serio e approfondito lavoro svolto dalla Commissione e finanche l’agire dell’intero Parlamento cantonale». La Commissione comunica quindi di avere formalizzato, nella sua maggioranza, una segnalazione al Comitato del Consiglio regionale della CORSI e al Consiglio del pubblico per stigmatizzare l'operato della Rsi.

Quali siano le "affermazioni gravemente faziose e infondate" non è dato saperlo. Ma la Commissione Giustizia e diritti - lo ricordiamo - aveva firmato (undici commissari su diciassette) il rapporto che proponeva al plenum del Gran Consiglio l’elezione dei 19 procuratori pubblici uscenti (senza Andrea Minesso, non ricandidatosi), compresi i cinque la cui nomina era stata preavvisata negativamente dal Consiglio della magistratura, insieme agli otto nuovi (e al procuratore generale Andrea Pagani). «Non abbiamo riscontrato elementi sufficientemente solidi a sostegno di una non rielezione - si legge nel rapporto -, vista in particolare l’assenza di precedenti avvertimenti formali o sanzioni disciplinari, e ritenuto altresì che i dati statistici forniti non appaiono particolarmente dirimenti».

Il Gran Consiglio ha approvato la proposta di risoluzione della Commissione giustizia e diritti, affidandogli «l'incarico di approfondire le problematiche di natura organizzativa e procedurale emerse nell'ambito della procedura di rinnovo delle cariche in seno al Ministero pubblico, allo scopo di valutare eventuali necessità di intervento a livello organizzativo e normativo» e formulare «concrete proposte di miglioramento, sia sul piano organizzativo sia normativo». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
CENERI
5 ore
Testa-coda sul Ceneri
Incidente in A2 oggi a mezzogiorno. La polizia è sul posto
LUGANO
1 gior
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
1 gior
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
1 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
1 gior
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
1 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile