«Gli studenti in quarantena restano indietro»
tipress
CANTONE
24.11.20 - 15:510
Aggiornamento : 17:01

«Gli studenti in quarantena restano indietro»

Il Sisa lancia un appello al Decs. E chiede una didattica a distanza a tutela del diritto allo studio

BELLINZONA - Il Covid non risparmia le scuole. E gli studenti in quarantena rischiano di rimanere indietro. Il sindacato degli Studenti e degli Apprendisti (Sisa) ha scritto al Decs chiedendo di implementare una didattica a distanza «per garantire a tutti il diritto allo studio». 

Già a settembre il sindacato aveva lanciato un appello, per le difficoltà vissute dagli studenti a causa della pandemia. Erano state organizzate anche azioni di protesta. Ora a preoccupare sono, in particolare, gli allievi costretti a rimanere a casa perché positivi, o entrati in contatto con un positivo. A questi allievi non verrebbe assicurata la possibilità di seguire le lezioni "in diretta". I ragazzi, avverte il Sisa, si trovano «a dover recuperare il programma autonomamente sulla base di documenti messi a disposizione dal docente o utilizzando gli appunti di altri allievi».

Il problema riguarderebbe «diverse scuole post-obbligatorie» e causerebbe «un evidente peggioramento della qualità dell’insegnamento» aumentando lo stress e l'inquietudine degli studenti. Il sindacato invoca quindi un maggiore sforzo da parte del Cantone, per re-introdurre una didattica a distanza multimediale "su misura" laddove necessario. «Le studentesse e gli studenti non devono pagare per qualcosa di cui non sono responsabili» si legge nella lettera.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
Ticinesi pazzi per la sella: «Ne vendiamo tre tonnellate al mese»
La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.
TENERO
6 ore
In spiaggia anche in inverno
Ripartire da una disavventura? Capita al bagno pubblico, colpito pesantemente dal maltempo lo scorso luglio.
LUGANO
8 ore
Tassisti aggrediti dal branco
Un pestaggio è avvenuto sabato notte in Via Pretorio: due persone sono rimaste lievemente ferite.
MENDRISIO
9 ore
Colpo di scena: Ligornetto riapre al traffico in transito
La misura non potrà essere attuata, fintanto che il TF non si sarà espresso sull'effetto sospensivo richiesto da Stabio
LOCARNO
10 ore
Un nuovo futuro per il Grand Hotel Locarno
L'edificio costruito fra il 1874 e il 1876 diverrà una moderna struttura alberghiera.
LUGANO
13 ore
«I contrari non hanno capito un tubo»
Il Municipio di Lugano dice la sua nella campagna sul Polo Sportivo. Sparando a zero sugli oppositori
CANTONE
14 ore
In Ticino altri 20 contagi
Aumentano leggermente i nuovi positivi. Il bollettino del medico cantonale
LUGANO
16 ore
Aeroplanini attorno al carcere
Gli appassionati di modellismo aereo entrano in "rotta di collisione" con la Stampa. È già successo un incidente
CONFINE
17 ore
Da Amsterdam a Milano con 5 kg di fumo
Un 57enne è stato fermato al valico di Brogeda grazie al fiuto del cane "Anima".
CANTONE
19 ore
«Duecento invitati, come un matrimonio etero»
A un mese dal referendum, in Ticino le coppie gay si preparano a un'estate di matrimoni. Ma servirà pazienza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile