Tipress (archivio)
CANTONE
06.12.20 - 16:390

La RSI mette il bavaglio agli speaker di Rete Due?

Secondo il sindacato svizzero dei mass media l'emittente intende ridurre il parlato dal 40% al 10%.

Questa misura preoccupa molto il sindacato: «Sei minuti all'ora sono appena sufficienti per annunciare i titoli dei brani trasmessi. Così si mettono in pericolo numerosi posti di lavoro».

COMANO - I progetti di “ridefinizione” dei programmi radiofonici alla RSI preoccupano da tempo la sezione ticinese del sindacato svizzero dei mass media (SSM Ticino) che oggi denuncia una nuova misura che potrebbe mettere «in pericolo numerosi posti di lavoro» e ridurre «l’offerta al pubblico di programmi di qualità», venendo quindi meno al mandato della Concessione.

Un bavaglio agli speaker - Il sindacato è infatti venuto a sapere, «purtroppo non dalla Direzione, come sarebbe stato opportuno», che per Rete Due è prevista la riduzione del parlato dal 40% al 10% del tempo di antenna. «Questo corrispondente a soli sei minuti ogni ora», precisa l'SSM Ticino, precisando che un simile minutaggio è «appena sufficiente ad annunciare i titoli dei brani trasmessi».

«Un'importante perdita nella vita culturale» - Il sindacato è naturalmente contrario a questa riduzione e invita tutto il personale dell’azienda, il pubblico e il mondo della cultura e della politica ad «attivarsi per chiedere alla direzione RSI di ripensare la drastica misura di riduzione dei programmi d’attualità e di approfondimento culturale, e per scongiurare la perdita dell’importante apporto di Rete Due alla vita culturale della Svizzera italiana».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Amir 9 mesi fa su tio
Ma per favore ...pago 360 fr per delle trasmissioni scadenti e questo si lamentano...che si fanno assumere dai sindacati tanto a quelli i soldi non mancano..
Equalizer 9 mesi fa su tio
se fosse per me Rete 2 l'avrei già chiusa venti anni fa.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
15 min
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
Chiasso
3 ore
Prove di un Nebiopoli covid-safe
L'obiettivo degli organizzatori è capire se nel 2022 sarà possibile tornare a proporre la festività in formula piena
LUGANO
22 ore
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
23 ore
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
1 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
1 gior
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
1 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile