Immobili
Veicoli
«Guido io? Guidi tu? Per la sicurezza di tutti: chi guida non beve»
Deposit
CANTONE
01.12.20 - 10:420
Aggiornamento : 16:31

«Guido io? Guidi tu? Per la sicurezza di tutti: chi guida non beve»

Il DI torna a sensibilizzare la popolazione sui pericoli di mettersi al volante dopo aver alzato il gomito.

Nel 2019 in Ticino ci sono stati 290 incidenti causati dall'abuso di alcol: 85 hanno provocato feriti o morti.

BELLINZONA - «Chi guida non beve». È il monito lanciato dal Dipartimento delle Istituzioni in vista delle prossime feste di Natale. La campagna, lanciata in collaborazione con la Polizia cantonale, intende infatti sensibilizzare la popolazione sui pericoli di mettersi al volante dopo aver alzato troppo il gomito. «L'alcol alla guida - ricorda il DI - continua a essere uno dei maggiori problemi riscontrati in ambito di circolazione stradale».

290 incidenti in Ticino - E i numeri del 2019 - riportati dall'USTRA - certificano questa problematica. In Svizzera, infatti, si sono verificati 3'870 incidenti, la cui causa principale è attribuibile all’alcol. Di questi, circa 2'400 si sono conclusi con dei danni materiali, mentre in oltre 1'400 casi vi sono state delle conseguenze per le persone con esiti che vanno dal ferimento lieve fino alla perdita della vita. In Ticino, invece, ci sono stati 290 incidenti causati all'abuso di alcol: 85 di questi hanno provocato feriti o morti.

Saltate 951 patenti per l'alcol - A questi numeri, già di per se impressionanti, si aggiungono poi quelli relativi ai ritiri di patente per inattitudine alla guida: 13'128 in Svizzera e ben 951 in Ticino. «Sono cifre importanti che non possono che rafforzare il messaggio preventivo di non bere quando ci si mette alla guida», commenta il DI. « Nel caso in cui si sia ecceduto con l’alcol, le migliori soluzioni per il rientro al domicilio sono di utilizzare i mezzi pubblici, il taxi o comunque di farsi riaccompagnare da chi non ha bevuto».

Giocare d'anticipo - Un'altra buona regola è quella di stabilire in anticipo chi guida. «È fondamentale - continua il Dipartimento delle Istituzioni - definire il “safe-driver” il quale si impegnerà a non consumare alcolici e a garantire un rientro sicuro al domicilio».

La monetina - In occasione della campagna di prevenzione sarà distribuito un portachiavi che custodisce una moneta che riporta da un lato la scritta “guidi tu” e dall’altro la scritta “guido io”. «Un piccolo sacrificio e una scelta responsabile possono infatti fare la differenza per il conducente e per tutti gli altri utenti della strada».  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TI.CH 1 anno fa su tio
Quando noi usciamo per andare al ristorante con amici o conoscenti o anche solo con mia moglie, uno di noi a turno non beve alcool perché deve guidare; non é poi così difficile" questo sacrificio" ma risparmia molti guai.
Lore61 1 anno fa su tio
@TI.CH Certo, è soprattutto non bere un buon bicchiere di vino a cena, perché (sempre che non sei astemio), diventi talmente ubriaco che non ti reggi nemmeno più in piedi... Un pericolo assoluto!
Tato50 1 anno fa su tio
lollo68 !! Sei del mestiere ? Guarda che i blocchi che vengono fatti sia al pomeriggio che di notte prevedono il controllo dell'alcolemia. Non bisogna ammazzare un bambino di 13 mesi ( quello di mia figlia ) per fare l'esame ;-((
lollo68 1 anno fa su tio
Purtroppo i controlli vengono fatti solo in caso di incidente quando è ormai troppo tardi.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
6 ore
A 2'500 metri, meno neve del solito
L'inverno con le vette bianche si fa ancora attendere. Fino a metà febbraio non sono, per ora, previste precipitazioni
PURA / CASLANO
13 ore
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
CANTONE
15 ore
In Ticino aumentano i ricoverati e c'è un nuovo decesso
Salgono i pazienti Covid ospedalizzati a causa del virus, ora 163, di cui 17 in cure intense.
CANTONE
1 gior
1348 nuovi positivi e un decesso in Ticino
Sono 158 i pazienti ricoverati, 16 dei quali si trovano in cure intense
AIROLO
2 gior
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
2 gior
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
2 gior
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
2 gior
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
2 gior
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
2 gior
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile