Tio/20minuti
LUGANO
23.12.20 - 06:000
Aggiornamento : 09:54

Esami di guida e i maestri al freddo: «Risolveremo»

La casetta adibita a sala d'attesa è stata chiusa per mesi. Dall'Ufficio della circolazione: «Stiamo provvedendo»

Una nuova struttura, infatti, era prevista inizialmente per l’autunno 2020, ma è slittata per via della pandemia all'estate 2021.

LUGANO - Al freddo, in attesa, senza un bagno dove espletare i propri bisogni. È la situazione denunciata da alcuni maestri di guida che, regolarmente, portano i loro allievi a sostenere gli esami pratici a Noranco.

Da maggio, la "casetta" adibita a sala d'attesa è stata chiusa. La causa è ovviamente il Coronavirus per scongiurare il quale la Sezione della circolazione avrebbe deciso di vietare l'uso di quel piccolo spazio chiuso. Lì gli esperti si mettevano comodi e in attesa, ma soprattutto qui gli allievi entravano per usare il WC prima dell'esame.

«Ci vietano di accedervi e ci costringono ad andare al bar che, vista l'antifona, ci ha vietato di portare allievi solo per usare il bagno», spiega A.*, maestra conducente.

Da ieri i ristoranti sono chiusi. Proprio questa ulteriore chiusura ha aperto delle porte. O almeno una, quella della casetta. «Adesso possono accedervi massimo due persone». Peccato che il problema sussista comunque. «Ad attendere - conclude A. - spesso non siamo solo in due. Cosa dobbiamo fare, i turni per stare al riparo?».

Soluzioni in arrivo - Contattata, la Sezione della Circolazione conferma in parte i problemi, evidenziando tuttavia come i bagni nello stabile adiacente siano sempre rimasti accessibili e specificando che sono al vaglio soluzioni definitive. «A Noranco è prevista l’edificazione di una nuova struttura prefabbricata - spiegano -. La struttura si estenderà su due piani e, oltre ad accogliere i locali per gli esami pratici, contemplerà una sala nella quale potranno svolgersi sessioni di esami teorici. Nella stessa saranno pure installati dei distributori automatici di bibite».

Una struttura che avrebbe già dovuto esistere se non fosse per il Covid: «La consegna dell’opera alla Sezione della circolazione, prevista inizialmente per l’autunno 2020, è slittata per via della pandemia all'estate 2021».

Nel frattempo si è optato per delle alternative temporanee: «Viste le nuove misure emanate dal Consiglio Federale valevoli da ieri e che prevedono la chiusura di bar e ristoranti, per venire incontro alle esigenze dei maestri conducenti, abbiamo provveduto a riaprire il locale d'attesa e il bagno all’utenza, ponendo un limite di 2 persone nel rispetto delle norme Covid. Negli stabili adiacenti, situati a meno di 50 metri dalla partenza degli esami, sono pure sempre stati a disposizione altri bagni. Anche se non ideale, questa soluzione ci permette di impiegare parallelamente fino ad un massimo di 4 esperti, consentendoci di soddisfare la forte richiesta di esami alla quale siamo confrontati da dopo il lockdown di marzo. Stiamo valutando l’attuazione di ulteriori misure, comunque non semplici da implementare, in collaborazione con la Sezione della logistica».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Polemico 3 mesi fa su tio
Quando per prendere un appuntamento all'esame ci vorranno 4 mesi ringrazieremo la prima donna... QI? = 0
Polemico 3 mesi fa su tio
Quando ridurranno i posti d'esame per poter far scaldare 2 maestri e non troveremo più posto per poter fare l'esame cosa faremo? Chiameremo la prima donna??? QI elevatissimo....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
49 min
Le incognite sono troppe, Estival Jazz getta la spugna
A confermarlo è l'organizzatore Andreas Wyden: «Non poteva essere fatto così come lo conosciamo»
CANTONE
1 ora
Allentamenti, Lega insoddisfatta: «Riaprire subito!»
Per il partito di via Monte Boglia il lockdown «non è più sostenibile» e nemmeno sostenuto dalla popolazione.
LUGANO
3 ore
Dieci giorni all'ex Macello: «Poi la polizia»
Scatta il secondo ultimatum del Municipio. Ma si slitta a dopo le elezioni
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
4 ore
Grave incidente a Gudo, strada riaperta
Un'auto, dopo aver sbattuto contro il guardrail, è uscita di strada prima della curva a esse, finendo nella scarpata
CANTONE
7 ore
Consuntivo influenzato dalla pandemia
Il 2020 si chiude con un disavanzo d’esercizio di 165.1 milioni di franchi
LUGANO
9 ore
Nasce il movimento di chi si sente tradito… dalla Città
La piattaforma villaggitraditi.ch dedica il primo capitolo alla piscina di Carona e al controverso progetto di “glamping” 
CANTONE
9 ore
76 nuovi contagi in Ticino, un decesso
8 i nuovi ricoveri e 4 i dimessi. Salgono gli ospedalizzati, oggi a quota 89.
LUGANO
12 ore
«Non stiamo contattando artisti, troppa incertezza»
Il Covid soffoca la cultura. Carmelo Rifici, direttore artistico del LAC: «Così non si possono fare pianificazioni».
CANTONE
13 ore
La pandemia in Ticino viaggia in Tesla
Le auto elettriche e ibride hanno raddoppiato le vendite negli ultimi mesi. Chi le acquista?
CANTONE
21 ore
«Così possono vedere le parole e le emozioni»
Le mascherine trasparenti renderanno più semplice l'apprendimento per i ragazzi con problemi di udito.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile