Senza riscaldamento da oltre dieci giorni
lettore tio/20minuti
ROVEREDO (GR)
14.12.20 - 19:510

Senza riscaldamento da oltre dieci giorni

Accade in una palazzina a San Giulio. La situazione è nota e i tecnici sono al lavoro. Ma la soluzione non arriva.

Intanto gli inquilini sono esasperati, tra chi vuole smettere di pagare l'affitto e chi pensa addirittura di trasferirsi in hotel.

ROVEREDO - Un intero stabile da sei appartamenti al freddo. Da una decina di giorni abbondanti. Con temperature che certo non aiutano. Accade a Roveredo (San Giulio), in una palazzina di recente costruzione.

L'esasperazione degli inquilini è chiaramente palpabile. E sono diverse le segnalazioni giunte in redazione per denunciare una situazione che è tutt'altro che sostenibile.

«Al freddo. In tempi di Covid» - «Stiamo in casa con i cappotti. Ci tocca dormire con le stufe elettriche accese tutta la notte», denuncia una famiglia con, tra l'altro due bambini. Uno di 20 mesi, l'altro di 4 anni. La paura di ammalarsi, in questo periodo di emergenza sanitaria, aumenta poi la tensione. «Ci sentiamo presi in giro. Vediamo i tecnici andare e venire, ma senza risolvere un problema che non può protrarsi per tutto questo tempo. Non vogliamo certo ammalarci in questo periodo, vista la situazione sanitaria, ma anche lavorativa».

La voce non è isolata. Altre famiglie denunciano gli stessi disagi. «Il pavimento è gelido in ogni stanza, nonostante il termostato al massimo», sottolinea un altro inquilino. E c'è chi per l'esasperazione arriva alle minacce: «Devo smettere di pagare?», avverte un ennesimo residente.

Impianto nuovo, ma "problematico" - Contattata al telefono, la Berion SA di Arbedo, fiduciaria che si occupa dell'amministrazione dello stabile conferma tutto: «Il problema c'è», spiegano. «Ci siamo rivolti alla ditta che ha installato l'impianto e che sta lavorando per risolvere. Anche noi siamo esasperati. Calcolando che l'impianto ha solo due anni, sono loro che devono sistemare questa faccendo».

«Tutto risolto...» - Dalla ditta arrivano rassicurazioni: «Stiamo cercando di fare il possibile. Sono problemi che possono verificarsi. Nel pomeriggio dovrebbe essere tutto risolto».

... o forse no - Così però non sembra essere. «Oltre al freddo adesso non abbiamo più nemmeno l'acqua calda», segnalano gli inquilini dello stabile, pronti ormai a spostarsi in hotel non dovessero cambiare le cose. 

Insomma, le famiglie sono ancora al freddo, e una soluzione sembra essere lontana. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
RIAZZINO
1 ora
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
5 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
6 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
8 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
9 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
13 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
13 ore
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
15 ore
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
15 ore
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
LOCARNO
17 ore
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile