Tipress
CANTONE
24.11.20 - 10:200
Aggiornamento : 15:57

Altri 196 casi e sette morti in Ticino

Si conferma il trend in calo dei contagi, ma non quello di ospedalizzazioni e decessi.

Nelle ultime 24 ore 41 persone sono state ricoverate in ospedale, mentre 45 lo hanno lasciato.

BELLINZONA - Nelle ultime ventiquattro ore in Ticino si registrano altri 196 casi, sette decessi e 41 nuovi ricoveri. Queste le cifre giornaliere comunicate - poco fa - dall'Ufficio del medico cantonale sull'andamento della pandemia nel nostro cantone.

Dalle strutture sanitarie sono stati dimessi 41 pazienti. Il numero totale delle persone ricoverate col Covid-19 scende così a 375 (ieri erano 382). 38 di queste si trovano in cure intense (+3), 23 delle quali intubate (come ieri). Su 1'063 test effettuati, nel nostro cantone il tasso di positività è del 24% - dato aggiornato al 18 novembre 2020 -, mentre negli ultimi 14 giorni la percentuale sale al 27%.

Confronti settimanali - Confrontando i dati settimanali, si può notare che la media dei contagi giornalieri su sette giorni è in calo. La prima settimana di novembre si sono registrati 335 positivi, questo numero è sceso a 320 la settimana successiva e a 236 in quella appena trascorsa. In controtendenza, invece, i numeri riguardo gli ospedalizzati e i decessi: i ricoveri (media su sette giorni) sono cresciuti da 26 a 29, mentre i decessi, purtroppo, sono passati da 4 a 9 di media per settimana. Giovedì scorso, ricordiamo, erano state segnalate 15 persone che avevano perso la vita a causa del virus.


Tio.ch / 20 minuti

Dati da inizio crisi - Dall'inizio dell'emergenza coronavirus (che per il nostro cantone risale allo scorso 25 febbraio), attualmente in Ticino si registrano complessivamente 14'465 persone risultate positive al test. I decessi legati al virus sono invece arrivati a quota 503. Da inizio crisi 1'413 pazienti sono stati dimessi dagli ospedali. 

Isolamenti e quarantene - Al 19 novembre vi erano 1'706 ticinesi posti in isolamento perché avevano contratto il coronavirus. Altri 3'241 loro contatti si trovavano, nello stesso periodo, in quarantena. 

La situazione nelle case per anziani - I malati di Covid-19 aumentano anche nelle case per anziani: nelle ultime ventiquattro ore nelle strutture ticinesi sono infatti stati registrati altri 21 nuovi residenti positivi (numero identico a ieri) e quattro nuovi decessi legati al coronavirus (ieri uno). Da inizio pandemia 214 residenti hanno perso la vita a causa del coronavirus, mentre 806 sono deceduti per altre cause. I dati pubblicati oggi dall’Associazione dei direttori delle case per anziani della Svizzera italiana (Adicasi) precisano inoltre che attualmente ci sono 299 residenti positivi, mentre da ieri 21 risultano guariti. Il virus è attualmente presente in 30 case per anziani.

Nessuna quarantena nelle scuole - Attualmente non vengono segnalate quarantene di classe nelle scuole ticinesi. L'ultima - una classe della Scuola cantonale di Commercio di Bellinzona - ha terminato il confinamento nella giornata di domenica e ieri gli studenti hanno potuto frequentare normalmente in presenza. La scuola ticinese - ricordiamo - è composta da 803 sezioni di scuola elementare, 607 di scuola media e da 1'159 classi nelle scuole postobbligatorie.

Tio.ch / 20 minuti
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
F/A-19 3 mesi fa su tio
Daccordissimo con Julio Dieguez, le statistiche federali dicono che il numero di morti è sempre quello, non varia. Di conseguenza non ce la raccontano giusta, piano piano la gente capisce da se che le incongruenze sono tante e difficilmente spiegabili, per esempio come mai questo virus estremamente contagioso viene preso da un membro di una famiglia e gli altri tre o quattro membri, pur vivendo assieme risultano negativi e non vengono contagiati? E poi i test, chi li gestisce? E poi come mai che il 99% dei positivi sta bene e non sa di essere contagiato? Che razza di malattia è questo COVID dove dopo 10 giorni di vita in casa, senza prendere nessun medicamento, tra virgolette guarisci? Gli atleti addirittura guariscono in 7 giorni perché si sa che il virus su di un’atleta soggiorna meno per chissà quale miracolo della vita eccc.....
#Cleo 3 mesi fa su tio
buongiorno non vorrei sollevare un polverone, ma i dimessi sono a casa o sono stati trasferirti in cliniche di riabilitazione come Novaggio o Brissago, non viene detto se stanno bene bene da andare direttamente a casa propria o altro.
F/A-19 3 mesi fa su tio
Non si capisce come mai con meno positivi che si trovano aumentano le ospedalizzazioni...., sarà che non sanno più come fare ad occupare i posti letto COVID, speriamo che questi statisti non ci fanno sapere che i positivi sono ad esempio 50 e gli ospedalizzati 70, che non c’è la raccontano giusta è un fatto, che scadano nella più totale ilarità ci siamo quasi......
Boh! 3 mesi fa su tio
...come detto, non serve un lockdown, che fermerebbe solo momentaneamente il virus. Serve un comportamento responsabile e il rispetto delle tre semplici regolette: distanza, igiene e mascherina. In attesa del vaccino...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CONFINE
1 ora
La Provincia di Como sarà zona arancione rafforzata
Chiuderanno le scuole in presenza. Anche Viggiù (Varese), finora in fascia rossa, passerà all'arancione.
SONDAGGIO
CANTONE
3 ore
«Riaprite i ristoranti, altrimenti i negozi faranno fatica»
I negozianti sono tornati al lavoro «con sollievo e la speranza di non dover nuovamente chiudere»
LOCARNO
5 ore
«Chiusi per Pasqua? Sarebbe una beffa»
L'Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli auspica la riapertura di bar e ristoranti per il prossimo 22 marzo.
CANTONE
9 ore
Denuncia "il malandazzo" in ufficio, parte la procedura di licenziamento
Sul caso avvenuto all'Istituto delle assicurazioni sociali (IAS) l'MPS ha presentato un'interpellanza
FOTO E VIDEO
CANTONE
9 ore
«La gente ha voglia di uscire e fare shopping»
Dopo quarantadue giorni di chiusura a causa della pandemia, oggi è avvenuta l'attesa riapertura dei negozi
CANTONE
12 ore
«Pensavo di aver visto tutto a 80 anni, ma sono finito in prigione»
Don Azzolino Chiappini rompe il silenzio, a qualche giorno dal decreto di abbandono per "sequestro di persona"
CANTONE
12 ore
Assembramenti e mascherina: in Ticino sono scattate 490 multe
È il bilancio del primo mese di controlli effettuati dalla polizia cantonale e da quelle comunali
CANTONE
13 ore
Revocato il limite degli 80 chilometri orari in autostrada
Alle 13.30 scadranno le misure straordinarie, introdotte giovedì scorso dal DT, per contrastare lo smog nel Sottoceneri.
BELLINZONA
14 ore
Restano in carcere i sei giovani della rissa di Giubiasco
Il Giudice dei provvedimenti coercitivi ha confermato l'arresto di tutte le persone coinvolte nell'alterco.
CANTONE
14 ore
Nessun ricovero e nessun morto per coronavirus
Nelle strutture sanitarie del nostro cantone 63 posti letto sono attualmente occupati da pazienti positivi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile