lettoreTio/20Min
LUGANO
21.11.20 - 14:340

Siringhe a Viganello: «Aspettiamo che un bimbo si punga?»

Nel parchetto tra la chiesa e il Denner circola droga. Il problema è noto e già segnalato alla Polizia.

Il presidente del consiglio parrocchiale: «Ho provato a intervenire di persona, ma sono stato insultato».

LUGANO - C'è un parchetto in quel di Viganello (tra il Denner e la parrocchia Santa Teresa) noto per essere ospitato regolarmente da un gruppo di emarginati. Qui, bottiglie e lattine di birra (ma a volte anche qualche schiamazzo) sono diventati all'ordine del giorno per gli abitanti del quartiere. 

Che però il "giardinetto" non sia più frequentato esclusivamente da bevitori lo dimostra una foto, giunta questa mattina in redazione. Una siringa lasciata per strada è la prova che, evidentemente, tra gli avventori c'è chi non alza solo il gomito.

«Un gruppetto di soliti noti» - «È risaputo che c'è un gruppo di persone, più o meno fisso, che si ferma lì per bere. Anche la Polizia ne è al corrente. Ma il fatto che restino lì, tutti riuniti, in qualche modo fa sì che siano sotto controllo», spiega don Damian (della parrocchia Santa Teresa) da noi contattato. Il parroco tuttavia cade dalle nuvole quando gli viene menzionato l'uso di stupefacenti (nello specifico di eroina). «Evidentemente - sottolinea - non si fanno vedere perché non ne sapevo nulla». 

«Abbiamo denunciato, ma il problema è peggiorato» - La situazione, invece, non è nuova al presidente del consiglio parrocchiale di Viganello, Michele Codella: «È almeno un mese che abbiamo denunciato alla Polizia cittadina la comparsa di droga in quel parco», spiega. «Ci hanno garantito che avrebbero aumentato le ronde. Evidentemente ciò non è sufficiente perché il problema sta peggiorando». 

Codella non nasconde le proprie preoccupazioni: «Qui non si tratta più solo di una situazione di degrado. Ho provato a intervenire personalmente, ma sono stato preso a male parole. Cosa dobbiamo aspettare che un bimbo di passaggio si punga con una siringa prima di fare qualcosa?».

lettoreTio/20Min
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Boh! 1 sett fa su tio
....personalmente mi fermerei a “...ma dove sono i genitori?”....Oltre che diritti in questo paese ci sarebbero anche doveri....
don lurio 1 sett fa su tio
Ho letto il titolo dell'articolo : Aspettiamo che il bimbo si punga. Brave mamme bravi genitori .Aiutate la polizia , municipio e denunciate scommetto che li conoscete visto che sono giovani del luogo. Se lasciano rifiuti rivolgetevi ai VERDI WWF.
Duca72 1 sett fa su tio
Come tutte le vergogne del nostro paese vogliamo nasconderle.
mdonizetti@ 1 sett fa su tio
Ciao tutti Letti tutti i commenti mi faccio delle domande ..... Dove sono i genitori ? Dove sono le autorità? Dove è la polizia ? Per quanto riguarda il parco si può semplicemente chiuderlo o eliminarlo non è così frequentato. Anche i Molinari cominciarono con un piccolo ritrovo ora paghiamo le conseguenze del degrado che lasciano dove vanno Riflettere sulle frasi ( del prete) “Lasciamoli lì almeno sappiamo dove sono” Per quanto riguarda i bambini, quelli devono sperare che nessuno della mia famiglia si buchi con le loro siringhe, perché dopo sicuramente la polizia si muove. Buona giornata e scusate lo sfogo personale Mauro D.
Anes Nerma Begović 1 sett fa su fb
P
Nunzia Conte Iorio 1 sett fa su fb
Che brutta zona
Clara Latundra Rossetti 1 sett fa su fb
E gli adulti? Insomma non va bene per nessuno
egi47 1 sett fa su tio
è una storia stravecchia che tutti nascondono.
ceresade36@gmail.com 1 sett fa su tio
Si certo gia abbiamo abbastanza con covid 19 e parlano di geringhe per terra ? Si in questo paese butano tutto per terra gente sporca e maleducata sensa cjltura
Stefano Fehr 1 sett fa su fb
Non è la prima volta che succedono queste cose, ma sono da anni che il Ticino dovrebbe strutturarsi di più alla prescrizione medica di morfina di base (Diacetilmorfina) e sull'intervento maggiore con la prescrizione medica di morfina sintetica SEVRE LONG, alle persone che hanno fallito per motivi di salute il metadone. In Ticino sono solo una decina che sono sotto il programma di diacetilmorfina, con il criterio di essere sieropositivi. Queste decina di persone sono di terza e quarta età tanto per intenderci. Tutto il resto delle persone con questo tipo di problematica senza l'HIV positivo, va inserito nel programma SEVRE LONG. Gli operatori di INGRADO, mio modesto parere, dovrebbero dare maggiore monitoraggio, che le siringhe non vadano messi le mani dei bambini!
spank77 1 sett fa su tio
... Evidenza dei danni che la droga fa sulle persone... Per lasciare una siringa a terra... O sei strafatto o sei egoista e socialmente ignorante a livelli non più misurabili ...
Francesco Leonardi 1 sett fa su fb
back to the 90ies :-( 😠
Sylvan Rusca 1 sett fa su fb
Siamo nel 2020 e ci sono tutte le precauzioni possibili. Lasciare siringhe a terra (anche se fossero per l'insulina) vuol dire farlo apposta. È incoscienza e provocazione.
Roby Sky 1 sett fa su fb
Sono nata e cresciuta a besso anche io. Sinceramente non mi hanno mai dato fastidio perché non mi hanno mai fatto del male Poi non c’è un posto per loro Allora che li mettano in un posto dove posso andare e stare e fare quello che vogliono... Poi sempre di mezzo i bambini... i bambini vedono la foto e penso sia ancor più deplorevole!
Fabiano Rissi 1 sett fa su fb
Roby Sky e quindi? La sintesi del suo commento qual è? Visto che lei è abituata al degrado, dovrebbero viverci tutti? Ma anche no...!!
Roby Sky 1 sett fa su fb
Fabiano Rissi 1 se non capisce il messaggio che ho scritto veda un po’ di non giudicare e buttare veleno come fanno la maggior parte perché è la via più facile 2 non mi sembra che nelle mie parole faccio capire che io sono abituata al degrado e non si permetta mai più di descrivermi così gratuitamente ha capito! A me personalmente non mi hanno mai fatto niente di male magari a lei si e non sto difendendo nessuno ho solo detto la mia libera opinione va bene Se i tossici non hanno un posto non vedo perché non possono averlo così non disturbano lei neh metterebbero in pericolo le persone bambini cani uccelli ecc A zh hanno creato un posto proprio x questo motivo PUNTO! Le persone che hanno problemi mentali ecc hanno un posto ecc ecc Buona serata
Fabiano Rissi 1 sett fa su fb
Roby Sky Beh, non le hanno mai fatto del male però è la prima a discriminarli definendoli “tossici e con problemi mentali”... E poi se passeggiare tra una siringa e l’altra lo ritiene così piacevole non lo è di certo per tanti altri...!!
Roby Sky 1 sett fa su fb
Fabiano Rissi pensi a quello che vuole ma non si permetta mai più di giudicarmi e non mi risponda neanche se vuole perdere ulteriore tempo si cerchi un altro o altra da voler discutere Arrivederci Ri-buona serata
Mat Thia 1 sett fa su fb
Sono cresciuto a besso negli anni 2000 ed in quel periodo era pieno di siringhe, noi andavamo nei parchi a giocare e le trovavamo ancora con l'ago attacco e tutte insanguinate. Ma mai e poi mi ci è saltato in mente di toccarle. La situazione di Viganello è minima e non ha eguali con quella di Besso. Ma sto articolo mi puzza di scusante per mandar via quei 3 poveri acolizzati che stanno lì a bere senza dar fastidio a nessuno.
Campana Luca 1 sett fa su fb
Mat Thia Mattia negli anni 80 Besso era uno sfacelo a droga, oggi è più difficile trovare siringhe (se confrontato) ma il degrado in certe zone esiste e bisogna debellarlo
Mery Valnegri 1 sett fa su fb
Mat Thia drogati ed alcolizzati che scorrazzano come vogliono??...prova ad incrociarli poi vedrai come non danno fastidio!...tra l’altro buttano tutto in giro!...possiamo aprire un’altro post!...🤬🤬🤬👎🏻👎🏻👎🏻
Loïc Sanchez 1 sett fa su fb
Şerife Vurşan 1 sett fa su fb
😡😡
Giorgio Gori 1 sett fa su fb
Siringhe mascherine e anche ,rari, preservativi . Sempre più vicini al terzo mondo!
Alessandro Capone 1 sett fa su fb
Che bravi! Si stanno già portando avanti con le vaccinazioni
Roberta Pupillo 1 sett fa su fb
Anche qui a Bellinzona, sta diventando un posto invivibile. Spacciatori, tossici, chi più ne ha ne metta
Mo Nia 1 sett fa su fb
Della siringa non mi scandalizzo... il peggio è la gente che in ogni ambito si supera, diventando sempre più maleducata e irrispettosa. Forse sì con la violenza qualcuno po anche raddrizzarsi!
Simo Piz 1 sett fa su fb
Basta ogni paio d’ore passi la pattuglia con i cani e si fermino a chiedere le generalità ogni volta che vedono sospetti, come facevano con noi quando ci fumavamo le canne nei parchetti. Pian piano torneranno a casa loro (se ce l’hanno) a fare i loro affari. Vabbè si sa che prevalere su dei quindicenni è piu facile che sui chi veramente dovrebbe essere “corretto”
Andrea Vincenzo Fato 1 sett fa su fb
🤬🤬🤬
Tania Minotti 1 sett fa su fb
😱🙈
Luca Peppo 1 sett fa su fb
Drogati di M**** e pure maleducati! Ammazzatevi in casa
Ambrogio Rei 1 sett fa su fb
Rinchiuderli🙌
Ceronetti Lorenzo 1 sett fa su fb
Non ci vogliono maggior giri di ronda. Ci vogliono maggior legnate. Bisogna eliminare la spazzatura.
Kiko Gozzi 1 sett fa su fb
Ceronetti Lorenzo Ho perso molti amici nel passato perché avevano smarrito la strada, alcuni li ho aiutati a ritrovarla, ma mai ripeto mai li ho chiamati spazzatura, questo lo fanno gli uomini piccoli, quelli che credono che le legnate risolvano i problemi del mondo. Patetico commento
Kiko Gozzi 1 sett fa su fb
Ceronetti Lorenzo Non é colpa mia se i meme (vignette non si puó sentire) piacciono a 2000/3000 giovani, e non mi sento ridicolo.
Stefano Fehr 1 sett fa su fb
Ponetevi voi due alle domande, come mai avevate perso questi amici, di cui iniziamalmente provavano un certo piacere per sentire l'effetto psicotropo degli oppiacei, in quanto alcuni di loro avevano sicuramente disturbi d'ansia, o lenire i sintomi al disco all'ernia? Logico, una volta negli ospedali non esisteva la morfina e né la cocaina verso metà degli anni 80', ma semmai l'Etere (alcol), giacchè la politica svizzera in materia di stupefacenti dava anni di ostruzione per una prescrizione medica su questo ambito! Ricordatevi, potendo mettere le mani sul fuoco, che chiunque di noi abbia dovuto subire un intervento chirurgico, la molecola oppiacea sia quella prescritta in ospedale e quella del mercato nero, l'effetto psicotropo è analogo.
Sonia Sangiorgio 1 sett fa su fb
Agnese Gio 1 sett fa su fb
Ma perché bisogna sempre tirare in ballo i bambini? Allora se non ci fossero loro andrebbe bene? In ogni cosa tirate sempre in ballo i bambini
Simo Piz 1 sett fa su fb
Agnese Gio Peggio di quelli che scrivono “io semplicemente le getto via senza dover far foto o articoli” “È così da sempre...”. Chissa se anche quando ciulano fanno le cose solo a metà....
Cesare Fois 1 sett fa su fb
Stefano Belotti 1 sett fa su fb
Agnese Gio perché fa più presa sulla coscienza in generale se metti di mezzo i bambini
Laura Bešić 1 sett fa su fb
Agnese Gio vengono tirati in ballo i bambini perché sono i più vulnerabili. Forse non sa cosa significa avere un figlio che si è punto accidentalmente con un ago. Io lo so, perché mia figlia alle elementari si è punta con un ago nascosto nella sabbiera della scuola durante la ricreazione. Non sa cosa vuol dire la corsa in ospedale dove le hanno fatto diversi prelievi e le analisi per hiv, epatite e altre malattie trasmissibili, non sa cosa vuol dire l’ansia di aspettare i risultati e passare altri 6 mesi di angoscia in attesa di nuove analisi per scongiurare ogni possibile malattia. Le auguro di non dover mai provare tutto questo.
Loris Bianchi 1 sett fa su fb
Ma chi l’ha fotografata è passato avanti ho ha fatto qualcosa di concreto , senza tanto blaterare e far foto ! È 30 anni che è così , oggi ci si scandalizza ?
seo56 1 sett fa su tio
Troppo impegnati con i radar!!
Kiko Gozzi 1 sett fa su fb
Io invece nel passato, le raccoglievo e le gettavo via, con tutte le precauzioni del caso, non ci facevo una foto.Non aspettavo l'operatore ecologico, certo non sono felice che girano ancora siringhe (anche fossero per l'insulina)
Rosato Tania 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi eh no , anche se uno sta morendo e’ più interessante fotografe e fare video che aiutare 😑 Stiamo cadendo in basso. Ricordo di un ragazzo morto nel lago di Como affogato ( tutti a fare video nessuno che ha soccorso )...come anche una donna incinta che ha iniziato a partorire in mezzo la strada (America ) fuori al gelo. Tutti a filmare , il bambino stava per morire. Solo uno chiamo’ i soccorsi , uno su 50 persone che FILMAVANO ! Non vado avanti ....
Andrea Thum 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi ...sono usate le siringhe per l’insulina anche per iniettare eroina. Comunque concordo con lei che basta prenderle(non dalla parte dell’ago ovviamente) ed eliminarle in modo che non si faccia male nessuno, nemmeno chi svuoterà il cestino.
Conny Suter 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi idem
Siro Terranova-Ibba 1 sett fa su fb
Che cosa triste. Fossi un agente di polizia li prenderei manganellate senza pietà.
Kiko Gozzi 1 sett fa su fb
Siro Terranova-Ibba bravo boomer, con la violenza si risolve...
Siro Terranova-Ibba 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi si certo vai poi a dirlo ad un genitore che il figlio si è infettato per via di una siringa lasciata in mezzo alla strada a causa di due o tre sbandati... Su vai...
Piera Pizzelli 1 sett fa su fb
Siro eccerto! Perché se li picchi smettono di farsi vero? Ancora qui stiamo? Pffff
Kiko Gozzi 1 sett fa su fb
Siro Terranova-Ibba Siamo cresciuti in mezzo alle siringhe da piccoli, e che io ricordi nessun piccolo angelo si é mai infettato, ma il tuo commento sembra un programma dell'Udc....
Siro Terranova-Ibba 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi no ti prego lascia stare la politica... Di quella parleremo un'altra volta...
Matteo Marazzi 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi lo è infatti!
Simo Piz 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi E quindi va bene ?
Matteo Marazzi 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi il vostro scambio breve è un sunto di come UDC, lega e simili concepiscono la politica Ticinese. Sparano la genialata, in questo caso le manganellate (manco fossimo a Roma nel 38). Glielo fa notare e loro la mettono sul patetico, buonista, buttandola in ciaciara, strumentalizzando qualsiasi cosa (i bambini in questo caso). Per poi dirti che dovresti lasciar stare la politica. Senza vergogna!
Kiko Gozzi 1 sett fa su fb
Simo Piz Se leggi il mio commento sopra, sapresti tutto.
Simo Piz 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi Quello dove scrivi: <con la violenza si risolve...>? Si sono d’accordo ma io citavo: <Siamo cresciuti [...] nessuno si è mai infettato> e ripeto, quindi va bene ?
Siro Terranova-Ibba 1 sett fa su fb
Matteo Marazzi ho solo portato argomenti concreti con possibili scenari, che cosa c'entra la politica? Mica l'ho tirata in ballo. Se si presume che siamo una società civile e mentalmente evoluta nel 2020 non dovremo permettere certe tipologie di episodi. Poi ognuno a casa da quel che vuole, può bucarsi dalla mattina alla sera, ma i luoghi pubblici dove ci sono i bambini no! Ci indignamo per una bottiglietta lasciata per terra perché non dovremmo farlo con una siringa?
Kiko Gozzi 1 sett fa su fb
Simo Piz leggi tutto il post, troverai quello che cerchi
Matteo Marazzi 1 sett fa su fb
Siro Terranova-Ibba ok. Hai ragione in parte. Non fa piacere a nessuno. Come allo stesso tempo non penso faccia piacere a due genitori che proprio figlio si buchi. Le manganellate in questo caso non funzionerebbero e se fosse un diabetico men che meno.
Siro Terranova-Ibba 1 sett fa su fb
Matteo Marazzi mmm... Diciamo questo... Se la carota non funziona (un utente sotto ha scritto che questi episodi si verificano da circa 30 anni) si potrebbe usare il bastone per farlo capire meglio... una prima volta... ma non tanto per farli smettere di bucare perché tanto non smettono, ma per rispetto nei confronti dei luoghi pubblici. O quantomeno di ammonirli prima e spiegare a loro di non lasciar per terra le siringhe.
Kiko Gozzi 1 sett fa su fb
Siro Terranova-Ibba manganellarli tutti, dimentichi che lo hai scritto, e poi io non mi indigno per una bottiglietta per terra, la raccolgo,
Siro Terranova-Ibba 1 sett fa su fb
Kiko Gozzi sì ma tu la raccogli e la butti perche sei una persona civile e quindi va bene ma non tutti lo fanno. Stesso discorso per le bottiglie di vetro lasciate rotte, beccarli e arrestarli (neanche multarli perché il paparino paga). I manganelli servono perché se certi episodi continuano ad accadere bisogna andare in quella direzione li, ad una certa è inevitabile che si debba agire e ti dico che con il buonismo non ne vieni a nulla... Tu lo sai che in Australia è vietato bere in pubblico? La polizia australiana mi aveva avvertito!
Aldo Martini 1 sett fa su fb
Ma non ci sono più gli spazzini ,ora operatori ecologici?
Alessia Martins 1 sett fa su fb
Aldo Martini nei cessi pubblici di locarno c'è sempre in giro del sangue, dove entrano anche bambini😅
Aldo Martini 1 sett fa su fb
Alessia Martins ma ci sarà qualcuno addetto alla pulizia.
DeNise OrlaNdo 1 sett fa su fb
Aldo Martini magari il we son liberi.... Piegare la schiena di vetro, raccogliere e buttare (con tt le precauzioni), al posto di fare i leoni da tastiera. È diretto a chi critica ma nn fa una mazza
Daniela Bassi 1 sett fa su fb
Quindi sarebbe lecito abbandonare rifiuti (più o meno pericolosi) nelle zone pubbliche perché tanto ci sono i poveri cristi che ci fanno da servi e raccolgono lo schifo?! ...io sono allibita da certi ragionamenti che mi fanno capire in che mondo di maleducazione e mancanza di rispetto siamo finiti! Non so come sia a Verbania, ma qui in Svizzera i cavernicoli sono spariti da parecchi milioni di anni!
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Aumenta la disoccupazione, ma anche i permessi G: «Ecco perché»
Il sindacalista Gargantini spiega il meccanismo morboso messo in atto: «Si prendono tre precari al posto di uno fisso»
ORSELINA
3 ore
Quando Maradona chiese di curarsi in Ticino
Il fatto risale alla metà degli anni 2000. Il ricordo di Claudio Filliger, ex direttore della Clinica Varini.
CANTONE
13 ore
I consigli della Polizia fanno arrabbiare le femministe
Il collettivo "Io l'8 ogni giorno" punta il dito contro un vademecum anti-aggressione, e chiede di rimuoverlo
BELLINZONA
13 ore
I giovani ne hanno combinate (anche con il Covid)
Furti, incendi, reati sui social, assembramenti. Il punto con il Magistrato dei minorenni
LUGANO
16 ore
Colpì la giornalista con una testata, identificata dalla polizia
Si tratta di una 20enne svizzera domiciliata nel Luganese che il 30 novembre manifestava contro le restrizioni Covid
LUGANO
16 ore
La prima neve è arrivata
Da Chiasso a Mendrisio fino a parte del Luganese i primi timidi fiocchi stanno scendendo dal cielo
LUGANO
16 ore
«Concreti indizi di un movente estremista»
La 28enne di Vezia resta in carcere, arresto confermato dal giudice. L'avvocato: «Serve una perizia psichiatrica»
BELLINZONA
16 ore
Picchiato e poi chiuso in casa dagli "amici"
Nuovi dettagli sulla lite di stamattina in un appartamento. I vicini: «C'erano già stati problemi»
CANTONE
20 ore
Affitti commerciali: «Il Cantone intervenga»
Se Berna non fa sconti, il Ps chiede a Bellinzona di aiutare le imprese
CANTONE
23 ore
Nuovo calo di pazienti negli ospedali
Nelle ultime 24 ore 18 persone sono state ricoverate nelle strutture sanitarie cantonali, mentre 26 le hanno lasciate.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile