Deposit
CANTONE
02.12.20 - 11:380

Ritornano i corsi per imparare a «studiare meno, ma meglio»

Anche nel 2021 torna il progetto di Pro Juventute dedicato ai ragazzi delle Scuole Medie.

Si parte il 23 gennaio nel Bellinzonese e il 27 nel Locarnese, nel Luganese, nel Mendrisiotto e nelle Tre Valli. La responsabile: «Ci sono ancora posti»

BELLINZONA - Anche nel 2021 ritornano i corsi "Impariamo a studiare" organizzati da Pro Juventute della Svizzera italiana e dedicati ai ragazzi che frequentano le Scuole Medie. «Abbiamo ancora posti liberi in tutte e cinque le nostre sedi», precisa la responsabile Roberta Wullschleger, ricordando che i corsi prenderanno il via sabato 23 gennaio per gli allievi di prima e seconda del Bellinzonese, mentre quattro giorni più tardi partiranno le lezioni per gli allievi del secondo ciclo nel Bellinzonese, e quelli nel Locarnese, nel Luganese, nel Mendrisiotto e nelle Tre Valli.

L'obiettivo dei corsi - lanciati ormai sette anni fa - è quello di far apprendere agli studenti un metodo per imparare a studiare «meno, ma meglio». «Durante le lezioni i ragazzi potranno approfondire le principali tecniche di studio attraverso la conoscenza e l’esercitazione di alcune nozioni di base per organizzare meglio il proprio tempo, l’ambiente di lavoro, e il metodo studio».

I ragazzi avranno quindi modo di esercitare tutti quegli aspetti fondamentali dello studio che permetteranno loro di ottenere una migliore resa scolastica con uno sforzo minore. «Lavoreranno sull’attenzione, la concentrazione, la comprensione, l’assimilazione, la memorizzazione e l’apprendimento di ciò che stai trattando».

I temi svolti durante questo corso hanno infatti lo scopo di aiutare ogni ragazzo a scoprire quali strategie usare per rendere più efficace il proprio studio, sviluppando modalità di lavoro adeguate alle proprie capacità di apprendimento. «Tutto questo - conclude Roberta Wullschleger - per trasformare lo studio in un momento anche interessante e non solo faticoso».

I posti a disposizione sono limitati. Per iscriversi scrivere a svizzera.italiana@projuventute.ch entro il 31 dicembre 2020.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Bluechips 8 mesi fa su tio
Studiare "meno, ma meglio" è un'utopia. Imparare un metodo va bene, ma per imparare ci vuole tempo e questo varia da individuo a individuo. Una cosa è certa: il tempo c'è, il fatto è che si spreca in mille modi.
Don Quijote 8 mesi fa su tio
Il segreto e far capire e non studiare, i metodi d'insegnamento attuali sono poco costruttivi.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
33 sec
Dal Covid-19 alla parità di genere: le sfide del cinema svizzero
L'intervento del ministro della cultura Alain Berset nell'ambito del Locarno Film Festival
CANTONE
55 min
Altri 31 contagi e un ricoverato in più
Le strutture sanitarie cantonali accolgono undici pazienti.
CANTONE / SVIZZERA
1 ora
Aumentano ancora i frontalieri
A fine giugno, in Ticino i lavoratori provenienti dall'Italia erano 71'586.
LUGANO
3 ore
Pericolo di piena per il Ceresio
L'allerta di livello 3 (pericolo marcato) resterà in vigore fino alle 12 di domani
CANTONE
4 ore
«Il settore turistico deve osare di più»
Anche quest'anno gli alberghi ticinesi stanno facendo il pieno di ospiti, registrando un +27,4% rispetto al 2019
LOCARNO
11 ore
Excellence Award a Laetitia Casta: «Se un film lo scegli con il cuore, non puoi sbagliare»
L'attrice è stata premiata nel corso della serata di apertura della 74a edizione del Locarno Film Festival.
LOCARNO
14 ore
Berset apre il Locarno Film Festival
«Questa estate il cinema contribuirà a eliminare la pandemia dalla superficie dei nostri pensieri».
CANTONE
14 ore
«È diventata la pandemia dei non vaccinati»
I primi dodicenni sono stati vaccinati anche in Ticino. Ma serve farlo? Lo abbiamo chiesto all’esperto Alessandro Diana.
LUGANO
16 ore
Paghe indecenti e ambiente pessimo: tanto Casinò per nulla?
A seguito di alcune critiche mosse da sindacati e politici, la casa da gioco aveva proceduto con un audit esterno.
CANTONE
19 ore
Estinta? No, è alle Bolle
La sua presenza in Svizzera era stata osservata nel 1939 e 1942 solamente a Sierre (VS)
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile