SYNDICOM / ADSP
CANTONE
18.12.20 - 10:080

Posta, meno personale e più code: lettera al Consiglio di Stato

Il sindacato Syndicom e l'Associazione per la difesa del servizio pubblico chiedono al Governo di prendere posizione

MASSAGNO - Syndicom Ticino e Moesano e l'Associazione per la difesa del servizio pubblico (Adsp) hanno inviato una lettera al Consiglio di Stato per denunciare la situazione «inaccettabile» che si è venuta a creare alla Posta, con la diminuzione del personale presso gli uffici postali.

Il calo della presenza nel periodo di maggiore affluenza, quello prenatalizio, «sta comportando conseguenze molto negative sul personale che viene esposto a maggiori carichi di lavoro con rischi sulla loro salute, ma anche sugli utenti che si vedono costretti a fare lunghe code prima di essere serviti» si legge nella missiva, firmata dal responsabile regionale del sindacato Marco Forte e dal segretario Adsp Graziano Pestoni.

«La Posta ha deciso d'intraprendere questa misura in quanto intende azzerare i saldi delle ore dei dipendenti entro la fine dell’anno. Il sindacato syndicom ha più volte chiesto di rinviare il recupero delle ore all’anno prossimo quando l’affluenza è minore, in modo da permettere ai dipendenti di prendersi riposo senza creare stress ai colleghi ed evitare conseguenze negative sul servizio offerto all’utenza. La Posta ha rifiutato questa proposta senza alcuna spiegazione. Tutto ciò ci porta a pensare che tale decisione è scaturita da un mero calcolo contabile: la diminuzione dei costi entro la fine dell’anno permetterà ai manager del settore di presentare conti migliori nel 2020 e prendere così maggiori bonus».

Come si vede nelle foto qui pubblicate - scattate nel solo Luganese, ma «le lamentele sono giunte da tutto il Cantone» -, fuori da molti uffici si sono formate lunghe code. «Dalle informazioni in nostro possesso risulta che i tempi d’attesa si sono raddoppiati» laddove manca personale. «A differenza di quanto afferma la Posta», che contesterebbe la forte affluenza.

«Ci sorge il dubbio che in realtà questa strategia miri appositamente a peggiorare il servizio agli sportelli per disincentivare gli utenti dal recarsi agli uffici postali e spingerli a utilizzare l’online. Non bisogna infatti dimenticare che a partire dal 2017 la Posta ha chiuso o è in procinto di chiudere ben 48 uffici postali sugli allora 112 presenti in Ticino». Con questa lettera viene chiesto al Consiglio di Stato «di prendere posizione e di vigilare sul rispetto del mandato pubblico della Posta nei confronti della popolazione e del personale impiegato nel nostro Cantone».

SYNDICOM / ADSP
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
15 min
«È un caso isolato, il disagio sociale non c'entra»
Il capo dicastero sicurezza pubblica Samuel Maffi commenta i fatti accaduti venerdì notte nel parco di Villa Argentina.
CANTONE
15 min
«A noi giovani piace avere il destino nelle nostre mani»
Il movimento ticinese delle bocce è in fermento e la Federazione svizzera è alla ricerca di giovani leve
BELLINZONA
8 ore
«Inverno infinito, ma ci siamo sempre stati»
Alba Masullo, direttrice della Lega Ticinese Contro il Cancro, fa il suo bilancio dopo mesi e mesi di Covid.
FOTO
CANTONE
9 ore
Nuovi statuti e organi associativi per la Lega dei Ticinesi
Saranno un Consiglio esecutivo e un'Assemblea generale, con a capo un coordinatore, a guidare il Movimento
VIDEO
VERZASCA
10 ore
Auto contro il guardrail in Val Verzasca
C'è un ferito, le sue condizioni non sarebbero gravi
LUGANO
18 ore
Inchiesta ex Macello: i municipali saranno interrogati martedì
Entrano nel vivo le verifiche ordinate dal Ministero pubblico rispetto alla procedura di demolizione dello stabile.
CANTONE
1 gior
Siete pronti a riaprire l'ombrello?
Da domani in Ticino ritornano temporali e la pioggia ci accompagnerà fino a venerdì tirandoci fuori dalla zona canicola
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Ecco qui i nuovi treni delle FLP
Presentati oggi ad Agno sostituiranno i “veterani” del 1978. Zali: «Un passo non da poco verso il futuro»
FOTO
ACQUAROSSA
1 gior
Centauro cade, la moto prende fuoco
Incidente poco prima delle 6 sulla strada cantonale, all'altezza di Lottigna
MENDRISIO
1 gior
La versione degli studenti: niente aggressione alla polizia
I presenti ai fatti avvenuti nelle prime ore di venerdì contestano la ricostruzione su ogni punto.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile