Mascherine in casa, a Natale: «E mantenete le distanze, anche a tavola»
deposit/tipress
CANTONE
16.12.20 - 13:590
Aggiornamento : 19:36

Mascherine in casa, a Natale: «E mantenete le distanze, anche a tavola»

Christian Garzoni approva il suggerimento dell'OMS: «Si tratta sempre e comunque di un luogo chiuso»

Quindi i suggerimenti per evitare contagi durante le feste: tra distanze, pulizia e qualche ulteriore accorgimento.

LUGANO - Portare le mascherine durante le riunioni familiari a Natale. È la raccomandazione dell'Organizzazione mondiale della sanità per le feste. Il motivo? L'alto rischio di una nuova ondata di coronavirus all'inizio del 2021 in Europa.

Una proposta che alle orecchie dell'infettivologo Christian Garzoni suona tutt'altro che nuova e che accoglie a braccia aperte: «Lo dico da tempo - sottolinea -. Il problema è sempre quello, incontrarsi in luoghi chiusi, in spazi ristretti, quindi senza la possibilità di mantenere le distanze, senza mascherina. Se proprio devo vedere qualcuno in casa, che siano amici e parenti, suggerisco di farlo con la mascherina».

Un'eccezione, per Garzoni vale, per chi ha oltre 60 anni. «Gli anziani, maggiormente a rischio, purtroppo è meglio non invitarli. Il virus è sempre lo stesso, non cambia a seconda che mi trovi al bar, al lavoro o in casa».

Garzoni offre quindi alcune indicazioni, auspicabili sempre, soprattutto in periodo di feste in cui potrebbe calare l'attenzione: «Consiglio di evitare in assoluto incontri prolungati a tavola senza mascherina, soprattutto con le categorie a rischio. Anche gli aperitivi sono problematici. Vanno favoriti, semmai, gli incontri all’aperto, le passeggiate o comunque gli incontri dove si tiene sempre la mascherina e una certa distanza».

Laddove si debba restare a casa i suggerimenti sono i seguenti: «Chiaramente è consigliato tenere un po' di distanze, dove possibile, arieggiare bene i locali e non dimenticarsi di disinfettarsi o lavarsi le mani, sia quando si entra in casa, sia quando si esce».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
RIAZZINO
50 min
Il Vanilla chiude dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
5 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
6 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
7 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
8 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
12 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
13 ore
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
14 ore
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
14 ore
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
LOCARNO
16 ore
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile