tipress
LUGANO
26.11.20 - 16:430
Aggiornamento : 17:57

I mercatini, in barba al Covid

A Lugano si faranno comunque. Anche se in modo diverso dal solito. Lo ha annunciato oggi il Muncipio

LUGANO - I mercatini di Natale si faranno comunque, a Lugano. In barba al coronavirus e ai consiglieri comunali del Ps, che nei giorni scorsi chiedevano prudenza. Il Municipio ha comunicato oggi la decisione, al termine della seduta settimanale. 

La decisione - si legge in una nota della Città - è stata presa «sulla base delle disposizioni federali, che permettono di mantenere i mercati all'aperto, e delle normative cantonali secondo cui i mercatini natalizi che durano più di una settimana sono consentiti». Qualcosa di diverso è stato comunicato sempre oggi dal Municipio di Bellinzona, che ha deciso di annullare i mercatini e puntare sull'animazione.

Lugano manterrà invece le 50 "casette" ma ha elaborato un piano di protezione particolarmente ferreo, con un distanziamento di 4,5 metri (rispetto al mezzo metro tradizionale) e un'area ad accesso limitato in Piazza Manzoni, dove potranno entrare al massimo 90 perone contemporaneamente. In altre zone della città, la distanza tra le "casette" sarà di 6 metri. 

I clienti dovranno attendere a due metri di distanza il proprio turno, «in modo da consentire un flusso ordinato». E naturalmente sarà obbligatorio portare la mascherina. Alcune postazioni del mercatino saranno spostate inoltre in Contrada di Verla, Piazzetta della Posta e altri luoghi ampi, mentre non ne sono previste nelle già trafficate via Nassa e Piazza Dante.

Scatta l'interrogazione - Questa "apertura" a favore del Natale non tarda tuttavia a destare qualche preoccupazione. Tanto che il deputato socialista Raoul Ghisletta chiede al Governo una valutazione dell’organizzazione di Lugano Luci di Natale alla luce del rischio di una terza ondata di Covid. Al Consiglio di Stato viene chiesto pure se abbia verificato e/o approvato un piano di protezione tramite i suoi funzionari e come intenda monitorare l'evento per evitare pericolosi contagi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
34 min
Mascherine, è iniziata la guerra dei prezzi
A gennaio, la domanda di FFP2 è aumentata notevolmente. Ma non in Ticino
LUGANO
1 ora
Cade dalla scalinata, finisce in ospedale
L'incidente si è verificato sulla strada che transita sul Ponte del diavolo.
CANTONE
6 ore
Delitto di Muralto: 30enne a processo per assassinio
È stato rinviato a giudizio il cittadino germanico che era stato fermato a seguito dei fatti del 9 aprile 2019
CANTONE
7 ore
Negli ospedali ci sono meno di 200 pazienti col coronavirus
Le autorità sanitarie cantonali segnalano altri 58 contagi e 6 nuovi decessi
CANTONE / SVIZZERA
7 ore
Salt: «Problema tecnico risolto»
I primi disagi erano stati riscontrati attorno alle 15 di ieri. Il guasto è stato sistemato in tarda serata
FOTO E VIDEO
AIROLO
7 ore
Tampona un camion fermo sull'A2: è gravissimo
L'incidente è avvenuto questa mattina nei pressi dell'area di servizio di Stalvedro.
VIDEO
CANTONE
8 ore
In moto anche d'inverno: attenzione a ghiaccio e temperature!
Il TCS: «La guida di una due ruote esige, come per l'auto, una prudenza e un'attenzione permanente»
VIDEO
SEMENTINA
11 ore
«Gira poca gente, affari giù del 50%»
Crisi Covid: stare a casa equivale a usare poco l'auto. Sconforto tra i benzinai. Lo sfogo del 35enne Davide Ciaburri.
LUGANO
11 ore
La Moncucco chiude due reparti Covid
Si inizia a tirare il fiato alla Clinica impegnata nella lotta al virus. Il direttore: «Ultimi numeri incoraggianti».
CANTONE
21 ore
Pizzicato il consumo a ridosso dei take away
Tra assembramenti e clienti che mangiano sul posto non tutti i ristoratori rispettano le direttive anti Covid
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile