tipress (archivio)
CANTONE / CONFINE
09.12.20 - 10:120
Aggiornamento : 13:31

«Provvedimenti troppo blandi e ora nemmeno la temperatura sui treni»

Lo stop dei treni preoccupa. Duro l'attacco del sindacato Cgil, perplesso per la gestione della pandemia in Ticino

La sindacalista Cgil Tolomeo: «Un grosso problema e tanta preoccupazione». Il senatore Alfieri: «Al lavoro per evitare l'interruzione del servizio»

LUGANO - C'è preoccupazione, al di là del confine, per la decisione (legata a un decreto italiano) di interrompere i collegamenti ferroviari tra Svizzera e Italia. Sono infatti numerosi i lavoratori frontalieri che sfruttano questo collegamento, sgravando peraltro le già sovraccariche arterie stradali ticinesi.

«È una decisione che ci preoccupa seriamente – commenta Roberta Tolomeo, responsabile frontalieri per la Cgil di Varese, sulla pagina online de Il Giorno – sono molti i lavoratori che utilizzano il treno per attraversare il confine, soprattutto quelli che lavorano nel Mendrisiotto».

Ovvio è che, venendo a mancare il mezzo pubblico, la soluzione sarà quella di mettersi al volante. «Si creerà un disagio non indifferente, soprattutto vista la stagione invernale e il rischio neve», sottolinea la sindacalista.

Il paragone con quanto verificatosi già durante la prima ondata, ovviamente, non tiene. Allora le condizioni erano diverse. «Molte fabbriche erano chiuse o avevano l’attività ridotta – ricorda Tolomeo – ora può essere un grosso problema».

Una strategia per ovviare al problema sarebbe al vaglio, come assicura il senatore varesino Alessandro Alfieri (PD). «In queste ore – spiega – siamo al lavoro con tutte le autorità coinvolte per evitare comportamenti difformi lungo i confini, e per evitare che venga interrotto il servizio ferroviario per i lavoratori frontalieri».

Insomma, un ulteriore sgambetto a una categoria che già sta vivendo un momento difficile. «Ricevo molte chiamate di frontalieri – continua Tolomeo – che vengono lasciati a casa e ci contattano per capire come devono muoversi. Questi licenziamenti riguardano in particolare il settore manifatturiero».

«Provvedimenti troppo blandi e ora nemmeno la temperatura sui treni» - «La sorprendente decisione getterà da domani nell’incertezza oltre 5000 dei 70.000 lavoratori frontalieri - denuncia, sempre da Cgil, il coordinatore regionale Giuseppe Augurusa -. Un provvedimento che oltre a evidenziare l’assenza di una sia pur minimo coordinamento interregionale, se possibile, aggiunge ulteriore perplessità nella gestione della pandemia da parte dei Cantoni di confine che, pur in presenza di un tasso di contagio tra i più alti al mondo (come ha ricordato in novembre l’OMS), per ragioni squisitamente economiche, hanno adottato provvedimenti troppo blandi e ora dichiarano di non poter garantire provvedimenti minimi come la misura della temperatura corporea e il distanziamento sociale sui treni».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
6 ore
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
CANTONE
6 ore
La “pandemia dei bambini”... anche nelle scuole ticinesi
In molti si dicono favorevoli all'introduzione dei test ripetuti e alla mascherina obbligatoria dalla quarta elementare
CANTONE
9 ore
Alle medie mancano professori di francese
Formazione dei docenti, il DECS e il DFA hanno fatto il punto della situazione tra passato, presente e futuro.
CANTONE
12 ore
Esplosione di casi nelle scuole
Durante il weekend sono state segnalate ben ventidue quarantene di classe (sedici alle elementari).
CANTONE
13 ore
Le novità sui cantieri delle FFS in Ticino
Dal nuovo cantiere di Riviera-Bironico fino alla chiusura (temporanea) dei lavori a Maroggia-Melano
CANTONE
14 ore
Altri 344 contagi e due decessi nel weekend
Salgono a settanta i pazienti ricoverati in ospedale. Sette si trovano nel reparto di cure intense.
LUGANO
15 ore
L'acqua potabile luganese costerà di più
Il 1. gennaio 2022 la tariffa aumenterà del 20%, sia per la tassa di base sia per quella di consumo
CANTONE
16 ore
L'USTRA «irrispettosa» nei confronti del Mendrisiotto
I deputati PPD della regione interrogano il Governo sul progetto per la corsia destinata allo stazionamento dei tir
CANTONE / SVIZZERA
18 ore
«Senza l'IPG Corona, passeremo un bruttissimo Natale»
Tassisti e altri indipendenti restano senza aiuto economico: con le attuali restrizioni non sarebbe giustificato
LOSTALLO
1 gior
Contro la ringhiera, finisce nel prato
Ferite gravi per un'automobilista uscita di strada a Lostallo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile