«Se n'è andato un pezzo di storia»
Ti-press (Elia Bianchi)
+11
MAROGGIA
24.11.20 - 11:330
Aggiornamento : 12:09

«Se n'è andato un pezzo di storia»

Norman Gobbi ha espresso la vicinanza delle istituzioni alla famiglia proprietaria del Mulino di Maroggia.

Intanto la direzione precisa: «Quando il rogo è divampato solo tre persone si trovavano all'interno della struttura. Purtroppo la parte produttiva e storica del mulino è andata completamente distrutta».

MAROGGIA - «Un pezzo di storia del nostro territorio che se n'è andato in un attimo». Con queste parole Norman Gobbi ha voluto esprimere la vicinanza delle istituzioni e di tutto il cantone alla famiglia Fontana, proprietaria del Mulino di Maroggia che ieri è stato devastato dalle fiamme. «Auguro tanta forza nell’affrontare questo difficile momento ad Alessandro Fontana, giovane imprenditore e titolare Mulino, che porta avanti con orgoglio e capacità la tradizione di famiglia». Ma non solo a loro si è rivolto il presidente del Consiglio di Stato, che ha avuto parole di elogio per tutte le forze impiegate al fronte che da ieri sera si sono prodigate per domare l'enorme incendio e salvare un patrimonio ticinese. Il Mulino, infatti, non era solo un simbolo del solo comune, ma dell'intero cantone.

Intanto proprio la direzione - tramite una nota stampa - fa alcune precisazioni sull'incendio: «Le fiamme sono divampate nell’ala vecchia della nostra struttura, nella quale erano presenti una parte del magazzino, gli uffici e la produzione». E proprio qui, negli uffici, c'erano tre persone quando tutto è cominciato. «Il turno di produzione - precisano dalla direzione - era fortunatamente terminato alle 16:30».

Il rogo, scoppiato poco dopo le 17.00, ha velocemente intaccato l’intera struttura e la torre di legno. «La nuova ala, dove sono collocati parte del magazzino e la sala eventi, è stata risparmiata dalle fiamme. Ma purtroppo, nonostante il tempestivo intervento dei pompieri e l’imponente lavoro svolto la parte produttiva e storica del mulino è andata completamente distrutta».

La direzione, ovviamente provata, ringrazia tutti gli Enti di Pronto Intervento per il loro prodigarsi nelle opere di soccorso e tutte le persone che hanno manifestato testimonianze di vicinanza: «Sono giunte da ogni angolo del cantone e ci hanno fatto un enorme piacere».

Stamattina mi sono recato al Molino di Maroggia in fiamme per esprimere la nostra grande vicinanza alla famiglia Fontana...

Pubblicato da Norman Gobbi su Martedì 24 novembre 2020
Ti-press (Elia Bianchi)
Guarda tutte le 15 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Ticino
CANTONE
13 ore
L'obiettivo: ri-vaccinare trentamila anziani entro Natale
Ecco la tabella di marcia delle autorità sanitarie cantonali per la somministrazione del richiamo
CANTONE
17 ore
Mortale in pista: condanna confermata
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso contro la sentenza per l'omicidio colposo avvenuto all'aeroporto di Lodrino
BRISSAGO
18 ore
Un'intera scuola in quarantena
Le elementari in isolamento. Domani partono i test a tappeto: «Ma solo per chi vuole farli»
CANTONE
19 ore
Sono 25 i nuovi contagi in Ticino
Fortunatamente da oltre due settimane non si registrano vittime
CANTONE / SVIZZERA
19 ore
Casse malati: migliaia di franchi risparmiati con pochi trucchi
Mediamente i premi malattia per il 2022 sono scesi. Ma di fatto per molti aumenteranno, anche in modo marcato.
CANTONE
21 ore
I ticinesi pagheranno più cari i regali?
La carenza di materie prime preoccupa i negozianti. Federcommercio: «Situazione da non sottovalutare»
CANTONE
23 ore
Caro "cannone", a che prezzo sarai legale?
Settimana scorsa un nuovo sprint in avanti del Parlamento sulla via per la depenalizzazione della canapa.
CANTONE
23 ore
«Abbiamo dovuto nutrire le api o sarebbero morte»
Il presidente della Società Ticinese Apicoltori: «Possibile un aumento dei costi».
CANTONE
1 gior
«Mi sono aggrappata alla vita»
La vittima della sparatoria di Solduno prende la parola su Instagram
CANTONE
1 gior
«A rischio l'esistenza di molte aziende, mancano materie prime»
Le previsioni del direttore della Camera di commercio: «Speriamo che per l'estate prossima tutto si normalizzi, ma...»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile